Seduta pomeridiana di lavoro per gli azzurri in preparazione al match di sabato prossimo contro il Cittadella.

 

Ormai il canovaccio della seduta è il medesimo e c’è poco da raccontare in più. Si deve semmai registrare che Maccarone ha recuperato e come detto ad inizio settimana, puntuale, oggi è rientrato in gruppo dimostrando di aver smaltito l’affaticamento.

In campo anche l’altro pezzo da novanta, Saponara, che ieri era rimasto a riposo ma per il quale non c’era comunque niente da temere. I tre tenori saranno quindi regolarmente in campo assieme anche nella sfida di sabato che, dovesse andare in una certa maniera quella di Livorno, sarebbe una specie di set-ball.

Anche per il resto della formazione c’è davvero poco da dire: confermata l’assenza di Laurini, dietro, si andrà a giocare con Hysaj a destra ed Accardi a sinistra, ovviamente i centrali saranno Tonelli e Regini. A centrocampo, Moro-Valdifiori-Croce.

Alla squadra viene chiesto quello di sempre, ovvero di giocare come sa, anche se, mister Sarri, temendo forse le barricate venete, oggi ha chiesto spesso ai suoi di provare il tiro da fuori ogni qual volta ce ne sia la possibilità.

 

Da registrare però l’ennesimo stop di Mchedlidze. Per il georgiano si capirà meglio domani, forse gli ultimi carichi di lavoro sono stati troppo pressanti ed oggi ha avuto una sorta di risentimento.

Al campo non si sono visti, oltre ai già citati, Dossena e Pratali.

 

Anche per domani è in programma una seduta di lavoro ne pomeriggio.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteSabato si vota per il "Del Rosso"
Articolo successivoSerie A | Inter, gli striscioni diventano domande per il Presidente…
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here