Dopo aver goduto di tre giornate libere, in virtù della festività pasquale, gli azzurri si sono ritrovati quest’oggi per iniziare il lavoro post-Nocera, cercando di dimenticare in fretta quanto accaduto negli ultimi minuti della gara di venerdi scorso per presentarsi al meglio nella prossima sfida: altro scontro diretto in trasfetta contro l’attuale fanalino di coda, l’ Albinoleffe.

 

Seduta di lavoro che non ha visto grandi carichi vista la pausa non breve e visto anche il tempo a disposizione, gli azzurri lo ricordiamo giocheranno soltanto lunedi prossimo.

Una seduta che è servita per lo più a ritrovare il ritmo nelle gambe e per rivistirare a livello tattico alcune situazione accadute nel match di Nocera, situazioni che hanno visto gli azzurri arretrare troppo il proprio baricentro concedendo metri agli avversari, situazione questa che è stata poi fatale.

 

Ovviamente carte mischiatissime nel lavoro tattico, con nessuna indicazione precisa che possa essere arrivata da questo lavoro, dove si è badato ad alcuni movimenti soprattutto difensivi ed alla solità ricerca della rapidità nello scambio in fase di possesso.

Ed in questa difesa dovrebbe tornare a  trovare posto Daniele Mori che è tornato abile ed arruolabile dopo un periodo ai box, posto che ritroverà anche per la squalifica che oggi è arrivata a Ficagna.

Nella difesa azzurra invece rischia di non esserci ancora Vinci, che dopo aver superato alcuni problemi fisici si è imbattutto in un virus influenzale che lo ha messo KO prima della gara di venerdi e che lo ha visto fuori anche oggi.

Con lui, in infermeria, anche Flavio Lazzari che ha accusato nuovamente alcuni problemi di pubalgia, mentre Tonelli, Gallozzi e Valdifiori hanno lavorato ancora a parte con però i primi due che potrebbero nella settimana in corso anche trovare la condizione giusta per tornare in gruppo.

Più complesso il discorso del mediamo romagnolo che invece, se tutto andrà come dovrà, potrà tornare a disposizione per le ultime quattro gare di campionato.

 

Per domani è prevista una doppia seduta di lavoro, mentre giovedi dovrebbe esserci un testi in famiglia con la Primavera.

 

To. Che.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGiudice Sportivo serie Bwin: 2 giornate a Saponara
Articolo successivoTornei di Pasqua: ecco come sono andate le squadre azzurre
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

20 Commenti

  1. ..mi spiace, ma vado controcorrente. Una squadra nella nostra situazione, dovrebbe buttarsi a capofitto nel lavoro anche nei giorni di festività, così come tanta gente normale ha lavorato a Pasqua e pasquetta.

  2. ma i nostri sono privilegiati….
    hai visto quelli della nocerina che fame che avevano?
    avrebbero corso ancora per mezz’ora…
    ma e’ possibile che ai nostri non girino le
    scatole a forza di veder gente che corre
    il doppio di loro?

  3. Io in queste 2 partite ( Torino,nocerina) mi aspettavo una sconfitta/ pareggio col Torino e una vittoria con la nocerina, le cose sono andate al contrario… Adesso pensiamo a fare bene con l’albinoleffe e cercare di non fare gli errori che abbiamo fatto con la nocerina!!

    FORZA RAGAZZI!!!

    • Io credo che se nelle 2 partite avessimo preso 2 punti tutti saremmo stati se non contenti,abbastanza contenti…in fondo ne abbiamo presi 3 e non ne sarei tanto demoralizzato.Anche se i punti importanti sono quelli presi con le dirette concorrenti è anche vero che prima di fare 2 pareggi consecutivi è meglio fare una sconfitta e una vittoria.L’importante è che la squadra alla fine non sia stata messa sotto dalla Nocerina,ma solo per 2 cavolate negli ultimi 7-8 minuti,abbiamo perso una partita che se probabilmente rigiocassimo 100 volte non l’avremmo forse sempre vinta…ma nemmeno persa!Direi che propio questa sconfitta ci debba fare ripartire con la dovuta rabbia per FARE UNA GRANDE PARTITA A LEFFE….ma senza naturalmente snobbare l’avversario ,che probabilmente si trovera’ come la Nocerina a giocare la partita della vita…perchè obbiettivamente se perdono per loro le speranze di salvarsi saranno veramente ridotte al lumicino!Credo che alla fine sara’ IMPORTANTE NON PERDERE!

