Azzurri in campo in una doppia seduta quest’oggi per quello che è stato il primo vero allenamento in vista del match di sabato contro l’Ascoli.

 

Al mattino, come da copione, la squadra ha lavorato prevalentemente in palestra per il potenziamento con delle esercitazioni ad personam studiate dallo staff atletico e sanitario. Nel pomeriggio invece si è lavorato prevalentemente sulla tattica iniziando ad abbozzare le prime idee per sabato pomeriggio.

Iniziamo col dire che  mister Carboni, in una specie di filo conduttore, sta come i suoi due predecessori, lavorando molto alacremente sulla difesa, anche oggi impegnata in alcune simulazioni, soprattutto da palla inattiva, dove, con l’ausilio del vice Bianconi, si sono provati determinati movimenti, interessanti quando la squadra va a marcare a zona e non ad uomo.

Nella partitella che ha praticamente chiuso l’allenamento la squadra si è disposta prevalentemente con il centrocampo a rombo, modulo con cui si è giocato i novanta minuti di Firenze e con il quale si è iniziato a Gubbio, facendo vedere sicuramente cose migliori rispetto al 4-4-2.

Tanti, tantissimi esperimenti sono stati fatti nel corso della suddetta partitella, anche se per una lunga parte di questa il mister ha tenuto, tra i presumibili titolari, lo stesso undici fisso e la grande sorpresa è stata quelle di vedere Brugman a fare il vertice basso: un ruolo non prettamente suo ma che dove ha fatto vedere cose interessanti toccando sempre discretamente la palla per i compagni a far salire la squadra. Serve qualità la in mezzo e questo lo sa anche Carboni.

Nel ruolo di trequartista sembra si vada per la conferma di Saponara, come il vice Stovini/Ficagna dovrebbe essere Tonelli, oggi provato maggiormente rispetto a Chara che dopo la convincente prova di giovedi in coppa sta facendo vedere netti progressi anche in allenamento. Inizia una settimana di vero ballottaggio anche sull’out mancino di difesa tra il maturo Gorzegno ed il giovane Regini.

Assenti Buscè e Tavano per motivi precauzionali, abbiamo visto muoversi Lazzari sulla destra mentre in attacco si sono alternati tutti gli effettivi, buone cose sono state fatte vedere da uno scoppiettante Shekiladze che difficilmente partirà dal primo minuto ma che rischia di mettere in seria difficoltà i compagni.

Valdifiori alla fine non ha preso parte alla seduta ma le sue condizioni restano migliori rispetto alla fine del match di Gubbio, il romagnolo già domani potrebbe essere in campo con i compagni.

 

Per mister Carboni adesso conta resettare la partita di domenica e trovare maggiori stimoli per giocare contro un avversario ostico come questo Ascoli reduce da tre vittorie consecutive: “ Come ci siamo detti anche a Gubbio, adesso per noi è fondamentale capire che non abbiamo fatto niente, troppe volte dopo un mezzo passo in avanti questa squadra si è subito fermata. Sabato arriva un avversario tosto che giocherà alla morte con maggiore convinzione e qualità del Gubbio, ecco, noi dovremo essere più cattivi ed arrabbiati di loro perché dobbiamo toglierci il prima possibile dalle acque in cui siamo.” Ovviamente ancora il mister non si sbilancia sull’eventuale undici: “ Abbiamo tre giorni davanti in cui dobbiamo lavorare su tanti aspetti, giocherà chi sta meglio e chi avrà maggiore fame, adesso non ci sono turn over, a parte Ficagna e Stovini spero di avere tutti a disposizione e tutti dovranno dare il massimo per convincermi a mandarli in campo, poi su di loro si forgerà il modulo.”

 

Per domani è prevista una sola seduta di lavoro al pomeriggio.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCon Fabrizio Corsi…
Articolo successivoGiudice Sportivo serie Bwin
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

15 Commenti

  1. Brugman alla Pirlo? Perché no! Dare qualità al centrocampo senza tentate di fare più il 442 che questa rosa non puó fare in assenza di esterni: non è male come idea…

  2. Io non lo vedo male vertice basso davanti alla difesa,e’ un ragazzo che ha delle qualità e in questo momento nel mezzo e’ quello che ci manca…….alla fine si rivelerà un Pirlo 2!!!!!

      • brugman casomai lo metterei a partita iniziata al posto di saponara, che dopo un ottimo primo tempo contro il gubbio è decisamente scomparso dal gioco.

      • brugman casomai lo metterei a partita iniziata al posto di saponara, che dopo un ottimo primo tempo contro il gubbio è decisamente scomparso dal gioco. sperimao di non rivedere moro, molto meglio lazzari o signorelli.

  3. Bè se Saponara si confermrera’ nel ruolo dietro le punte è un tentativo che si puo’ fare,magari venendo da dietro puo’sfruttare il tiro in porta che è una cosa che gli riesce molto bene!Bisognera’ pero’ che un minimo di copertura possa darlo anche lui e questa è una cosa tutta da vedere!

  4. ragazzi…io ho paura per la difesa dietro!!!!! nn si puo’ metter gorzegno centrale??? mettiamoci tutti ma non rintronelli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Bè far giocare insieme Mori e Tonelli in questo momento mi pare un po’ azzardato,ma piu’ che altro per il campionato che hanno fatto fino ad ora…..Un bel Gorzegno nel mezzo non lo vedrei male,però è da mettere in conto che hai 4 centrali in rosa,se mancano i due titolari devi far giocare gli altri 2 sennò inutile tenerli in rosa!Quindi piena fiducia in Tonelli e Mori che sanno che la partita di sabato vale 6 punti,visto che non solo ci porterebbe nel gruppone di centrocampo,ma altresì darebbe una bella mazzata alla rimonta dell’Ascoli!Poi parlando di Mori stiamo parlando di un titolare che puo’ benissimo rimandare Ficagna in panca…..Dipende solo da lui….!

  5. Fate quello che vi pare con Burgman vertice basso e Saponara
    vertice alto (anche se preferirei Lazzeri).

    Consiglio invece a Carboni per la difesa:
    Vinci, Mori, Gorzegno, Regini
    Tonelli casomai lo mettiamo dopo.

    L’Ascoli verrà ad Empoli ad imporlo il gioco…

    • L’Ascoli verra’ ad Empoli per vincere la partita,non ci sono dubbi…ma per quel che riguarda “imporre il propio gioco” aspetterei a dirlo….Magari si trattasse del Torino,del Padova,della Samp sarei daccordo……ma l’Ascoli anche se non ha nulla da perdere……è sempre una squadra di bassa classifica e se l’Empoli dice di giocare(è non ha alternative),pur ammettendo che sara’ una partita difficile,qualche goals sul groppone se lo ritrova di sicuro!(l’Ascoli naturalmente!))

  6. pela,vinci,mori,tonelli,gorzegno o regini,busce’,valdifiori,brugman o signorelli,saponara o lazzari,coralli e tavano che ne dici ighli? brugman deve fare un po’ di copertura pero’

  7. dobbiamo girare ad almeno 25 punti, vincere 2, pareggiare 1 e una forse si puo’ perdere, vincere con l’ascoli.perdi a vicenza,vinci con il grosseto e pareggi col cittadella,poi e ‘ chiaro se porti un punto col vicenza tanto meglio,pero’ col pescara ho visto un vicenza molto forte

  8. ma chi soni i giovani della primavera emergenti? io ricordo che fabbrini quando giocava con la primavera era devastante,si vedeva gia’ che era un giocatore di grande avvenire e noi qui si’ e’ trattato malissimo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here