allenamento_22 aprile 2015Come spesso accade di mercoledì, gli azzurri hanno svolto una doppia seduta di allenamento per preparare l’insidiosa trasferta di Bergamo: i ragazzi si sono allenati sulla parte fisica e atletica durante la mattinata, andando poi a “ripassare” la parte tecnico-tattica nel corso del pomeriggio. La sensazione è che la squadra non abbia perso lo smalto dei giorni migliori e che si produca, come sempre, in allenamenti proficui e produttivi. Come dicevamo, la prossima gara non sarà semplice perché si andrà ad affrontare un’Atalanta rinvigorita dal punto conquistato a Roma e vogliosa di continuare nella sua striscia positiva.

 

Dall’infermeria non giungono però buone nuove: al pari di Simone Verdi, ancora costretto a un lavoro differenziato a causa del persistere del problema al flessore, non hanno partecipato all’allenamento nemmeno Levan Mchedlidze (alle prese con un fastidio al piede) e Mario Rui (fermo anche nella giornata di ieri). Le condizioni dei tre in questione verranno valutate attentamente dallo staff medico e tecnico: non è escluso che, nel caso del terzino portoghese, possa ricomporsi domenica la coppia Hysaj-Laurini quali esterni difensivi. La sensazione è che la crescente forma del “Concorde” possa indurre mister Sarri a concedergli un’ulteriore chance, dopo la prova convincente contro il Parma. Da segnalare anche l’assenza sul campo da gioco di Michele Somma, che ieri ha giocato 90 minuti con la rappresentativa dell’Italia Under 20; presenti invece molti elementi della squadra Primavera, viste le numerose defezioni.

 

Domani si tornerà in campo per un ulteriore allenamento e forse sapremo se potranno essere sciolti i dubbi riguardanti i tre ancora ai box.

 

Simone Galli

CONDIVIDI
Articolo precedente"Il Punto", con Alessandro Marinai…
Articolo successivoTIFOSI | Biglietti Empoli-Napoli: gli orari del Centro di Coordinamento
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here