Doppia seduta di allenamento anche ieri, mercoledì 17 luglio, per la compagine azzurra che ha terminato la prima settimana di ritiro.

 

Il programma di lavoro è ormai scontato ed anche ieri si è ripetuto lo stesso percorso che ha visto il reparto difensivo alternarsi a quello offensivo nella parte tecnica per poi scambiarsi andando a lavorare sulla parte fisico/atletica.

Si continuano le prove del 4-3-1-2 andando a ribadire i concetti che sono stati vincenti nella passata stagione: difesa alta, pressing, verticalizzazioni e schemi da palla inattiva.

Va detto che la squadra si muove bene, appare sciolta (i carichi ancora non sono al massimo) ed interagisce bene con quanto impartito dallo staff tecnico. Una delle positività è vedere che Simone Verdi sta trovando sempre più confidenza con quello che sarà il suo ruolo, facendo vedere che c’è del fosforo oltre a dei piedi niente male. Ma tutto il gruppo sta dando soddisfazione, con i nuovi vogliosi di mettersi in mostra ed i vecchi che certo non ci stanno ad essere scalzati.

 

Di sicuro possiamo dire che il reparto più affiatato e più pronto è quello della difesa. Vero che non sarà semplice sostituire il partente Regini ma, di fatto, il gruppo è lo stesso di un anno fa con un Romeo in crescita ed un Mario Rui che ha tutte le carte in regola per essere pronto in caso di una seconda eccellente partenza. Bene anche i portieri, come raccontatoci anche dal preparatore Marchisio, con un Pacini che sta lavorando bene accanto ai più esperti compagni di ruolo.

 

Purtroppo la giornata di ieri ha visto alcune defezioni importanti perché, oltre a registrare il continuato stop di Della Latta, Mchedlidze e Tavano, si sono fermati sia Accardi, Bassi e Maccarone.

Anche qui verrebbe da dire che non c’è niente di cui preoccuparsi, si parla per tutti e tre di affaticamento muscolare ma di certo la conta è di 6 giocatori già in forse (anche se lo staff medico ci dice che non ci saranno problemi) per la prima uscita stagionale di sabato prossimo. Sicuramente tra i 6 citati, il rientro più prossimo potrebbe essere quello dell’attaccante georgiano che ieri, in sostanza, ha lavorato in palestra per un lavoro programmato al fine che non ricada in quei fastidiosi problemi che ne hanno condizionato la stagione passata.

Sempre a parte anche Pratali e Dossena.

I prossimi giorni saranno illuminanti da questo punto di vista.

 

Stesso programma anche per quest’oggi con due sessioni di lavoro, una al mattino ed una al pomeriggio che prenderà il via verso le 17:30.

Ricordiamo che sabato 20, con inizio alle 20:45, ci sarà in quel di Montelupo la prima uscita del nuovo Empoli.

 

To. Che.

 

CONDIVIDI
Articolo precedentePresentato il pallone 2013-14
Articolo successivoAmichevole col Sassuolo: luogo ed orario
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

4 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here