Secondo giorno di lavoro per gli azzurri in vista del prossimo match che si disputerà lunedi prossimo contro la Samp.

 

Anche oggi, prima della parte tattica, c’è stata una lunga fase atletica terminata con un torello collettivo che come sempre dispensa anche molte battute tra gli interpreti. La parte tattica non ha dato nemmeno oggi grandi informazioni su quello che potrà essere l’assetto anti-blucerchiati, anche perché oggi mister Aglietti ha lavorato molto alacremente sulla fase difensiva con esercitazioni mirate (soprattutto fuorigioco) al miglioramento del reparto che fino ad adesso ha dato le maggiori delusioni. Regini ha fatto spesso da ago della bilancia spostandosi frequentemente dalla sua fascia sinistra al centro. Impiegati in alternanza Buscè e Vinci sulla destra. Comunque da quello che si è potuto vedere quest’oggi non sarebbe sbagliato pensare ad un 4-4-2 con Moro e Coppola come centrali.

Mori e Coralli hanno lavorato ancora a parte, il difensore però è in crescita e non è escluso a priori dal prossimo incontro. Discorso diverso per il Cobra che difficilmente vedremo impegnato contro Pozzi e compagni.

Hanno invece marcato visita Lazzari e Brugman.

Hanno lavorato a parte anche tutti i reduci dalle nazionali straniere che sono tornati ad Empoli: Mchedlidze, Shekiladze e Signorelli. Levan molto probabilmente dalla seduta di domani verrà messo già a duettare con Ciccio Tavano nell’attacco azzurro.

Da segnalare anche le assenze di Dumitru e Bianchi riconvocati per l’Under20.

 

Come detto è la difesa ad oggi il reparto che necessita maggiori cure, come spiega anche il tecnico azzurro Aglietti: “ Se lo scorso anno i maggiori complimenti venivano fatti al nostro reparto difensivo è purtroppo li che in queste ultime gare si sono viste le lacune maggiori. Con questo credo io per primo che sia sbagliato fare processi ed emettere sentenze dopo poche partite ma è chiaro che bisogna lavorare maggiormente proprio adesso quando siamo abbondantemente nei tempi per rimetterci in carreggiata visto che i giocatori di qualità e di spessore li abbiamo in quello specifico reparto.”

 

Per domani è prevista una seduta nel pomeriggio.

 

To. Che.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews da Genova
Articolo successivoSerie A | Le Probabili Formazioni
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

5 Commenti

  1. Il reparto che fa più buchi è quello della panchina dove siedi te caro Aglietti non sei capace di insegnare un gioco alla squadra è tutto improvvisato !!!
    A centrocampo ti affidi agli scarponi e pretendi che la squadra faccia girare la palla ?
    Sei da serie C e di pappa ne devi mangiare ancora tanta caro mister Aglietti!!!!!

  2. Ma che difensori o no! Siamo senza un’allenatore!!! Non avevo mai visto meno preparazione tattico/tecnica e mancanza di personalita’…Questo signore era sopravvalutatissimo come giocatore e ora sta facendo un lavoro che in cui e’ totalmente incapace…Mi dispiace ancora di piu x il fatto che e’ stata costruita una bella squadra e visto il livello scarso di questa serie B spotrebbe essere davvero l’anno buono x il rfitorno nella massima serie. BOH!

  3. Concordo con i vostri commenti, purtroppo la nostra maggiore carenza sta nell’allenatore, e francamente non capisco come due attenti dirigenti come il “gatto e la volpe” non abbiano già provveduto a questa mancanza.
    Questanno abbiamo un eccelente rosa con 3 valori aggiunti per la B quali Tavano, Busce e Stovini, vogliamo buttare tutto a mare?? per aspettare cosa?? un allenatore che attualmente non esiste!! mah!! sono veramente sorpreso dalla nostra società.

  4. E’ lodevole che il Mister tenti di lavorare sugli errori della difesa.

    Bisogna però che lavori anche sul fatto che questa squadra non gioca la palla.

    Non vediamo palleggio. Ci sono solo continue verticalizzazioni che non vanno a buon fine finendo sempre per favorire gli avversari.

    Mister torniamo a giocare al calcio secondo la sua logica naturale ovvero “il tempo alla profondità tramite possesso palla” altrimenti con una difesa così debole subiremo senza poter reagire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here