Terzo giorno di lavoro per la squadra azzurra che continua la specifica preparazione in vista della sfida di domenica prossima contro la terza della classe: il Napoli.

Il gruppo ha sostenuto una seduta pomeridiana, dal profumo quasi estivo, sul campo sussidiario. Inizialmente la squadra ha svolto delle esercitazioni specifiche per poi chiudere l’allenamento con una lunga partitella a metà campo. Da una parte una squadra schierata con il classico 4-3-1-2 mentre dall’altra si simulava il 4-3-3 del Napoli che però dà anche spunti aggiuntivi al mister. Assenti anche oggi e certi indisponibili per domenica sia Levan che Tello ai quali si aggiunge la defezione di Cosic che ha dovuto lasciare il campo anzi tempo per un problema al ginocchio destro: domani capiremo meglio le condizioni del giocatore che però è a rischio per domenica. Per quanto concerne la formazione titolare da dire che qualcosa di diverso rispetto all’ultimo uscita potrebbe esserci, in attacco la sensazione è che si vada verso la coppia Maccarone-Marilungo, in mezzo invece si gioca le sue carte Buchel che oggi ha svolto una bella seduta. Dietro ballottaggio Costa-Barba.

La squadra tornerà nuovamente in campo domani per una seduta di allenamento che si svolgerà nel pomeriggio a porte chiuse.

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’arbitro di Empoli-Napoli
Articolo successivoApertura vendite “Curva Sud Ospiti” senza tessera
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

23 Commenti

  1. Sua Emanazione deve solo rigraziare che nelle prossime due partite il suo amico Sarri e uno Spalletti legato alla nostra città…probabilmente a risultato in ghiacciaia daranno l’ ordine di non infierire ulteriormente…certo, di fronte ad un rovescio simil Fiorentina o Chievo , sarei davvero curioso di vedere se viene riconfermata tutta questa fiducia che la dirigenza ripone in lui.

    • Mah…lo dici tu…secondo me Sarei ce da 5.Ne dette tre al Napoli e già c’era il sentore che sarebbe andato in Campania.NN aspettiamoci regali,quando la preda puzza di debolezza i predatori si incattiviscono…

  2. Tutte le settimane ce n’è uno che si ferma o si rompe.È una roba incredibile.Sarei curioso di capire il perché.

    • La cosa che balza agli occhi è la differenza di trattamento da parte del presidentissimo fra lo staff targato Giampaolo e questo, nonostante lo stillicidio perenne di infortuni.

      • Lo staff che quest’anno ha Giampaolo a Genova, é quello che aveva l’Empoli l’anno scorso, il corsi l’ha liquidato e se l’é preso Giampaolo portandoselo con se. É una cosa voluta andare in serie b, c’è il paracadute di 25 milioni. Sevno la società avrebbe tenuto Giampaolo no?

  3. Personalmente lavoro e non posso andare a vedere gli allenamenti, però spiegatemi voi A COSA SERVE fare il venerdì e il sabato a porte chiuse. Ha paura che qualche spia avversaria SCOPRA TUTTI GLI SCHEMI D’ATTACCO ???
    SEMPRE FORZA EMPOLI (solo per chi esce con la maglia completamente sudata – anche quella a collo alto)

  4. che strano…. c’e’ un giocatore fermo… non succede praticamente mai…. comunque sarò l’unico ma…. confido in Buchel… secondo me se gioca farà una grande partita

  5. Meno male gli infortuni nell’Empoli quest’anno sono una rarità. Non si fa male mai mai nessuno se oggi succede non prendiamocela. Cambierà qualche interprete ma il modulo è sempre il 4-3-1-0. Meno male che c’è Buchel, lui calciare alle gambe sa bene. Magari gli dovranno fare presente che in campo l’arbitro ammonisce e butta anche fuori. Sembra che il gioco del calcio consista nel calciare si ma un pallone.

  6. Purtroppo quello che manca a questa squadra non è la qualità,anche se magari la rosa è inferiore all’anno scorso e qualche interprete all’attacco per varie ragioni sta rendendo meno.Manca la mentalità vincente,quella mentalità che ti fa giocare anche meglio di quello che stiamo facendo.Martusciello con tutto il rispetto per l’uomo che ha dato tanto come giocatore,non è riuscito a dargliela.Sarri se la giocava dappertutto e con tutti e forse pareggiava anche troppo(mi pare che minimo i pareggi son stati 18)Martusciello ha messo nella testa dei giocatori…Il prima non prenderle e mi pare che invece se ne sono perse già parecchie e nelle prossime partite,visto la forza delle avversarie ci vorranno non solo grandi prestazioni,ma anche qualche santo che ci dia una mano, perché se penso che potremmo in 5 partite prendere un massimo di 3 o 4 punti(la speranza é di non perdere con le nane)mi preoccupa molto per le ultime tre partite,compresa la nostra,che dovrà affrontare il Palermo…Potrebbe fare parecchi punti e la speranza è di arrivare alla Favorita con almeno 4 punti sennò favoriranno sicuramente in tutte le maniere il Palermo….Noi purtroppo siamo visti sempre come una squadra piccola che per le televisioni porta pochi utenti e negli stadi idem!

    • Purtroppo e’ tutto vero. La rabbia e’ che ci saremmo potuti divertire anche quest’anno, visto il mediocre campionato di “A2”, bastava poco. Una eventuale retrocessione così, dicano cosa gli pare, la considererei voluta, e quindi una presa di…

  7. Il punto debole del Napoli è la difesa a tre!
    Lo so, non si può paragonare, ma basta guardare la partita Juventus vs Napoli.

  8. Brasiliano, Sarri gioca sempre da una vita con la difesa a 4.
    Confidavo molto in Cosic per questa partita: Nella sua gioventù ed esuberanza fisica. Un è proprio annata per gli infortuni, via. Questo poi un è nemmeno muscolare, ma i’ginocchio. Siamo polli, ma anche la fortuna un ne vo’ sapè di noi…..

    • Per forza, DEVI far giocare El Kaddouri…sennò ti sputtani il (presunto) pezzo pregiato del mercato di Gennaio. Poi già pare averne poca voglia di giocare nell’Empoli, se poi lo panchinizzi è finita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here