Azzurri di ritorno in nottata da Grosseto e questa mattina già a lavoro per preparare la sfida di martedi a Pescara ma soprattutto, gettandosi nel lavoro, per dimenticare l’incredibile partita sfortunata dello “Zecchini”.

 

Lavoro defaticante per chi ha giocato ieri mentre per tutti gli altri una seduta atletica e tattica anche se ovviamente non è stato certo oggi che si è potuto capire come Aglietti vorrà andare a giocare in riva al mar Adriatiaco. Chiaramente ci sarà da capire se il mister azzurro vorrà far tirare il fiato a qualcuno oppure (ma lo riteniamo improbabile) vorrà dar fiducia al gruppo che sta assiduamente mandando in campo. C’è però da dire che la coperta è corta data l’assenza degli ormai noti Foti, Lazzari e Mchedlidze con l’aggiunta di Fabbrini uscito dolorante dallo stadio di Grosseto, le sue condizioni dovranno essere da valutare ma sarà difficile un suo impiego già martedi. Non potranno nemmeno essere utilizzati gli “aiuti” della Primavera che da lunedi inizierà l’avventura al Viareggio ed avrà bisogno anche di Brugman e Shekiladze.

 

Mister Aglietti in mattinata, a porte chiuse, ha parlato alla squadra, un messaggio di forza che dovrà venir fuori già da martedi per non ricadere nel dopo Livorno, quando per toglierci dalla faccia il primo schiaffone l’Empoli ci ha messo cinque settimane.

 

Gli azzurri si alleneranno nel pomeriggio di domani e di lunedi, poi, dopo la conferenza stampa di mister Aglietti, si ripartirà per Pescara.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedente27a giornata serie Bwin
Articolo successivoI gol della 27a giornata
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here