Dopo un giorno di riposo è ripresa la preparazione degli azzurri che guardano alla difficilissima sfida con la Juventus. Non vogliamo dire che non ci sia niente da perdere pero’ la gara rappresenta la classica opportunità per giocare sereni e prendersi anche qualche rischio, qualche pazzia che potrebbe produrre anche quello che nessuno si aspetta.

Allenamento iniziato con una lunga parte atletica e poi si è ripreso il discorso sul 4-3-1-2 che, almeno in partenza, sarà il modulo con cui la squadra si metterà in campo. Non arrivano notizie confortanti dall’infermeria visto che tutti e tre i giocatori che hanno accusato problemi muscolare nelle ultime gare (Barba, Laurini e Costa) erano assenti e con poche possibilità di essere dentro domenica all’ora di pranzo. Toccherà quindi a Cosic affiancare Bellusci nella coppia difensiva con Zambelli ancora a rilevare il “Concorde”. Da segnalare che anche Maccarone non si è allenato, per lui si tratta di mal di schiena ma non ci sono le preoccupazioni per i tre citati, anzi, il capitano potrebbe tornare ad essere titolare. Per il resto non sono emerse particolari novità ed in mezzo dovremmo rivedere gli stessi tre di Roma. Grande curiosità la continua a destare Pereira ma forse è ancora presto per lui.

Per domani è in programma una doppia seduta di lavoro.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGiudice Sportivo serie A
Articolo successivoCastellani già sold out per la Juve.
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Questa è la classica partita dove punti 10 euro sulla vittoria dell’Empoli e ne prendi minimo almeno 80…euro più euro meno….ciò vuol dire che è forse l’unica partita del campionato dove davvero non abbiamo niente da perdere….tutto quello che viene è guadagnato e se perdi puoi fartene una ragione senza demoralizzarti più di tanto.E credo che se si vuol strappare dei punti sia anche la partita dove bisognerà giocare meno belli ma non meno determinati a provare a vincere…..Le ripartenze….solo con quelle si puo’ sperare in qualcosa,sperare o volere che i ritmi vengano dettati dagli azzurri ci portano a sconfitta pesante.Senza voler fare l’allenatore credo che vada irrobustito il centrocampo con l’innesto di Krunic a destra e cambiare modulo all’attacco,mettendo Maccarone di punta e subito dietro a lui sulla stessa linea Pucciarelli e Saponara…..insomma….un bell’albero di Natale che dice 4-3-2-1….Cambiare magari poco,ma cambiare qualcosa,perchè ormai il nostro gioco diventa troppo prevedibile.In ogni caso è la partita dove un punto equivale ad una vittoria e davvero per una volta mi piacerebbe dire che ho giocato male(nel senso che mi son più che altro difeso e via con il contropiede) ma ho fatto punti.

    • Se non giochi vinci, o meglio eviti di perdere i 5 euri. Facciamo qualcosa altrimenti questa stagione va a schifio! Crederci non basta più, serve cuore e coraggio …. ma al momento neanche l’ombra nei ns giocatori!

  2. 19.000 spettatori, tutto il mondo collegato con Empoli e il piccolo Davide che sfida il gigante Golia: In ogni caso sarà un successo!

    • Claudio, adesso basta con questi discorsi: siamo al dodicesimo campionato di serie A, non te ne sei ancora accorto? Rihciamo l’attenzione su quanto ti ha scritto Giovanni ieri: meno provincialismo, più consapevolezza del blasone dell’Empoli, che non è il Pisa o la Pistoiese o il Prato ma una squadra che può stare in A così come Chievo e altre

      • si, chiaro. Ma io son già stracontento così. Mi son visto 12 Serie A. Se me l’avessero detto quando ero bambino un ci avrei mai creduto, abituato com’ero alla Sambenedettese, all’Olbia, al Viareggio….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here