  4. Tra l’altro da non sottovalutare il fatto che giocheremo dopo tutte le altre.Da una parte potrbbe metterti ansia se le dirette concorrenti fanno risultato…ma secondo me giocare dopo sapendo i risultati è sempre un vantaggio!

  5. OGGETTO DELL’ATTENZIONE.
    Riprendendo dall’articolo:
    “….rivisitare a livello tattico alcune situazione accadute nel match di Nocera, situazioni che hanno visto gli azzurri arretrare troppo il proprio baricentro concedendo metri agli avversari, situazione questa che è stata poi fatale.”

    La perdita dei metri è dovuta sia al calo fisico minoritariamente che a quello mentale che ha inciso di più. La vittoria in tasca ci ha fregati.

    Difendersi non vuol dire essere passivi, vuol dire essere attivi nel rompere il gioco avversario, vuol dire solo che la mente è rivolta a controllare e interrompere le iniziative. Sempre attivamente.
    Se si diventa passivi si diviene “morbidi come il burro e gli altri ci possono tagliare” con facilità.
    Infatti negli ultimi 20 minuti i Molossi arrivavano da tutte le parti ed entravano un po’ ovunque.

    E’ sicuro che aver sostituito entrambe le punte Tavano e Maccarone
    Soprattutto l’ultimo sia stato “harakiri” infatti non c’era più nessuno che teneva palla in alto.
    Il “riculo” è figlio soprattutto di questo errore.

    A me piacerebbe che l’Empoli giocasse con un’altro modulo per Albinoleffe. Il 4-2-3-1 offre più possibilità sia in attacco che in difesa.
    Dossena
    Buscè-Mori(o Regini)-Stovini-Gorzegno
    Moro o Ze Edoardo)-Coppola
    Signorelli-Lazzari (o Brugman)-Tavano
    Maccarone

    • Il primo goal non l’abbiamo preso perchè siamo arretrati,ma l’abbiamo preso perchè Ficagna invece di contrastare chi ha fatto l’assist di testa,è improvvisamente andato INUTILMENTE su chi poi avrebbe fatto goal….POI C’è STATO ANCHE L’ERRORE DI REGINI…MA L’ERRORE E’ STATO COMMESSO PRIMA!Basta rivedere il filmato della partita……Il problema piu’ grosso non è subire un forcing finale di una squadra che è sotto,ma il fatto di non aver sfruttato mai nel modo giusto le ripartenze….soprattutto quando le squadre avversarie tentano il tutto per tutto sbilanciandosi in avanti!Mi ripeto…quest’anno se è mancato qualcosa è mancato chi potesse tenere palla in avanti…l’uomo alla VIERI….E’ VERO ABBIAMO IL GEORGIANO….MA QUANDO E’ INFORTUNATO,QUANDO E’ FUORI CONDIZIONE……Obbiettivamente in 2 anni ancora non si è capito niente di quello che vale…..Perchè se vado a vedere i goals fatti sia in Nazinale,che nell’Empoli,mi verrebbe da dire che il ragazzo è stato sopravvalutato e anche di molto….anche perchè anche questo campionato se ne è andato e il suo apporto(a parte gli infortuni)è stato veramente irrisorio!Quando torno’ ad Empoli dopo le bizze a PALERMO che lo portarono a tornarsene a casa in Georgia,tutti pensavamo che fosse un giocatore di classe superiore,un valore aggiunto…purtroppo non è stato così….Peccato perchè con il fisico che si ritrova….dovrebbe vivere di prepotenza nelle aree avversarie….Speriamo che il suo rendimento sia legato al rendimento insufficente avuto da tutta la squadra fino a questo momento e che dall’anno prossimo finalmente esploda….anche perchè sicuramente l’umilta’ che ha avuto in questi 2 anni,non puo’ che fargli onore!

