Azzurri in campo nel pomeriggio di questo mercoledi per continuare il lavoro in vista della sfida contro la Reggina.

 

prataliLa squadra ha lavorato anche oggi presso il Centro Sportivo di Monteboro, dove, sotto la guida di mister Sarri e del suo staff, ha svolto un intenso allenamento tattico.

Si sono decisamente alzati i ritmi quest’oggi, sia dal punto di vista fisico che da quello dell’intensità.

A Reggio Calabria potremmo andare in contro ad una gara molto difficile ed anche molto confusionaria, con gli avversari che dovranno giocare per la sola vittoria e che potrebbero metterla anche sulle cattive. Per questo, uno degli input maggiori, è stato quello della calma e della tranquillità: la frenesia della ricerca spasmodica del gol potrebbe essere un arma a doppio taglio.

Mister Sarri ha lavorato sul solito 4-3-1-2, un modulo nel quale ci sarà una novità certa nella linea difensiva.

 

Infatti, al centro della difesa, accanto a Tonelli, potrebbe fare il suo esordio dal primo minuto il giovane Barba. Potrebbe essere lui il candidato principale a rilevare l’indisponibile Rugani (impegnato con l’Under21). Non sarà però da escludere, molto dipenderà dall’andamento del match, una staffetta con Pratali, che bagnerebbe cosi il suo debutto stagionale. Domani ne sapremo certamente di più visto che Barba rientrerà proprio domani dagli impegni con l’Under20.

Sempre per via delle nazionali, sulle stretto, si dovrà fare a meno anche di Hysaj, che già da domani sarà fuori dai confini nazionali. Al suo posto certo l’impiego di Mario Rui.

Buone, anzi ottime, notizie arrivano dal fronte trequarti visto che, sia Verdi, sia Pucciarelli erano in gruppo palesando un discreto stato di forma. Se ieri, quindi, si ipotizzava una scelta di adattamento, ad oggi il tecnico azzurro potrà nuovamente scegliere tra i due che sono in pieno ballottaggio.

Da segnalare che ha lavorato a parte Shekiladze. Ricordiamo che per Reggio non sarà a disposizione lo squalificato Accardi

 

Per domani è prevista un’altra seduta pomeridiana in quel di Monteboro.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteUFFICIALE | Pratali rinnova fino al 2014
Articolo successivoPEnAlty – Stasera si parte
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

6 Commenti

  1. penso che l’intenzione della societa’ fosse quella di
    prendere verdi e preparare in quest’annata la strada a
    Pucciarelli per il prossimo anno, invece questo ragazzo sta’
    bruciando i tempi e quindi siccome lo merita e’ giusto che
    giochi e metta in campo ancora piu’ grinta e cattiveria
    agonistica che sommate alle sue qualita’ e alla sua velocita’ lo faranno sicuramente esplodere…
    in fin dei conti e’ meglio valorizzare un giocatore tutto nostro e cresciuto nel vivaio che valorizzare un giocatore
    a favore del milan e del torino, senza togliere niente a verdi che ritengo un buon giocatore ed un bravo ragazzo..

  2. Ci sarà bisogno di entrambi: Ricordiamoci che tutti e due sanno fare benissimo anche gli esterni di centrocampo o di un eventuale 4-3-3

  3. Credo che sotto questo punto d vista siamo avvantaggiati rispetto all’anno scorso. Quest’anno abbiamo 2 ottimi trequartisti. Se uno non funziona, dentro l’altro. Secondo me questa staffetta farà la differenza.

    Sono molto curioso di vedere Barba in azione. Accidenti, giocare dal primo minuti contro una Reggina all’ultima spiaggia in un Granillo, sicuramente, gremito, non è niente male come debutto dal primo minuto.
    Vediamo. In bocca al lupo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here