Solito programma di lavoro anche nella giornata di ieri, lunedì 16, con la squadra impegnata in una doppia sessione di allenamento. In campo alle 9 e poi alle 17.

 

E come già sottolineato, in un percorso di crescita graduale, iniziano ad aumentare i carichi del lavoro fisico ma anche quelli del lavoro tattico che sta piano piano prendendo una sua fisionomia.

Al mattino il mister è tornato a lavorare con la difesa, un lavoro preciso, mirato alla perfezione della sincronia della linea con la cura del fuorigioco.

Poi invece nel pomeriggio si sono invertite le parti, con i difensori a fare un lavoro più aerobico ed il pacchetto avanzato a con lo staff tecnico a lavorare su pressing e ripartenze.

Mister Sarri vuole velocità, fisica e di pensiero, perché soprattutto nelle situazioni in cui la squadra perde palla e si trova a doversi riposizionare, dovrà essere rapida, perché li –pensiero sarriano- che dovrà essere fatta la differenza.

 

E la squadra, va detto, sembra che risponda davvero bene alle sollecitazioni del mister valdagnese. Grande concertazione da parte di tutti e pochi errori, come se il gruppo riuscisse a metabolizzare da subito le indicazioni dell’allenatore mettendole al meglio in atto da subito. Non ce ne voglia mister Aglietti, la colpa di certo non era sua, ma una cosa che risaltava vedendo gli allenamenti della passata stagione, erano gli errori madornali, specie quelli sottomisura caratterizzata da una scarsa concentrazione.

Tutto ok per il portoghese Ferreira che ieri sera aveva lasciato il campo anzitempo.

 

Ancora assenti al ritiro il gerogiano Mchedlidze ed il giovane Boniperti. Per il primo ci sono novità e dovrebbe essere ad Empoli tra sabato e domenica prossima (in tempo per la presentazone), mentre il nipote del grande Giampiero lo dovremmo conoscere soltanto ai primi di agosto.

 

Anche per oggi, martedi, doppia seduta di allenamento.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews mercato | L'Udinese prova l'assalto a Saponara?
Articolo successivoNews mercato serie B
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

4 Commenti

  1. FIDUCIA IN SARRI…
    Sarri per me è una scelta azzeccata.

    La rosa attualmente è da serie C.
    Per avere una valenza di serie B bisogna integrare nel reparto difensivo un paio di giocatori esperti “veri”.

    Dopodichè dalla metà campo in sù può anche andar bene avere giocatori giovani oppure giocatori maturati di serie C.

    La difesa resta troppo importante per una squadra così e va sistemata a dovere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here