      • …come sempre non sono d’accordo con daniele 57.paradossalmente adesso ci troveremmo meglio dal punto di vista mentale se avessimo preso due punti.e cioè un bel pareggino col torino e un pareggino con la nocerina.avremmo continuato la politica dei piccoli passi che cosi bene ci stava portando alla salvezza.invece quella sconfitta di m…da è come se avesse fatto rinascere tuti i fantasmi che hanno rovinato la stagione e cioè paura di vincere,pessima condizione atletica,incapacità di mordere le caviglie avversarie,incapacità di gestire i minuti finali….e anche quanlche errore di aglietti nella gestione dei cambi.adesso siamo al punto di prima.e a leffe entreremo in campo con tremarella……..pronto acospargermi il capo di cenere in caso contrario.

  6. Il bello della democrazia è che ognuno può esprimere il prorpio parere anche in contrapposizione.
    E io non sono d’accordo se si dice che l‘Empoli ha perso per un errore di Ficagna.
    L’errore c’è perché non contrasta bene l’attaccante che fa sponda.
    Però va contestualizzato.
    Si può dire allore che prima di Ficagna c’è stato l’errore del centrocampista azzurro che non ha contrastato il giocatore nocerino che ha lanciato verso il proprio attaccante e così via dicendo…
    Se tu arretri e non ce la fai a opporti di situazioni sfavorevoli che ti portano inevitabilmente all’errore ne troverai di continuo e su una di queste prima o poi capitolerai (come di fatto è successo).
    A dimostrazione di questo c’è il fatto che prima del gol molosso i rossoneri avevano già avuto altre occasioni nettissime per pareggiare (è stato bravo Dossena a opporsi).
    Sarebbe come dire che abbiamo pareggiato per demerito singolo di Ficanga e perso per demerito singolo di Coppola (incolpevole).
    Il calcio è un gioco di assieme si perde e si vince insieme.
    E vorrei ricordare che l’errore collettivo dell’arretramento è stato confermato da Aglietti e descritto anche sul Tirreno sulla Nazione e sullo stesso Pianeta Empoli

    • Ma tu Dash,stai parlando di una squadra che non è il Real Madrid e nemmeno il Torino o il Pescara.E l’Empoli doveva fare così e l’Empoli si doveva schierare così e l’Empoli non doveva arretrare….Ma vogliamo capire che dopo 34 partite siamo in una posizione di classifica che rispecchia quello che abbiamo fatto durante tutto il campionato?Vogliamo andare a vedere i punti che abbiamo?Riusciamo a metterci nella testa che se l’Ascoli non avesse avuto 7 punti di penalizzazione,adesso ci troveremmo al quint’ultimo posto a 4 punti dal Livorno a 5 dall’Ascoli e a 6 dal Crotone?Questo vuol solo dire che se dopo tutto questo tempo la squadra è sempre impelagata in questa situazione,non puo’ solo dipendere da come la metti in campo…ok gli infortuni…pero’….evidentemente ci deve essere una spiegazione piu’ plausibile.Si potra’ dire che questa squadra non è abituata mentalmente a giocare per salvarsi…….bè allora incominci a dimostrare come si gioca per vincere il campionato…..La realta’ è che purtroppo il nostro valore è quello che la classifica ci mostra….anche perchè i torti subiti non mi sembrano poi così copiosi da poter avere delle giustificazioni sui risultati ottenuti!Poi è chiaro che ci sono le annate storte…e questa sicuramente è un’annata storta……E non è vero che la squadra vince e perde in undici……Quest’anno purtroppo oltre ad essere un annata storta è stata anche un annata dove ci sono stati degli errori(dei singoli)che io non avevo mai visto in 30 anni che seguo l’Empoli…nemmeno quando la squadra aveva meno prime donne di quelle che abbiamo adesso!Non contesto il rigore che per altro non c’era…ma tu su un lancio di 30 metri DATO CHE GLI SEI ADDOSSO,DEVI CONTRASTARE IL TUO AVVERSARIO…NON ALLONTANARTI DA LUI!Poi che centra non è che posso stare a sparare su Ficagna,ma l’errore che ha fatto è stato DETERMINANTE PER IL PAREGGIO!Invece magari secondo te è meglio stare a massacrare il buon Moro perchè se anche ha fatto un’ottima partita ,si è permesso di sbagliare qualche passaggio(cosa che non gli viene mai perdonata)
      PER EMPOLI FROMIVREA TI RIPETO QUELLO CHE HO DETTO E CHE PUOI LEGGERE SUL MIO COMMENTO PRECEDENTE:

