Azzurri in campo questo pomeriggio per preparare la gara di Modena contro il Sassuolo che si giocherà venerdi sera, in anticipo, allo stadio “Braglia”.

 

Seduta singola quella odierna, al cospetto del martedi (anche se oggi è terzo e non secondo giorno della settimana) che in genere riserva sempre la doppia seduta di lavoro.

Un lavoro quest’oggi prevalentemente tattico con la squadra che ha iniziato a muoversi anche in funzione degli avversari andando ad analizzare alcune situazioni tipiche del gioco nero verde, soprattutto sulla fase difensiva, dove la squadra dovrà stare particolarmente corta per cercare di tamponare al meglio i rapidi contropiedi della squadra allenata da mister Pea.

 

Le indicazioni che sono arrivate a livello di probabile formazione fanno maggiormente capire di come si stia ormai formando un undici sempre più stabile con dei punti di riferimento fissi, ovviamente modificati poi alla bisogna del momento.

Ci sono comunque alcuni ballottaggi vivi e che nella giornata specifica di oggi hanno messo alcuni giocatori con il 50% di probabilità di finire nella formazione titolare. Su tutti quello del trequartista dove il favorito Brugman potrebbe essere insediato da Saponara reduce da una buona prestazione contro il Bari.

Anche davanti, viste le non perfette condizioni di Tavano, troviamo un Dumitru che se la sta giocando alla pari con il bomber di Caserta, che poi molto probabilmente partirà dal primo minuto.

In difesa dovrebbe esserci il ritorno a sinistra di Gorzegno e questo non potrebbe escludere Regini che anzi se la gioca da centrale con Ficagna.

 

Non cambia niente nel capitolo indisponibili con Lazzari e Vinci ancora out, e quindi al posto del difensore fiorentino ripartirà Buscè.

A parte Valdifiori, Tonelli, Mori, Shekiladze e Mchedlidze con quest’ultimo che ha mostrato notevoli progressi e domani capiremo se potrà tornare in gruppo a giocarsi le sue carte per la trasferta emiliana.

 

Anche per domani non cambia il programma con la seduta unica programmata per le ore 15:00

 

To. Che.

CONDIVIDI
Articolo precedentePrimavera brutto K.O. a Cagliari
Articolo successivoGiudice Sportivo serie Bwin
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

3 Commenti

  1. Io obbiettivamente non andrei a toccare la difesa,visto i risultati recenti….Togliere in questo momento Regini,sarebbe un delitto…non rinuncerei alla spinta che mi puo’ dare in questo momento…senza contare la grande crescita a livello difensivo che ha avuto con il ritorno di Aglietti….certo….è bene tenere tutti sulla corda……ma una difesa che nelle ultime partite ha subito così poco non va smantellata!Magari come direbbe il buon DASH,si potrebbe coprirci un po’ di piu’ a centrocampo,magari facendo giocare sempre Brugman,ma piu’ sulla linea dei centrocampisti…Diamogli continuita’ cavolo a questo ragazzo…non facciamolo giocare a singhiozzo…magari se vogliamo far giocare Saponara,portiamo quest’ultimo sulla fascia…Io sono sempre dell’opinione che i piedi buoni nel calcio ci vogliono…perchè se il pallone te lo sai passare…ti rimane piu’ a lungo sui piedi e c’è sempre qualcuno che sa dove metterlo quel pallone!Poi la determinazione non deve mancare…ma questo i ragazzi….sembrano averlo,seppur con ritardo,imparato!

  2. E non dimentichiamoci guitto come regista davanti alla difesa…. Poi forse preferirei regini al centro della difesa, ma quando andiamo in trasferta siamo sempre piu’ schiacciati e perciò ficagna nello stretto e’ piu bravo a differenza di quando deve giocare la palla…

    Brugman deve giocare… Saponara non lo puoi mettere mezza ala.. puo’ fare ho l’esterno d’attacco o il trequartista..

    Se vogliamo vincere le partite dobbiamo mandare piu’ o meno sempre gli stessi undici in campo!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here