Dopo aver goduto della domenica libera, la squadra azzurra è tornata quest’oggi a lavorare entrando nella settimana che ci porterà al difficilissimo match di sabato con la Roma. Una gara, quella con i giallorossi, che però potrà essere giocata in totale serenità non avendo di fatto niente da perdere ed anzi, mettendo quel filo di follia che ci ha sempre contraddistinto, potrebbe regalare insperate soddisfazioni.

 

allenamentoOvviamente non possiamo parlare di primo giorno della settimana ma di un lavoro che riprende seguendo le orme della settimana passata. Molta tattica e molte prove di 4-3-1-2 con Krunic che viene di fatto investito del ruolo di trequartsita e vice-Saponara. Sta discretamente bene il bosniaco ed anche oggi ha fatto vedere cose interessanti, avendo anche ormai smaltito l’emozione del debutto. In gruppo è rientrato Paredes, come da programma, e l’argentino che sabato tornerà da ex contro la Roma, è stato di fatto provato sempre da interno destro di centrocampo, vista l’indisponibilità per squalifica di Zielienski. Rimanendo alle buone notizie dall’infermeria si registra (anche qui come già risaputo) il rientro in gruppo di Pucciarelli che sarà senza particolari dubbi il compagno di Maccarone in attacco.

Non rientra invece ancora Tonelli ma per il difensore centrale, davvero, non ci sono preoccupazioni in vista della sfida di campionato. Cosa che invece non si puo’ dire per Levan che a questo punto va considerato indisponibile con la speranza di vederlo in gruppo ed arruolabile dalla prossima settimana.

Quest’oggi ai box è rimasto Diousse per i postumi di una botta alla caviglia, ma anche per lui non ci sono particolari problemi. Di certo l’assenza del senegalese ha dato modo di provare nel ruolo di regista, con maggiore insistenza, Maiello che si potrebbe anche candidare a giocare dall’inizio in quel di Roma.

Da segnalare poi che Costa ha dovuto abbandonare anzitempo la seduta per un fastidio di tipo allergico e che nel finale di allenamento c’è stato un duro scontro di gioco tra Saponara e Mario Rui che ha fatto vivere qualche secondo di apprensione anche per le scintille che stavano per nascere, poi fortunatamente rientrate.

Ancora assenti i nazionali Buchel e Zielinski ed ovviamente l’infortunato Croce.

 

La squadra tornerà in campo domani in una doppia seduta di lavoro.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteInfo biglietti per Roma
Articolo successivoLe iniziative benefiche di Lorenzo Tonelli e dell'Empoli
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

11 Commenti

  1. Duro scontro tra Saponara e Rui? Oh ragazzi ma che vi succede? Segno di evidente nervosismo che sicuramente non produce nessun vincente, ma tanti sconfitti in primis la squadra.
    Da quanto leggo non vedo segnali positivi per sabato, partita in cui partiamo nettamente sfavoriti, ma se ci mettiamo del nostro!! Forza ragazzi ritrovate la gioia del gioco.

  2. NERVOSISMO LATENTE

    Gente siamo a rifondare una squadra
    un mi stupisco che ci siano situazioni di forte tensione
    anche tra gente che si conosce

    Fino a che gli elementi non si saranno “impastati” nuovamente
    ci saranno momenti poco piacevoli
    e qui deve essere Giampaolo a fare da collante
    un compito difficile
    dal quale però non ci si può tirare indietro.

  3. Giornalisticamente parlando ì cocchi ha scelto di non riportare la notizia… probabilmente per non creare ancora più tensione nell’ambiente!!! Certo avrebbe funzionato se pure il biuzzi non ne avrebbe parlato sul tirreno :):):)

  4. ..mi chiedo..come mai da pe nemmeno una parola su quello che è successo ieri tra Mario Rui e saponara? saponara ha i nervi a fior di pelle. .forse anche il non ricordo DELLA società ha pesato?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here