Azzurri in campo per l’ultimo allenamento, prima della rifinitura di domani, in preparazione al non semplice match di domenica che ci vedrà opposti ai grifoni di Genova.

 

allenamento 0603
ph empoli fc

La squadra è scesa in campo nel pomeriggio sostenendo una lunga e bella seduta tattica preceduta dal solito torello che regala sempre molte risate nel gruppo. La seduta di oggi è stata particolarmente indicativa per quella che potrà essere la formazione titolare in campo domenica per fronteggiare la squadra di Gasperini, ma anche per fugare ogni dubbio sul modulo di partenza che sarà il collaudato 4-3-1-2. Si continua a provare il cosidetto “albero di natale” e non è escluso che anche domenica lo si possa vedere, ma se cosi fosse sarà soltanto nella parte finale del match.

Per quanto riguarda l’undici, ovviamente sapendo che non sbalordiremo nessuno, confermiamo però che dal primo minuto vedremo la stessa formazione scesa in campo al Barbera, con quindi ancora Ciccio Tavano a far coppia con Maccarone la davanti. Una novità però rispetto a quella partita c’è, ed è rappresentata dal ritorno in campo di Laurni che non giocava da titolare dal match di coppa contro la Roma ma, guardando al campionato, si deve tornare alla vittoria interna contro la Lazio.

L’allenamento di oggi però, se da una parte ha dato delle conferme, dall’altra ha creato un dubbio, legato a Manuel Pucciarelli. Il numero 20 azzurro non ha infatti preso parte alle esercitazioni tattiche e la cosa porta a pensare che anche domenica per lui ci possa essere la tribuna quando invece, anche in virtù delle parole spese da società e giocatore, sembrava che il tutto fosse rientrato. Ne capiremo di più però domani.

Sta meglio Daniele Croce che oggi è sceso in campo anche se però di fatto ha lavorato a parte: non dovrebbero esserci problemi per il match.

Hysaj per squalifica e Guarente per infortunio sono gli unici indisponibili.

 

La squadra tornerà in campo domani, nel primo pomeriggio, per la seduta di rifinitura che sarà preceduta dalla consegna del premio “Aramini” e seguita dalla conferenza stampa pregara.

 

Alessio Cocchi

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | Con Vincent Laurini…
Articolo successivoIL DISASTRO IL GIORNO DOPO | Ecco perchè siamo stati colpiti da un "uragano"
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Speriamo che tutto si risolvi non si possono giocare 13 finali con 3 attaccanti di cui 2 36enni e uno che non la butta dentro neanche a sparargli

  2. Il Mister ha il polso della squadra in ogni istante, se lui dice che il Puccia non è ok, per me ha ragione il Mister punto e basta!!! Così il ragazzo rischia di bruciare quanto di buono fatto in questi mesi …. ci perde più il Puccia o più l’Empoli? Del dilemma, ma penso più il giocatore!!! Roggi accendi il cervello!!!

  3. Non riesco davvero a capire questa situazione..se il Puccia non se la sente più di continuare in azzurro è bene che lasci e cerchi un’altra squadra che gli dia più soddisfazione..altrimenti deve fare il professionista (come ha sempre fatto fino ad ora..) e dare il massimo per la squadra..questo tira e molla non fa bene ne a lui ne alla squadra.

  4. Forza Puccino,lo sai che ti vogliamo tutti bene,sei il nostro “bimbo”sempre sorridente,positivo,corretto,grazie anche alla tua splendida è “discreta” famiglia,certo devi salvaguardare i.tuoi interessi personali,ma credo che siano precisamente concordanti con quelli dello Empoli,soprattutto in questo momento della tua giovanissima carriera!!!! Un abbraccio “paterno”…a presto Puccino…come ti chiamo io ….ma in campo!!!!

  5. Ma Pucciarelli chi? Quello che ripara le biciclette a Montelupo o quello che ha fatto 3 Gol in carriera… ma vaia vaia.

