Gli Azzurri si sono allenati nel pomeriggio in preparazione al derby di sabato contro il Grosseto. L’allenamento odierno è stato l’ultimo della settimana aperto a pubblico e stampa, da domani si lavorerà a porte chiuse.

 

L’allenamento di oggi è stato prettamente tattico e si è sviluppato giocando una partitella contro la formazione Primavera allenata da Martino Melis.

Una partita nella quale si sono fatti diversi esperimenti e dove mister Carboni, interrompendo spesso il gioco, ha cambiato soventemente gli interpreti rendendo davvero varginale l’eventuale aspetto agonistico del match in famiglia.

Non sono però mancate le indicazioni, la prima, la più attesa, quella sul modulo visto che abbiamo assistito ad una vera e propria novità.

 

3-4-3 Questo l’assetto provato maggiormente e quindi quello ipotizzabile per sabato.

Una anomala difesa a tre che da tempo non si vedeva con Tonelli Mori e Stovini ad agire dietro ad un corposo ed ancor più anomalo centrocampo. Difatti, almeno per quello che si è potuto carpire oggi, i quattro di metà campo, con gli esterni larghi, vedevano sul’out di sinistra Gorzegno ed il giovane Pucciarelli a fare il dirimpettaio. Sui centrali c’è stata meno chiarezza avendo provato più uomini, ma in partenza si sono mossi Moro e Coppola con il romano che è stato poi rilevato da un pimpante Brugman.

In avanti la linea dei tre (anche se sarebbe più corretto parlare di un 2-1) era formata, sempre in partenza da Lazzari, Saponara e Coralli due passi avanti.

Ovviamente come detto la girandola dei cambi è stata praticamente totale su tutti gli effetti a disposizione, ma questi sopra sono sembrati i più papabili per l’eventuale undici che tra domani e dopodomani verrà forgiato, chiaramente tutti sulla corda ma senza poterne dare risconto visto che non potremmo assistere alle sedute.

Da dire che il modulo non ha spiccato per efficacia, anche se a parziale giustificazione, oltre al test in famiglia che non ha fatto spingere al massimo sull’acceleratore, il campo pesante e proprio la non completa conoscenza di questo assetto che andrà, se cosi si vorrà giocare, plasmato meglio.

Anche oggi erano assenti i due nazionali Guitto e Regini assieme agli infortunati Tavano, Ficagna, Dumitru e Buscè. Gli ultimi due potrebbero essere recuperati in vista di sabato.

 

Sono arrivate buone notizie circa l’intervento chirurgico a cui quest’oggi si è sottoposto Tavano: l’intervento è riuscito ed è durato circa 40 minuti, adesso il giocatore dovrà portare un tutore per 3 settimane dopodiché dovrà effettuare un nuovo controllo. Entro la fine della settimana in corso Tavano verrà dimesso dalla clinica.

 

Per domani è prevista una seduta di allenamento, a parte chiuse, a partire dalle ore 14:30.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteConsiglio di Stato: tessera del tifoso illegittima
Articolo successivoInfo e prezzi biglietti Empoli-Grosseto
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

15 Commenti

  1. Ma Tu pensa quel vicentino spacca caviglie che casino che c’ha creato…
    Una squadra che si stava ritrovando e che adesso, anche per l’assenza di Vinci, deve snaturare addirittura il modulo…
    Quando le annate son così, merita davvero andare a Lourdes…

  2. Secondo me era meglio mantenre il 4-3-1-2 con levan al posto di tavano o al massimo cambiare e fare un 4-3-3.. Non capisco perchè questo cambiamento..

    • Vinci e Gorzegno a Vicenza non hanno certo brillato. Carboni sta cercando un assetto difensivo più solido e prova con tre centrali.

  3. Il 3-4-3 e’ un bel modulo ma bisogna stare attenti a usarlo!!!! Con la difesa a 3 se gli esterni lavorano bene si crea una bella difesa,se no si rischia di prendere un imbarcata……comunque sabato sia con che modulo si giochi….BISOGNA VINCERE!!!!!

  4. Sono molto perplesso di questo stravolgimento.Sinceramente mi sembra crei confusione e basta;inoltre,in questa rosa nessuno ha il passo per fare l’unico esterno di fascia ( sia a destra sia a sinistra ).Speriamo siano solo prove,lo scorso anno all’inizio Coralli e Levan han giocato bene assieme.

  5. eppure in molte partite si è sacrificato sulla fascia ruolo di certo non consono alle sue caratteristiche……
    col verona avrà giocato male ma dimmi chi si è salvato…….
    eppoi il il Verona è la squadra più forte del campionato in questo momento 8 partite di fila non si vincono per caso!!!!!!
    la redazione in questo momento pare abbia spento i riflettori sul ragazzo (sul quale non è che siano stati molto accessi) mentre su di altri gli incoraggiamenti (al di là delle prestazioni)ci sono sempre stati

  6. Ma mettere Tonelli a destra?! E’ indisponibile? Ha fatto prestazioni decenti quando è stato messo terzino.

    Io avrei provato un 4-3-2-1 con Tonelli Mori Stovini Gorzegno, Moro Valdifiori Coppola, Saponara Brugman, Coralli

  7. E’ POSSIBILE CHE IN UNA SQUADRA COME L’EMPOLI CHE A SEMPRE CERCATO DI VALORIZZARE I GIOVANI DI TALENTO NON SI FA GIOCARE UN PICCOLO CAMPIONE COME SIGNORELLI.DI RAGAZZI CHE CORRONO E SI IMPEGNANO C’E’ NE SONO TANTI MA DI RAGAZZI CON PERSONALITA’ E CLASSE C’E’ NE SONO POCHI E SIGNORELLI E’ UNO DI QUESTI.

    • caro Walter hai perfettamente ragione su Signorelli, ma purtroppo competenti di calcio non sono in molti, comunque domani Signorelli sarà della partita e sicuramente vedremo un pò di classe e qualità in più a centrocampo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here