Secondo giorno di lavoro per gli azzurri in questo pre-ritiro 2015/16. Agli ordini del nuovo tecnico Giamapolo, sotto la morsa del caldo che sta imperversando in questo periodo, sul campo Sussidiario la squadra ha proseguito da dove aveva lasciato ieri.

 

imageAnche oggi, prima della seduta, una lunga chiacchierata di Giampaolo che, immaginiamo, è servita per spiegare quelle che sarebbero state le esercitazioni odierne. Ancora è presto per l’aspetto tattico, quindi non è ancora chiaro cosa possa frullare nella testa dell’ex Cremonese e se sia o meno il 4-3-1-2 il modulo con cui ripartire. Oggi però, quando è spuntata la palla, nella parte finale della seduta, è stato principalmente quello il modulo che si è provato con Saponara dietro a Tavano e Maccarone.

Il mister ha di fatto ripreso anche diverse situazioni che i ragazzi conoscono molto bene, specificando più volte il “conoscete bene i movimenti, li facevate anche l’anno scorso”.

Principalmente si è puntato sul possesso palla.

E’ di gran lunga la parte atletica quella a cui si bada adesso visto il mese di inattività che c’è stato, ed è stata quella la parte più lunga della seduta.

Lo stato di forma del gruppo sembra soddisfacente. Da segnalare il grande lavoro che stanno svolgendo i tre portieri ed il fatto che Dermaku sta lavorando a parte per un problema alla caviglia.

È tornato Hysaj mentre all’appello mancano ancora Barba, Zielinski, Mchedlidze e Signorelli.

 

Anche domani pomeriggio altro allenamento.

 

Alessio Cocchi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here