      “Anche se i punti importanti sono quelli presi con le dirette concorrenti è anche vero che prima di fare 2 pareggi consecutivi è meglio fare una sconfitta e una vittoria”.Come vedi sono daccordo con te…ma la realta’ e che contano i punti….solo i punti…in questo momento!Poi se debbono restare i fantasmi della partita con la Noocerina come dici tu…..allora andiamo in C e non ne parliamo piu’!Per me invece sara’ la rabbia che avremo per quel risultato che ci fara’ giocare una grande partita…..se poi non sara’ così…vuol dire che gli altri sono stati migliori di noi!
      Questo è quello che penso…ci mancherebbe che sia una verita’ assoluta…ognuno ha la sua testa ed è bello che sia così……sennò sarebbe un mondo così noioso….!

      • Che vuoi che ti dica Daniele.
        Certe cose le dico apposta perchè non siamo ne il Real ne il Barcellona. Chi è picco ha sempre bisogno di un gioco.
        Ci dici che abbiamo perso (pareggiato) su un errore di Ficanga quando Nazione Tirreno Pianeta Empoli l’intervista a Aglieti e a Corsi sempre sul Tirreno viene riconosciuto che la squadra è arretrata dando il via libera alla pressione avversaria.
        Poi è chiaro che perdi sull’errore che capita gli errori al singolo.
        Gli errori dei sigoli ci stanno è l’assieme che li limita.
        E’ che non c’è assieme (gioco).
        Io ho solo voluto sottolineare che non abbiamo perso per colpa di Ficagna (e tra le altre cose io non ho parlato male di Moro).
        E’ l’assenza di gioco che esalta l’errore del singolo.
        E’ così negli sport di squadra.
        Ecco perchè occorre trovre sempre una forma per dare risalto alle qualità di cui si dispone.
        Tanto è che Aglietti prima si è fissato sul 4-3-1-2 e poi capendo certe dinamiche si è mosso anche sul 4-1-4-1.
        Non è che si può negare l’evidenza.

