Doppia seduta di allenamento per gli azzurri anche nella giornata di ieri, giovedi, in vista del match di Coppa in programma domenica sera che battezzerà la nuova stagione sportiva.

 

La seduta di ieri, quella tattica del pomeriggio, non la possiamo certo definire chiarificatrice ma ha iniziato a dare delle indicazioni abbastanza attendibili sul probabile schieramento che andrà ad opporsi al Vicenza due mesi dopo la battaglia salvezza.

Iniziamo però parlando degli assenti, che alla fine sono gli stessi degli ultimi giorni perchè i vari Croce, Tavano, Laurini e Pratali non hanno preso parte alla seduta, anzi erano fisicamente da un’altra parte, a Roma a Villa Stuart. Controlli di prassi che però in un caso, quello di Daniele Croce, hanno dato un esito tutt’altro che previsto e positivo.  All’ esterno ex Sorrento infatti è stata riscontrata una frattura  al piede sinistro, postuma di una botta rimediata a a Carrara. Tradotto, tutto questo significa un mese abbondante di stop. Una mazzata per il giocatore che si stava mettendo in mostra e sicuramente sarebbe partito titolare nelle prime uscite azzurre.

Per gli altri tre tutto sotto controllo, ma il solo Laurini pare essere in grado (anche se difficile) di poter esser convocabile per domenica.

Da registrare anche gli affaticamenti dei due georgiani Mchedlidze e Shekiladze, ma i due già oggi saranno regolarmente in gruppo.

 

Detto questo, risottolineando che Pecorini non potrà giocare fino a fine settembre, i dubbi maggiori di mister Sarri sono proprio per la posizione del terzino destro. Ieri si sono alternati Tonelli ed Hisay, con il giovane albanese che alla fine potrebbe essere buttato nella mischia. I due centrali saranno sicuramente Romeo e Ferreira come sicuramente a sinistra andrà Regini.

A centrocampo il dubbio è chi mettere al centro assieme a Moro: uno tra Valdifiori e Camillucci, con il secondo che pur essendo leggermente più indietro nella preparazione potrebbe far si che non venga rischiato Mirko. Gli esterni dovrebbero essere Spinazzola e Lazzari, anche se all’ex Primavera Juve si sta contrapponendo un buono stato di Pucciarelli che in allenamento fa di tutto per mettere in difficoltà il suo allenatore. Cori dovrebbe agire dietro Mchedlidze, ma qui fino alla fine vedremo provare di tutto e di più, con Coralli provato sia da seconda che da prima punta.

Ribadiamo anche l’assenza di Saponara che risponderà alla convocazione in nazionale. Curiosità invece è stata quella di rivedere Davide Bassi con indosso la maglia dell’Empoli: il portiere spezzino ha deciso di allenarsi con gli azzurri fin quando l’Ascoli non sarà in grado di perfezionare il passaggio.

 

Per oggi è in programma un’unica seduta di lavoro a partire dalla 17,30.

 

Al. Coc.

6 Commenti

  1. Eccoci..questa proprio non ci voleva, ma come si fa’ ad essere bastardi ed entrare a cattivo in un’amichevole estiva?!…mah…

    Io contro il Vicenza farei questa formazione;
    4-2-3-1
    Dossena
    Hisay-Romeo-Ferreira-Regini
    Valdifiori-Moro
    Spinazzola-Pucciarelli o Shekiliadze-Lazzari
    Cori o Mchedlidze
    Preferirei mettere a centrocampo fin dal primo minuto Valdifiori per poi cambiarlo in partita in corso con Camilucci, sulle trequarti dietro la punta non ce lo vedo Cori..meglio Shekiliadze(se recupera..), punta centrale Mchedlidze( se recupera..) oppure Cori che ha me fa ben sperare…

  2. Vedrete che Valdifiori stasera non giocherà perché nel caso venisse venduto ad un’altra squadra a Gennaio potrebbe tornare soltanto ad Empoli o rimanere in quella squadra perché un giocatore può giocare partite ufficiali soltanto con due squadre…
    quindi ho la sensazione che Coralli e Valdifiori (Saponara è in nazionale) non verranno fatti giocare per precauzione…magari mi sbaglio…è soltanto una mia idea!

  3. Su coralli nutro forti dubbi che qualcuno lo voglia….su valdifiori la tua tesi, simone, potrebbe esser giusta. Io direi di far partire camillucci e poi magari se sotto di un gol provare la carta mirko, se no lasciarlo addirittura in tribuna.

  4. DIFESA.
    Di questa squadra mi preoccupa enormemente la difesa.
    (non mi preoccupa il centrocampo o l’attacco dove non vedo particolari problemi tra l’altro il gioco c’è anche se non è fondato sul palleggio ma sulle aggressioni e verticalizzazioni).

    Tornando alla Difesa:
    Tonelli-Romeo-Ferreira-Regini
    Passi la partita di coppa italia ma se fosse quella di campionato c’è da aver forti dubbi sulla tenuta.

    Bisogna integrare un’altro giocatore esperto a fianco di Pratali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here