  6. Randy Orton chi??????
    Pucciarelli è un professionista ed è giusto che pensi a lui, fatti comprare uno straniero che sicuramente ti chiede dieci volte di più

    • Pucciarelli deve essere uomo (e umile) prima che professionista, se vuole di piu’ dia di piu’ in campo visto che è giovane e gli € che vuole arriveranno, e non fare giochetti su chi ha creduto in te e ti ha dato fiducia mettendo anche a rischio il lavoro di tutti compreso dei suoi compagni. Il suo procuratore per qualche spicciolo in piu’ puo rischiare di bruciarlo tanto un altro su cui puntare per un po di soldi lo trova ma Manuel di carriere ne ha 1 lo facevo piu’ intelligente.

      • Pucciarelli è del 1991 ha 24 anni, questo contratto è molto importante, e poi se si tratta di spicci perché la società non accetta le sue richieste visto che non è costato nulla?

          • Molto importante è giocare bene, farsi valere e dimostrare che si merita la seria A e certamente non fare giochetti, e visto che le parti erono gia d’accordo il problemo lo ha creato lui non la societa! Mentre Manuel ripaga la Societa’ che ha creduto in lui e lo ha cresciuto mentre la viola di roggi lo aveva scartato con questi problemi in un momento cosi delicato, manca UMILTA tanto cara anche al nostro caro mister Sarri!

  7. Dai Manuel a volte si prende a volte si da. Firma, fai altri 5 gol da qui a fine campionato e cambiati la vita. Tutti si ricordano le ultime 6/7 partite. Il girone di andata è nel dimenticatoio come i due o tre gol che hai segnato. Capace Ciccio ne segna 5 o 6 e ritorna eroe della patria. Firma dai retta …..

  8. Pucciarelli è un grande attaccante , un giovane da valorizzare , un prodotto del nostro vivaio e deve rimanere ovviamente non costretto, non ci credo che un professionista cosi serio ed umile si faccia abbindolare da un procuratore incapace

  9. Sì Puccinelli avrà 24 anni, ma ha cmq avuto la fortuna di giocare in serie A prima di Croce e Valdifiori che proprio scarsi non mi sembrano…mi sembra un sciocchezza buttare via la possibilità di giocare in serie A. …

  10. Prima di tutto cerchiamo di non mancare di rispetto ad un giocatore che fino ad una settimana fá veniva definito l’erede di Ciccio Tavano,poi dai racconti di chi era agli allenamenti della settimana mi sembra che il Puccia veniva descritto come “sul pezzo”,quindi mi viene da pensare che l’ennesima esclusione sia dovuta ancora alla firma. Forse la penserò controcorrente, ma se invece lo facessimo giocare,così da vedere se effettivamente c’e o non c’è ……..dopotutto l’esempio Neto,anche se forzato dall’infortunio del Tata, mi sembra che confermi, che non é scritto da nessuna parte, che un giocatore che non rinnovi non possa dare il meglio di se……..anzi!!!!

  11. Ricordo ancora le scialbe prestazioni di Rocchi fino alla firma del contratto che magicamente fù rinnovato alla vigilia della partita casalinga con la Juve e il buon Tommaso uscì finalmente dal torpore e mise addirittura a segno 3 giaol alla Signora con una prova magistrale. Morale della favola i giocatori sono uomini che guardano ai loro interessi e nel calcio se non giochi con la testa sgombra combino ben poco. Fà bene Sarri a lasciarlo in tribuna.

  12. se viene convocato e si fa giocare tutto si risolverà la società non può fare braccio di ferro con un talento di casa nostra e ha dimostrato che in questa serie A ci può stare benissimo , facciamolo giocare e titolare

  13. Leone io non penso che Pucciarelli non sia bravo, non ho detto questo. . Penso anche che giocatori molto bravi calano i campi della C senza che nessuno se ne acxorg…con questo le beghe contrattuali non mi interessano…

  14. Ancora con sto fenomeno ma basta! Stiamo dandogli troppa importanza,la colpa è solo sua, se voleva risolvere già lo aveva fatto, senza se senza ma, stiamo ancora cercando di trovargli scuse colpa del procuratore della società e del mister! Il ragazzino non conosce le parole riconoscenza e umiltà

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here