        • Dash,la partita l’hai persa quando in campo eravamo schierati con il 4-1-4-1,quindi il modulo conta finchè le cose vanno bene….nessun modulo ti puo’ dare una vittoria o mantenere un risultato in maniera sicura.Che la Nocerina spingesse per il pareggio è regolare,non aveva piu’ niente da perdere,giocava in casa ed era all’ultima spiaggia….il problema non è che l’Empoli è arretrato….il problema è che l’Empoli non è riuscito ad essere pericoloso nelle ripartenze e per agire in contropiede non è che si abbia bisogno per forza di un gioco.Gioco che per altro,quest’anno non si è mai visto o quasi,ma nemmeno dalle squadre avversarie….perchè obbiettivamente tolto il Pescara e qualche altra squadra(poche)vorrei sapere in serie B chi gioca BENE…..ma a volte il gioco è anche quello di dare la palla a Ciccio o a Maccarone(o al Coralli dei bei tempi)……HANNO LE QUALITA’ PER METTERLA DENTRO SEMPRE!D’altra parte è vero che spesso le vittorie vengono attraverso il gioco…ma tu quest’anno ti ritrovi in una posizione di classifica per cui il bel gioco non è fattibile,ma servono altre cose al suo posto.Poi siamo daccordo che non vanno colpevolizzati i giocatori e che si perde in 11 e si vince in 11…pero’ti ripeto che quest’anno,se vai a vedere tutte le partite giocate…ti accorgi che anche quando la squadra ha giocato bene….ci sono stati degli errori individuali enormi che ci sono costati molti punti…..dai non voglio colpevolizzare nessuno dei ragazzi,ma gli errori in serie che ha fatto Tonelli…non li puoi considerare sconfitta della squdra…..e così l’errore di Stovini con il Brescia…e potrei continuare…….La mia comunque è una considerazione….pero’ ricordati sempre che se non c’è la prodezza dell’avversario,di sicuro c’è l’errore del difensore….e se sbaglia e giusto dirlo!Per quel che riguarda Moro,non mi riferivo a te ,ma a tutti quelli che ormai l’hanno preso di mira…purtroppo lui non puo’ sbagliare un passaggio che subito sembra che li abbia sbagliati tutti!Magari fa una partita eccezionale (Sassuolo)dove sembrava una spanna sopra a tutti…ma la sua partita è considerata da 6 o poco piu’!A me se devo essere sincero non è il non gioco che mi fa paura(per le ragioni che ti ho detto prima)ma è il calo finale(anche con il Toro c’è stato nel secondo tempo)!Non vorrei che l’arretramento della squadra sia dovuto all’impossibilita’ di poter ripartire perchè eravamo sulle gambe.Non voglio neanche pensare che riarrivato Sorbello o come si chiama,ci ritroviamo piano piano come ad inizio campionato…..ma voglio solo pensare che nelle ultime due partite la paura di vincere ci abbia giocato un brutto scherzo a livello nervoso!

          • Bè Daniele, lasciamo perdere i discorsi minoritari (Moro e si vice e si perde tutti assieme…).
            Il gioco a cui mi riferisco io è il gioco basilare che si da a una squadra per poterla far lavorare.
            Per poterla far difendere o attaccare producendo occasioni.
            Tutt questo con una logica dietro e con una forma ben precisa.
            Il gioco e i moduli non esistono percaso.
            Per quanto rigurada me non ho mai fatto riferimento al Bel Gioco. Ma al palleggio come strumento che determina l’andamento di una gara di calcio.
            Intendo il gioco efficace.
            Aglietti ha compiuto due errori fondamentali a Nocera.
            Il primo è passato troppo tardi al 4-1-4-1 quando ormai avevamo gia la testa a che finisse la partita il prima possibile.
            Il secondo i cambi non puoi togliere prima Tavano e poi Maccarone perche manca chi tiene palla in alto.
            Parli di ripartenze mancate….
            Te lo spiego, persino la Nocerina pur semplice che fosse aveva un gioco sviluppato sulle fasce dove poi cercavano il centro area. Quanti cros sono venuti sia bassi che alti dalle fasce? diversi fra cui anche quello che ha procurato il rigore
            Dove ha creato diverse occasioni prima del gol (che è arrivato centralmente).
            Ecco perchè non siamo più ripartiti perchè loro avevano il gioco in mano.
            Un gioco semplice (da squadretta) ma determinantemente efficace.
            E’ giusto sottolineare l’errore del singolo ma è altrettanto giusto contestualizzarlo e capirne l’origine. Perfino Aglietti ha chiesto di voltare pagina sà che non ha perso per un errore di Ficagna ma per molo altro.

