empoli-udinese (14)Oggi, all’indomani della sconfitta interna con l’Udinese, la squadra è subito tornata in campo visto che il prossimo impegno ufficiale sarà già sabato prossimo. Come noto torneremo ancora allo stadio Olimpico di Roma provando a vendicare l’ingiusta eliminazione dalla Tim Cup.

 

Classico allenamento da “giorno dopo” con di fatto in campo soltanto coloro che non hanno fatto i novanta minuti contro i friulani. Per i reduci dal match un programma di scarico. E’ stata comunque una seduta interessante con mister Sarri che non ha perso tempo facendo provare molte situazioni, anche con il doppio trequartista, situazione questa che siamo sicuri vedremo sempre di più.

E’ chiaro che ad oggi non si possono fare previsioni particolari per quello che sarà l’undici inziale, una formazione titolare che nelle ultime settimane è divenuta meno scontata di qualche tempo fa. In attacco per esempio è ipotizzabile un ritorno in campo dal primo minuto di Tavano mentre sulla trequarti sarà curioso capire se verrà data ancora a Saponara la partenza de match o si riandrà su Verdi.

Anche Laurini, che certo non ha i novanta minuti, si candida però per dare un po’ di riposo ad Hysaj. Sempre in difesa saranno da valutare le condizioni di “The Wall”, Lorenzo Tonelli, uscito per infortunio dalla gara di ieri. Assente alla seduta il febbricitante Signorelli.

 

La squadra tornerà in campo domani, crediamo, con una doppia seduta di lavoro, e domani saranno tutti agli ordini del tecnico Sarri.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | L'ultimo match dei prossimi avversari
Articolo successivoGiudice Sportivo serie A
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Quella del doppio trequartista (albero di natale) può essere una buona soluzione fuori casa, ma il problema è nelle partite interne. Lasciando perdere Roma, tanto non ho fiducia (giocheremo bene ma perderemo) quali sono gli accorgimenti per la decisiva sfida con il Cesena? Continuare a gestire palla sulla trequarti e non entrare mai in area, visto che verranno in 11 in area e non lasceranno spazi? Oppure si comincia a capire che bisogna modificare il ns. gioco offensivo?

  2. Sinceramente il Cesena è in una situazione che deve provare anche a vincere delle partite e non pareggiare e basta. Quindi spero che verrà a giocarsela. Ma un si segna lo stesso….

  3. Sinceramente, ho rivisto il 2° gol e non me la sento di dare la colpa a Sepe. Widmer ha solamente avuto una BOTTA DI C.. enorme. Dal replay si vede benissimo come la palla stia per uscire quando all’improvviso rientra in campo e si infila nel 7, secondo me a causa del vento. Probabilmente nessuno ci sarebbe arrivato..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here