Primo allenamento della settimana per gli azzurri, che dopo aver tagliato il traguardo della salvezza hanno adesso l’obbligo di preparare al meglio la prossima gara contro il Portrugruaro che, in casa, si giocherà le ultimissime possibilità di rimanere in B.

 

Allenamento iniziato con una lunga fase di riscaldamento, il lunedì è sempre molto intensa la parte atletica, e terminato con una partitella a ranghi misti dove si è badato di più a correggere alcune cose che nonostante la vittoria di sabato, non sono piaciute al tecnico azzurro.

Molte assenze al campo quest’oggi, dove oltre a registrare il prolungato stop di Moro, hanno saltato la seduta gli acciaccati Coralli, Lazzari e Marzoratti. Fabbrini e Foti hanno fatto il differenziato.

Poche, anzi pochissime le indicazioni date dal campo. Mister Aglietti, nella parte con il pallone ha provato almeno tre soluzioni tattiche, tra le quali la riproposizione del 4-4-2, mischiano anche le carte a livello uomini, dove dobbiamo registrare alcuni pregievoli numeri dei sudamericani Forestieri e Laurito.

Ovviamente ricordiamo che sabato a Portugruaro dovremmo fare a meno di Valdifiori e Mchedlidze, squalificati dal giudice sportivo.

 

Mister Aglietti da una parte si gode il raggiungimento dell’obbiettivo prefissatogli dalla società, ma dall’altra capisce che l’occasione, insperata, è ghiotta: “In questa settimana dovremmo essere bravi a trasformare la tranquillità per il raggiungimento della salvezza in un arma in più, come una zavorra che tolta di dosso, oltre a darti un senso di sollievo di dare maggiore libertà di movimento. Il campionato è ancora lungo e la classifica ci dice che siamo assolutamente in gara per giocarci le nostre carte guardando a questo punto a qualcos’altro che non sia la salvezza. Lo abbiamo sempre detto, raggiunti i 52 ci guarderemmo intorno e capiremo cosa poter fare. La gara di sabato non sarà semplice, ma loro cosi come entreranno con il coltello tra i denti cosi potrebbero scioglierci, la mentalità deve essere quella di sabato scorso evitando alcuni errori che potevano costarci caro, penso all’azione di Foglio del primo minuto.”

 

Per domani è prevista una seduta pomeridiana, dopo di che, la squadra al completo sarà alla serata organizzata da PianetaEmpoli.it “P-Event for Silver Lion”.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl Sassuolo esonera Gregucci
Articolo successivoGiudice Sportivo serie Bwin
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

12 Commenti

  1. Io se penso alla partita in casa con il Portogruaro ANCORA STENTO A CREDERE CHE L’ABBIAMO PERSA IN QUELLA MANIERA….Più che giocare la partita per vincere in funzione dei play off…io giocherei alla morte per vendicare quell’inverosimile 3-2 subito in casa!Credo che ne abbiamo tutte le possibilità….dovremo giocare senza andare all’arrembaggio,però con personalità e soprattutto con concretezza.E vorrei,come sabato scorso,vedere diverse conclusioni dalla distanza dato che i tiratori li abbiamo anche noi!Credo che Forestieri anche se fortissimo,in questo momento sia indispensabile che entri come con l’Albinoleffe nel secondo tempo,quando la sua freschezza,corsa e qualita’potranno fare la differenza….e così come lui anche Lazzari e Signorelli!Credo che in questo momento si debba partire con Saponara-Corallone di punta,con l’innesto di Moro e Soriano a centrocampo…poi tutti gli altri che hanno giocato sabato scorso!

  2. Se gioca Saponara non giochi a due punte…sennó non sei coerente…Saponara è un esterno…non è certo una seconda punta…
    Puoi se vuoi fare come Levan che l’hai fatto diventare trequartista…

  3. Io SIMONE non ho mai detto che Mchelidze è un trequartista…ho detto che quando ha giocato insieme con Coralli gli ha giocato alle spalle sulla linea dei due esterni mentre si attaccava…DIREI QUASI UN IPOTETRICO 4-2-2-1-1….SE SEI VENUTO AL CASTELLANI NON PUOI NON AVER VISTO!Per quel che riguarda Saponara sara’anche vero che è un esterno….MA D’ATTACCO…..non guardare che Aglietti lo fa giocare come Forestieri a coprire tutta la fascia.Propio come Forestieri si puo’ affiancare a Coralli senza nessun problema.Credo che anche sabato ne abbiamo avuto la riprova….HA TIRATO PIU’ DI TUTTI IN PORTA.Comunque Simone l’importante sabato a Porto è di portare a casa 3 punti….non sono certo io che posso mettere in campo i giocatori…..c’è chi è pagato per farlo……

  4. Come sempre Danieli sbagli qualcosa….. Tu vorresti far giocare Soriano che ha fatto più danni della grandine quest anno espulso più volte per non contare i goal che ci ha fatto prendere con i suoi sbagli da bambino ha dimostrato solo di non essere pronto per un campionato serio in campo non lo si vede mai.