          • DASH…ci mancherebbe che tu non hai ripartenze perche l’avversario ha il gioco in mano…allora i contropiedi non esisterebbero piu’ e chi ti attacca non ti lascerebbe mai uscire dall’angolo ,come succederebbe se su un ring l’avversario è talmente superiore a te e di conseguenza ti mette ko(Allora la grande Inter di Herrera non sarebbe mai esistita).Ma in questo caso la Nocerina non era superiore a te,ma solamente una squadra che con l’acqua alla gola ha tentato il tutto per tutto!E anche qui non posso essere daccordo con te:
            E vero che Aglietti ha tolto i soli 2 che potevano tenere palla in avanti(di Mchelidze ho gia parlato abbastanza),ma è anche vero che dai due ci si aspettava non solo la tenuta di palla ,ma anche i contropiedi e i tiri in porta con tanto di raddoppio.E nel secondo tempo di questo si è visto davvero poco!Se dipende dai giocatori del centrocampo che non hanno un tasso alto di qualita’ nel lanciare i propi attaccanti…non credo che si possano poi dare troppe colpe a ben 3 allenatori che si son seduti sulla panchina dell’Empoli quest’anno!Non credo che Aglietti dica ai propi difensori di fare lanci lunghi…eppure i difensori lo fanno di continuo…….evidentemente la squadra non è sicura perchè si trova in una posizione di classifica che non vorrei ripere……senza la penalizzazione dell’Ascoli,saremmo davvero messi ANCHE ADESSO CHE ABBIAMO 34 PUNTI,MOLTO MA MOLTO MALE!Son sicuro che ci salveremo ,perchè i miglioramenti sono stati notevoli….sia nella determinazione,che nei risultati,ma spero di venirne fuori al piu’, presto perchè la sofferenza quest’anno è stata molta!Comunque se fosse per me Guitto e Signorelli avrebbero giocato insieme da centrali gia da un bel pezzo,con Moro al posto di Coppola.STAI SICURO CHE QUEL PALLEGGIO CHE DICI CHE MANCA,DOPO UNA 20 DI PARTITE GIOCATE ASSIEME E CON LA GIUSTA ESPERIENZA MATURATA,SAREBBE VENUTO FUORI!Poi non credere che il fatto che non ci veda spesso daccordo come dici tu,non mi faccia pensare che è un vero piacere scambiare pareri con te.D’altra parte sai benissimo CHE IN iTALIA CI SONO 20 MILIONI DI ALLENATORI 🙂

  7. Mi dispiace ma non sono daccordo sul fatto dei contropiedi.
    Il contropiede di per se è raro che possa identificarsi in una rottura del gioco da parte di un singolo giocatore.
    Di solito è l’insieme delle scelte prese dai gocatori che si difendono senza palla che permettono a uno di questi unltimi di intervenire e di dare una svolta efficace.
    A volte è anche frutto dell’iniziativa di un singolo come è accaduto quando a Padova Lazzari ha pressato il cc.e Maccarone ha segnato. Ma sono sporadici episodi.
    Se non sei organizzato non avrai mai un contropiede efficace.
    Qundo gli altri hanno il gioco in mano di contropiedi ne fai pochi come infatti non siamo riusciti nel secondo tempo.
    Semplicemente è una questione di equilibrio.
    Se chi fà gioco ha più spessore (o è più bravo o intelligente nel far correre la palla) rispetto a chi difende, chi difende appunto non riesce a oporsi bene e quindi ad intercettare la palla e riparire.
    Non è che non puoi fare i contrpiedi è che semplicemente non ci riesci fino a che non riporti la situazione complessiva in equilibrio cioè quando i luoghi che contano del campo o che sono interesati dall’azione in corso sono ben controllati. Allora li in quel frangente sarà possibile ricavarne un contropiede.

    Guarda le squadre in B non si possono schierare con il concetto della UISP come credi tu (della serie metto Tavano e MAccarone e oi cipensano loro) non è così.
    Non capisco perchè ti vuoi arrampicare sugli specchi.

    Negli sport di squadra l’organizzazione è tutto da solo fai poco.
    S vuoi l’ultima parola te la lascio volentieri ormai le argomentazioni su questa discussione le ho fornite.

  8. Non ho certo detto che si dia la palla a Tavano o a Maccarone al limite della propia area e che poi loro saltano 10 giocatori e fanno goal.CHIUDO DICENDO CHE POTREMMO PARLARE PER UN MESE INTERO E NON CI TROVEREMMO MAI DACCORDO…SPERIAMO CHE UN GIORNO SU QUALCOSA SI POSSA CONCORDARE!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here