Come previsto dal programma di lavoro che accompagnerà la squadra azzurra in questo ritiro estivo, anche la giornata di ieri, martedì 16 luglio, ha visto una doppia seduta di lavoro.

 

Poche novità da raccontare rispetto alle giornate che ci hanno preceduto, con il solito lavoro che ha visto la squadra divisa in due tronconi dove da una parte si lavora sulla tattica con mister Sarri e tutto il suo staff e dall’altra, con il Prof. Selmi e l’ultimo arrivato, Sinatti, si lavora sull’aerobica.

Per quanto riguarda il lavoro tattico dobbiamo segnalare che la mattina vi ha preso parte la difesa mentre nel pomeriggio (con diverse persone ad assistere alla seduta) centrocampo ed attacco.

Ci ripetiamo, ce lo impone la cronaca, si lavora per il 4-3-1-2.

 

La difesa si è esercitata principalmente sul fuorigioco e sulla fase di non possesso, mentre per quanto riguarda gli avanti si è continuato un lavoro che va avanti dal primo giorno, con la prova di varie soluzioni, insistendo parecchio su cio’ che questa squadra sa fare meglio, cioè verticalizzare.

Oggi, a causa di alcune defezioni abbiamo assistito a vari esperimenti particolari. Intanto Mario Rui ha lavorato sempre a centrocampo, mentre Croce si è rivisto sulla trequarti e Pucciarelli ha fatto l’attaccante. Cresce Verdi che oggi si è reso protagonista di un paio di giocate davvero pregevoli, con un gol in sforbiciata che è stata la ciliegina sulla personale torta.

Non vogliamo certo parlare di mercato in questo pezzo ma, vien voglia da vero (non ce ne voglia il ragazzo) di sperare che su Valdifiori non arrivi nessuno. E’ un giocatore fondamentale per il gioco che fa fare Sarri, dotato di un intelligenza tattica sopraffina ma soprattutto verticalizza come pochi sanno fare.

 

Dicevamo delle defezioni perché ieri sia Tavano che Mchedlidze hanno fatto differenziato. Per nessuno dei due c’è preoccupazione anche se il problema al muscolo del polpaccio che ha colpito Ciccio-gol si sperava potesse già sciogliersi prima dell’allenamento ed invece Tavano è stato costretto ad una sosta ai box. Oggi dovrebbe essere comunque in gruppo.

Lavoro in palestra anche per Dossena che deve rimettere massa muscolare sul ginocchio infortunato ed a parte ha lavorato anche Pratali assieme a Della Latta.

 

Cresce ovviamente la curiosità per vedere gli azzurri nella prima uscita della stagione, cosa che avverrà sabato a Montelupo dove, anche se come sempre si mischieranno le carte, potremmo già iniziare a vedere le gerarchie stagionali.

Intanto, anche per oggi, è prevista un’altra doppia seduta di lavoro.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteTorneo Oratorio | Il Berto's trionfa in finale ed entra nella storia!
Articolo successivoMercato Azzurro | Lazio ancora su Hysaj
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

2 Commenti

  1. Mi ripeto, scusate la noia procurata:
    “Visto quanto accaduto l’anno scorso a Tavano nella prima amichevole a Montelupo (un infortunio che non doveva essere niente e poi l’ha tenuto fuori 8 partite!), anche alla luce del suo affaticamento al polpaccio, spero che Ciccio sabato giochi… ma solo con la play station!”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here