Azzurri in campo nel terzo giorno della settimana che porterà alla sfida di domenica sera contro la Lazio. Come già detto, il test contro la formazione capitolina servirà per capire come la squadra di mister Andreazzoli si porrà contro una delle big del campionato, trovandosi dall’altra parte una squadra che vorrà provare ad imporre il proprio gioco ma volendo non snaturarsi ed affrontare l’avversario a viso aperto.

Il gruppo si è allenato nel pomeriggio e come sempre ha alternato lavoro atletico a quello tattico. La squadra è scesa in campo a gruppi ed ha sviluppato sotto la guida della staff tecnico diverse situazioni nelle due fasi di gioco, curando anche alcuni dettagli sulle palle da fermo. I nazionali stanno rientrando ed in gruppo troviamo già Acquah, Mchedlidze, e Zajc. Rientrato anche Veseli ma l’albanese oggi è stato tenuto a riposo, domani dovrebbero far rientro tutti gli altri. La defezione certa per la gara di domenica (oltre i due lungodegenti) è quella di Antonelli e la speranza è riposta nel recupero di Pasqual che viene monitorato quotidianamente per nel suo problema causato da una botta all’occhio: il capitano potrebbe tornare in gruppo a fine settimana ed a quel punto sarebbe pronto. Da capire anche le condizioni di Maietta che oggi ha fatto differenziato, non è da escludere però che anche se ci fosse il recupero possa essere Rasmussen a partire dal primo minuto al fianco di Silvestre. Attenzione al portiere, sono sensazioni e niente più, ma non sarebbe da escludere che dopo la sosta – con adesso davvero un recupero completo – possa essere Provedel a scendere in campo dall’inizio. Da segnalare che Lorenzo Lollo sta svolgendo davvero un ottimo lavoro, dopo due tribune consecutive l’ex Carpi potrebbe ritrovare un posto in panchina.

La squadra tornerà in campo domani mattina per una nuova seduta di lavoro.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | Conferenza stampa Leonardo Capezzi
Articolo successivoNews da Formello
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

20 Commenti

  1. Non bisogna dimenticare che Provedel viene da un infortunio piuttosto grave e che l’anno scorso era il titolare….quindi se tornato in buona forma è giusto che metta in discussione le scelte dell’allenatore….Da questo a ridiventare titolare c’è di mezzo…..non il mare ma….Terracciano….un Terracciano che non solo ha fatto pienamente il suo dovere,ma che merita,almeno per il momento,di essere il titolare!

  2. Al momento non c’è giustificazione alcuna che Terracciano non sia titolare.
    Certo è che la Lazio è un test impegnativo per tutti i reparti …. Questi vanno aspettative colpiti in contropiede

    • Bè Riccardo potrebbe essere anche un idea,ma di sicuro andresti a snaturare il nostro gioco e nello stesso tempo a permettere alla Lazio di fare la partita e con i giocatori che si ritrova dargli il pallino del gioco non mi sembra un’idea poi tanto azzeccata.Noi dobbiamo giocare come sappiamo e poi chi l’ha più lungo se lo tira….Di sicuro con queste squadre devi sbagliare il meno possibile…..soprattutto nei disimpegni….abbiamo le qualità per fargli male….ma guai ha sbagliare troppi passaggi….ci costerebbe caro.

      • e noi di solito ne sbagliamo veramente tanti di passaggi…
        Ops non lo dovevo dire ?

        No perchè ho notato che qui si parla solo dei numeri positivi tipo di quanto ha corso tizio e caio… si ma.. come diceva Znedek Zeman: Non importa quanto corri, ma dove corri e perchè corri….

        • Dobbiamo solo arrivare al giusto amalgama…son diversi i giocatori nuovi….quindi qualche errore ci puo’ stare,fra 3 o 4 partite potremo esprimere il massimo delle nostre giocate,ma ciò non vuol dire che certi errori non bisogna ridurli il più velocemente possibile….son diverse le squadre in A,di grande qualità,che con le ripartenze posson farti parecchio male.

  3. Direi che se Provedel adesso è ritenuto pronto, sia preferibile farlo esordire in trasferta e con un avversario meno forte della Lazio.

  4. Il portiere non è un giocatore come gli altri che se non va si sostituisce. Il portiere deve essere uno. C’è da chiedersi quali sono stati gli errori compiuti (tutti i portieri poi ne commettono, tutti) da Terracciano. Se poi nel corso degli allenamenti si è visto che Provedel è straordinario, allora il mister decida come crede opportuno. La decisione era una sola, da prendere a mercato aperto: proporre un ottimo ingaggio a Skoru e così il portiere ci sarebbe stato.

    • ….non mi sembra che Skoro sia stato vittima di un asta per prenderlo in serie A..e’ andato al Bologna nessuna squadra si interessata a lui di quelle importanti .

      • Proprio perché non c’è stata asta si poteva aprire una trattativa noi, perché è stato il miglior portiere della storia dell’Empoli, almeno così si è visto per il periodo che lo abbiamo avuto. Poi è tornato alla sua squadra e non ha mai giocato. E questo certo non gli ha giovato.

    • Io l’ho visto in allenamento e mi pareva davvero pimpante….sicuramente in ottima forma….con tutto il rispetto per Brighi(sarà il suo ultimo anno e chissà se troverà spazio per giocare…senza dimenticare che ha ben 37 anni)se proprio dovessi mettere in tibuna qualcuno….ci metterei lui….almeno molto più spesso di Lollo….che ripeto….ho visto in ottime condizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.