  5. Farei giocare Signorelli se potessi….ma come ho gia detto l’allenatore……è un altro e centrocampisti interditori non ce ne sono altri…….e poi Soriano avra’ sbagliato ed ha pagato….si spera sempre che abbia imparato la lezione…comunque centrocampisti del valore di Soriano non è che ne vedo molti,sopprattutto di quella eta’…..Su lui ci potete scommettere di sicuro….l’unico problema è che l’anno prossimo ce lo troveremo di fronte su sponda Genova!

  6. Scusa daniele, ma se vuoi fare il 4-4-2 come fai a fare un centrocampo con soriano, moro, musacci e nardini? 3 centrali ed un esterno? chi metti sulla fascia sinistra? ma poi dico.. vogliamo ancora insistere su nardini? Non è meglio un 4-3-3 con Moro-Musacci-Soriano a centrocampo e Forestieri-Coralli-Saponara in avanti..

  7. A parte che Nardini con l’Albino ha fattto una discreta partita e quindi forse la panca gli ha fatto piu’ che bene…..Soriano ha giocato piu’ di una volta esterno sinistro di centrocampo(Moro non l’hai mai visto giocare a destra o sinistra?come d’altronde anche Valdifiori?).Se tu vuoi giocare a 3 togli pero’ Musacci perchè con 3 centrocampisti 2 coprono ma il Musa no di sicuro.Un Musacci che per altro con 3 centrocampisti che corrono e coprono anche per lui ha giocato per me in maniera splendida sabato scorso.(Comunque anche lui non è che sia stato fermo naturalmente)E poi la compattezza che ti da un centrocampo a 4,aiuta tanto anche la difesa.Per quel che riguarda l’attacco è chiaro che deve essere accompagnato dall’inserimento dei centrocampisti(quando MORO,quando SORIANO,quando MUSACCI,quando NARDINI…ALMENO 2 DI LORO QUANDO ATTACCHI)e COMUNQUE QUANDO SI E’ GIOCATO CON CORALLONE SEMPRE DISTANTE DAGLI ALTRI 2 ESTERNI D’ATTACCO IN PORTA SI E’ TIRATO DAVVERO POCO….MA MOLTO POCO….BASTA ANDARE A VEDERE I FILMATI SU QUESTO SITO….persino la grande vittoria con l’Atalanta ci ha visto tirare in porta solo nelle occasione dei due gol!Sabato scorso si è finalmente tirato in porta con continuita’e quindi anche se direte che non dipende dal modulo ma dalle motivazioni,io direi però di insistere sulla falsariga della partita di sabato!Tra l’altro l’ultima volta che abbiamo realizzato 3 gol in una partita quest’anno è stato alla 15sima giornata con l’ATALANTA,DA ALLORA TUTTI RISULTATI STRIMINZITI SE NON IL 2-0 CON IL CITTADELLA!

    • Sisi Soriano l’ho visto a sinistra, ma non è il suo ruolo, stesso discorso per Moro o Valdifiori. Come Marzoratti ha giocato più volte terzino destro.. Poi tornando a Bergamo, finchè è rimasto in campo Levan abbiamo fatto 2 goal e un’altra nitida occasione del 3-0 tutto questo in 30/40 minuti, poi si è fatto male ed è entrato Coralli che non era in condizione.. Non puoi guardare solo i tiri in porta, perchè se tiri da centrocampo in porta o tiri solo davanti al portiere fuori porta non è la stessa cosa.. Devi vedere le occasioni che crei.. Con l’albinoleffe abbiamo provato a tirare più volta da lontano.. Inoltre fino al goal di stovini non abbiamo fatto grandi cose. La partita è cambiata quando è entrato in campo forestieri che sembrava incontenibile.. Molto dipende dallo stato di forma dei giocatori.. Comunque l’importante è portare a casa i 3 punti sabato.
      FORZA AZZURRI

  8. Cmq questa è la dimostrazione che siamo in 10 che parliamo e abbiamo tutti idee diverse…e Aglietti ha l’undicesima ma soprattutto quella che conta per il momento…e per tutti e 10 magari Aglietti non capisce niente perché non fa come vorremmo noi…
    Nel calcio contano i risultati e Aglietti si è salvato e inoltre ha la possibilità di giocarsi i play off…l’anno scorso di questi tempi eravamo tutti in vacanza già da un paio di giornate…
    Quindi Aglietti va bene e si è guadagnato la conferma. Punto.
    Il resto sono chiacchere…

    Daniele Su Levan ti continuo a dire che cmq giocavano a fianco e chi giocava spalle alla porta soprattutto era Levan semplicemente per caratteristiche….non g
    Non ho saltato una partita e ti posso assicurare che giocava accanto a Coralli ( come del resto ha confermato Aglietti in conferenza…colui che decide come metterli in campo)

  9. Aglietti se non sbaglio ha detto che i due hanno giocato contemporaneamente non 1 accanto all’altro di punta e poi sinceramente io al Castellani IL 4-4-2 L’HO VISTO SOLO CON L’ALBINO!Comunque è inutile continuare a discutere su una cosa che poi in effetti conta relativamente.Anche se per me questo modulo è piu’solido degli altri,l’importante sabato è solo tornare a casa con i 3 punti,non fosse solo per la partita dell’andata che ancora non ho digerito …..e spero che per gli azzurri sia la stessa cosa!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here