imageContinua a spron battuto la marcia di avvicinamento degli azzurri alla prossima importante sfida di domenica pomeriggio, che li vedrà contrapposti a un rivitalizzato Parma. Quest’oggi, come spesso accade al mercoledì, si è svolta una doppia seduta: quella mattutina è stata incentrata maggiormente sulla parte atletica, quella pomeridiana sulla tattica. Sono stati così provati i consueti due moduli riproducibili in partita, partendo naturalmente dal collaudatissimo 4-3-1-2 fino al più recente e, per certi versi, più acerbo 4-3-2-1. La formazione è ancora da definire: tutto lascia presagire che ci saranno pochi cambi, anche se, come ha detto mister Sarri la settimana scorsa, alcuni elementi potrebbero trovare maggiore spazio (vedi Zielinki e Laurini).

 

Per quanto riguarda gli acciaccati, le condizioni di Verdi sono in leggero miglioramento: il trequartista si sta ancora riprendendo dallo stiramento al flessore della coscia destra e quest’oggi ha corso, senza chiaramente forzare troppo. È ancora prematuro capire se sia possibile una sua convocazione per domenica, anche se a occhio pare più no che sì. Tutti gli altri calciatori (Guarente escluso, come da un po’ di tempo a questa parte) si sono allenati regolarmente.

 

Anche oggi l’ormai celeberrimo drone, utilizzato dallo staff tecnico per capire meglio i movimenti dei giocatori, ha sorvolato il Sussidiario dando la consueta nota di colore. Per domani è previsto un allenamento al mattino.

 

Simone Galli

CONDIVIDI
Articolo precedenteFantacalcio | Risultati del 11-12 aprile 2015
Articolo successivoRecupero serie A | Il Genoa riporta il Parma sulla terra
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here