giampaolo marcoPenultimo allenamento stagionale per gli azzurri, che oggi hanno proseguito la preparazione in vista della partita che si giocherà domenica sera con inizio alle 18:00, contro il Torino. Quella di domenica  sarà una gara speciale per molti ragazzi che si congederanno  dal pubblico che per molti anni gli ha sostenuti. Sarà anche la partita degli addii per due allenatori che nella prossima stagione non siederanno sulle panchine che  domenica gli accoglieranno da protagonisti.

 

L’odierna seduta, svoltasi nella mattinata, è andata in scena a porte chiuse e quindi come sempre in questi casi non siamo in condizione di raccontarvi specificatamente quanto accaduto e quanto provato. Possiamo però dire che non ci sono  particolari novità rispetto a quello che la settimana ha raccontato, con la conferma delle assenze già annunciate da tempo e che l’undici titolare , sotto il segno del 4-3-1-2  vedrà in campo la migliore squadra. Ormai non è più mistero e non è più una novità che in porta dal primo minuto ci sarà Pugliesi, anche perché Alberto Pelagotti ha qualche problema di schiena e quindi si è tagliato la testa al toro dando la possibilità all’ormai quarantenne di giocarsi tutta la partita. L’unica cosa da segnalare rispetto a quanto accaduto oggi è che Diousse si è dovuto fermare anzitempo ma non ci sono particolari problemi. Non saranno del match gli squalificati Mchedlidze e Buchel e gli infotunati Skorupski, Laurini, Piu e Livaja.

Chiudiamo ricordando che l’unico ballottaggio è tra Bittante e Zambelli per andare ad agire da terzino sinistro e che a gara in corso qualche ragazzo che ha giocato di meno dovrebbe avere spazio.

 

In programma domani pomeriggio la rifinitura che sarà seguita dalla conferenza stampa di mister Giampaolo, una conferenza stampa che onestamente interesserà poco a livello pregara ma che sarà interessantissima perchè da questa dovrebbe arrivare l’ufficialità alla fine del rapporta con l’Empoli.

 

Alessio Cocchi

1 commento

  1. Ho paura di concedere la profondità a Belotti e Immobile, che negli spazi sono devastanti! Costa e Tonelli domani dovranno superarsi….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here