Azzurri in campo all’indomani della sconfitta interna con il Cesena in quello che di fatto è stato il primo vero e proprio allenamento in vista della non semplice sfida di domenica con il Sassuolo. Un Empoli che arriva alla gara del “Mapei” con tre risultati negativi, uno peggiore dell’altro per motivi diversi e sarà li che dovrà arrivare lo sdebitamento annunciato dal direttore generale.

La squadra, come previsto, a lavorato divisa tra chi ieri ha giocato e chi no, con questi ultimi a svolgere il lavoro tattico mentre i primi a fare defaticamento. Di fatto però la formazione anti-neroverdi sarà composta principalmente da chi ieri è stato spettatore del match di Coppa con soltanto Krunic e Diousse ad essere nell’undici che darà il via alla partita. Un altro reduce di ieri potrebbe essere Marilungo ma, senza togliere niente all’ex Lanciano, la speranza è quella di poter recuperare Pucciarelli che oggi ha forzato dando discrete indicazioni ma lasciando il quesito sulla sua convocazione ancora aperto. Buone notizie che arrivano anche da Laurini, oggi in campo per buona parte con i compagni, difficile pero’ che domenica possa essere della spedizione emiliana cosi come non lo sarà Veseli. Chi invece torna in gruppo da abile ed arruolabile è Levan che potrebbe anche essere uno dei cambi da giocarsi in corso d’opera.

La squadra tornerà ad allenarsi domani nel pomeriggio.

1 commento

  1. Il Palermo ha scelto Corini, non è proprio il massimo, ma ha esperienza in A. Per noi si fa dura ….. fintanto che in panchina ….. eppure la nostra squadra è notevolmente migliore.

  2. Càspita! Corini: Hai detto nulla….
    Un allenatore dal palmares strabiliante, in effetti.

    Pensiamo al Sassuolo e a recuperà Pucciarelli, che è meglio.

    • Onestamente, nelle poche apparizioni che ha fatto, Marilungo lo vedo superiore a Pucciarelli.
      Troppo evanescente, troppa corsa e poco lesso.
      Anche a lui dovrebbe cambiargli la posizione in campo e chiedergli meno sacrificio, nella speranza che sia più lucido e concreto sotto porta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here