Ultimo allenamento per gli azzurri, prima della rifinitura di domani, in vista della sfida di domenica che ci vedrà opposti alla Juve. Gara ovviamente affascinante e che sulla carta potrebbe anche presentarsi come già scritta, la sensazione però è che l’occasione sia davvero ghiotta con un gap davvero risicato ai minimi storici.

 

allenamento (24)La squadra ha lavorato al mattino sul campo “Sussidirio” seguita sempre dall’occhio del drone che vola sopra la testa di Maccarone & C. ad ogni allenamento. La seduta di oggi è stata prettamente tattica e molto meticolosa con sia Giampaolo che Martusciello ad impartire le varie disposizioni a tutti gli elementi con grandi raccomandazioni all’attenzione che non dovrà ma venir meno nei novanta minuti.

Molto lunga la parte finale dove si sono provate una caterva di palle inattive, anche li niente è da lasciare al caso quando le si subisco ed al contrario la situazione dovrà essere sfruttata al meglio (vedi Sassuolo e Palermo) per poter scardinare un forte difesa.

La formazione sembra fatta per nove/undicesimi con due dubbi a metà campo che forse ci porteremo fino alle 15:00 di domenica, anche se un leggero passo avanti di un calciatore rispetto all’altro sembra esserci. Parliamo dei ballottaggi tra Maiello e Diousse in mezzo e tra Buchel e Paredes a sinistra con i primi nominati che almeno oggi sembravano in vantaggio. Per il resto squadra simile a quella vista a Marassi con la Samp con quindi il rientro di Maccarone e Laurini negli undici di partenza. Maiello e Costa oggi si sono allenati regolarmente.

Ancora a parte Levan che non sarà del match nemmeno domenica cosi come Croce e Cosic, anche se per il georgiano adesso sembra davvero tutto ok e con la pausa del campionato ci sarà il suo rientro in gruppo.

 

La squadra tornerà in campo domani mattina per la seduta di rifinitura che sarà seguita dalla conferenza stampa di mister Giampaolo.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteUltime da Vinovo
Articolo successivo68° VIAREGGIO CUP | Grandi novità per l'edizione 2016
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

22 Commenti

  1. Gap risicato? Mi sembra una affermazione esagerata …. loro dovranno sudare e non poco, ma dire che c’e’ poca differenza non e’ onesto …. poi se si vince (e puo’ capitare in una partita secca) inciucchisco di gioia!!!!

    • Si intende in classifica: 15 a 14 è davvero un gap risicato, soprattutto dopo undici giornate…se invece si prende in considerazione i singoli dubito verrà mai il giorno in cui si dirà: “La Juventus se vuole vincere deve puntare sul collettivo perché i singoli dell’Empoli sono più forti”

  2. io non temo nessuno anzi temo l’ Empoli perchè quando siamo in forma giochiamo alla pari con tutti che si chiami juve , manchester , real madrid ….FORZA EMPOLI E BASTA

  3. Spettacolare il suo duello con Mario Rui sulla sinistra…..
    Certo che anche loro tranquilli un dormiranno, pensando a Saponara…..

  4. Credo che alla fine,quale sia il risultato,quello che conterà sarà la prestazione,perchè se perdi giocando male e magari con 2 pere sul groppone,la cosa puo’ far male soprattutto perchè nelle partite successive si vanno a perdere convinzioni e motivazioni e spesso la voglia di riscatto(quando giochi male)va a farsi benedire.Insomma se andasse male,ma non andrà così,l’Importante è giocare alla pari con i gobbi!

  5. È una società che non ho mai sopportato anche nei 3 anni in cui ho vissuto a Torino… Sanno di falsi.
    Meglio i granata che sono più sanguigni e reali

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here