Dopo la giornata particolare di ieri, che ha visto al centro la contestazione dei tifosi azzurri, la squadra oggi si è allenata nel pomeriggio sempre per preparare la sfida di sabato, cruciale, contro il Brescia, nota bestia nera dell’Empoli.

 

Allenamento che inizia a far capire un po’ di più le intenzioni di mister Carboni su che squadra vorrà vedere in campo contro le rondinelle, squadra che si muoverà secondo l’ormai noto modulo con il centrocampo a rombo.

La seduta, iniziata con una fase di riscaldamento e di ripetute, ha visto una corposa parte tattica con la squadra impegnata, prima della partitella in alcune esercitazioni, soprattutto difensive facendo particolare attenzione alle palle alte, situazione che sembra essere il tallone d’Achille della nostra retroguardia.

Mister Carboni ha messo in piedi diversi ballottaggi che verranno definiti tra la seduta di domani e la rifinitura di venerdì, unico punto fermo sempre essere la difesa dove anche gioco forza per l’assenza di Gorzegno (squalifica) e Tonelli (nazionale B) e le ancora non perfette condizioni di Mori (era comunque regolarmente in campo) con dovrebbe vedere Vinci a destra, Regini a sinistra e la coppia di mastini Ficagna/Stovini in mezzo.

Un’altra certezza che mister carboni sembrerebbe avare è quella di Moro regista, difatti si è mosso prevalentemente l’ex giocatore di Livorno e Varese in quella posizione: vero che mancava Guitto (nazionale B) ma il tecnico azzurro sembrerebbe aver dato al veterano centrocampista le chiavi della cabina di regia.

Per il resto invece tutto in discussione, i soliti tre, Lazzari, Saponara e Brugman, si giocano il posto da trequartista, mentre Buscè-Gallozzi a destra e Coppola-Ze Eduardo a sinistra sono le altre “sfide”.

Da dire che Saponara oggi è stato provato per lunghi tratti come secondo punta accanto al Cobra Coralli, mentre dall’altra parte si provano assieme i due georgiani Mchedlidze e Shekiladze che hanno dimostrato di saper duettare bene.

Solita parola per Tavano che si allena con il gruppo e mostra ottimi ed incoraggianti progressi quotidiani.

Valdifiori ha lavorato in palestra, come confermatoci ieri dallo stesso giocatore, domani proverà a sterzare in campo per vedere come risponde il ginocchio, se tutto dovesse andare bene potrebbe giocarsi la convocazione.

 

Come prevedibile il tecnico azzurro e tutto lo staff ha, chiesto molto ai suoi, c’è voglia di farsi perdonare le ultime uscite e di mantenere la parola data ai tifosi di un pronto riscatto, proprio in un match che ad Empoli non vale come tutti gli altri.

 

Per domani è prevista un’altra seduta di lavoro a partire dalle ore 14:30.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteULTIM'ORA: Maccarone un passo più vicino ad Empoli ?
Articolo successivoPrimavera: pareggio nel recupero del derby ligure
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

21 Commenti

    • Con Moro regista potremmo finalmente dedicarci allo studio delle squadre che l’anno prossimo si contenderanno con noi i 3 punti in Lega Pro.
      Bravo Guido, ottima scelta, inutile stare sulla graticola fino alla fine del campionato.
      Ci vogliono certezze… ed ora l’abbiamo… quella di retrocedere

  1. ma stiamo scherzando, moro in cabina di regia ora come ora moro dovrebbe andare in tribuna fisso, sbaglia tutto addirittura i passaggi di un metro.
    cmq per me dovrebbe giocare con questi undici
    Dossena
    Buscè
    Mori
    Stovini
    Regini
    Gallozzi
    Coppola
    Lazzari
    Brugman
    Shekiladze
    Coralli

  2. Io giochereì così:
    pelagotti
    buscè,ficagna,stovini,mori,regini
    gallozzi,guitto,coppola
    levan,shekiladze.
    Ora come ora l’importante è non prendere gol subito, poi nel secondo tempo inserire brugman e corallone per vedere di essere più offensivi e provare a vincere.
    L’unica certezza è che moro e vinci non devono scendere in campo

  3. Ahahahahah…. moro regista???? Ahahahahah ….. A Davide moro gli fa un baffo Andrea Pirlo..!!!!!!

    Apparte gli scherzi come fai a far giocare moro( che in questo periodo non e’ nemmeno in condizione ) regista…. MI SA CHE LE COSE NON SONO CAMBIATE..!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. dai questa è per forza pretattica, reale o mediatica che sia ma sempre pretattica, non c’è versi che nella gara della vita, perchè quella è sabato, si mette lo scarpone di Moro a fare il regista, dai su ragazzi non state nemmeno a lambiccarvi il cervello.

  5. Moro, con tutto lo stadio che fischiava, sabato scorso è stato l’unico che ha avuto il coraggio di tirare verso la porta avversaria, anche se con conclusioni difficili, subendo ogni tipo di offesa dal pubblico. I suoi compagni invece più comodamente si nascondevano per evitare ulteriori figure di merda. Voi criticate Moro, io tutti gli altri.

  6. Parlo per me io non critico Moro per l’uomo che è.
    Le critiche morali le dobbiamo fare collettive.

    Ma critico Moro perchè non riesce a fare nemmeno un semplice passaggio in appoggio.
    Figuriamoci vederlo in cabina di regia.
    Scegliere Moro regista vuol dire essere in cerca di esperimenti. Vul dire non averci capito una
    beata m i n c h i a in questo gruppo di sciagurati.
    Qui da oggi per 10 partite si deve lottare in 11 davanti alla porta e recuperata fiducia poi si vedrà.

    Il miglior modulo con l quale possiamo giocare è il 4-2-3-1
    che nello specifico deve essere interpretato in modo difensivo schiacciando i tre centrocampisti avanzati a ridosso dei mediani appunto 4-5-1.

    Lottare dando mano l’un con l’altro per non subire vuol dire ritrovare fiducia.

    • giusto.
      io non rinuncerei comunque a lazzari, che è uno dei pochi che corre.
      quindi centrocampo per me con COPPOLA, LAZZARI, BRUGMAN,MORO. è CHIARO che moro non fa regia ma contenimento..
      sveglia PE

  7. C avete una cattiveria addosso voaltri che a paura …criticate uno che son 16 anni che e li e v ha dato l anima.un Po di fiducia se la merita .io mi tiro fuori da queste critiche anzi mi fan proprio pena

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here