Prosegue a Monteboro la preparazione degli azzurri in vista del match di lunedi contro la Reggina al “Castellani”.

 

La seduta, iniziata con una prima fase atletica ha visto poi delle partitelle a metà campo, dove la tattica è stata padrona con un Aglietti molto meticoloso nel dare i punti di riferimento ai suoi soprattutto a coloro che giocano in fase offensiva, una zona del campo dove nelle ultime uscite si è fatta un pò di fatica.

Dopo la partitella in famiglia di ieri con gli Allievi, dove mister Aglietti aveva sperimentato alcune soluzioni alternative al solito 4-3-3, oggi si è maggiormente concetrato sul 4-2-3-1, modulo che ieri non aveva però visto gli attori che più di tutti posso fare al meglio il muro davanti alla difesa, Moro e Valdifiori, anche se il primo a dire il vero si è ancora allenato a parte per un lieve problema alla schiena ma sia lui sia lo staff medico ci danno assolute rassicurazioni sulla sua presenza in campo. Per Mirko invece quella posizione è davvero interessante, messo li puo’ essere più fondamentale che mai. Dietro l’unica punta, Coralli, una linea a tre dove coesistono sia Fabbrini, che va a sinistra, sia Forestieri che viene messo dietro al Cobra in una posizione davvero intrigante dove l’italo-argentino puo’ anche a volte mettersi in linea a Coralli creando, a nostro avviso, maggiori insidie per la difesa avversaria. Sulla destra, se questo sarà l’assetto, andrà sicuramente Nardini, ma Lazzari è stato provato nell’odierna seduta, il romano sta bene e scalpita e sicuramente per l’immediato futuro sarà una freccia in più all’arco di Aglietti. In quella posizione potrebbe esserci anche tra l’altro la concorrenza di Saponara che a differenza dell’ex Reggiana è più offensivo e riesce meglio ad inserirsi tra le linee, ovviamente molto poi dipenderà da che tipo di gara vorra mettere in pratica l’allenatore azzurro.

Dietro i dubbi sembrano ridotti al lumicino con il rientro di Vinci sulla destra e l’unico ballottaggio tra Mori e Marzoratti per un posto da centrale con il milanese però secondo noi in vantaggio

A parte anche Foti e Mchedlidze che come ormai già ribadito più volte sono prossimi anche loro al ritorno in gruppo.

 

Mister Aglietti sa che ci sono ancora due giorni utili per preparare al meglio il match contro la squadra di Atzori e senza fare pretattiche ammette che le carte ancora non sono in tavola: ” Oggi ci siamo concentrati su una situazione che ieri abbiamo fatto molto bene e che potrebbe essere interessante, però ci sono ancora da capire alcune cose, in primis le condizioni di alcuni elementi che tra l’esserci ed il non esserci potrebbero poi farmi ripiegare su altre soluzioni. Abbiamo ancora davanti del tempo per provare anche altre soluzione e preparare minuziosamente la gara con la Reggina, una gara nella quale vorrei che venisse ripetuta la prestazione di Siena perchè i nostri tifosi dopo l’ultima uscita in casa non felice meritano il nostro massimo.”

 

Per domani è prevista una seduta al mattino.

 

To. Che.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteWeek end azzurro giovani – Calendario gare 19 e 20 marzo
Articolo successivo32a giornata serie B: le probabili formazioni
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

4 Commenti

  1. Ma se invece facessimo il 4-3-2-1 con fabbrini e forestieri dietro coralli e a centrocampo moro, valedifiori, musacci? A me nardini piace davvero poco. Speriamo in difesa giochi marzoratti, stà rientrando in forma. E in porta chi gioca??

  2. Certo che Aglietti sto cavolo di 4 4 2 propio non lo vuole fare….Corallone ancora solo davanti!Io quando ho visto l’EMPOLI ad inizio campionato giocare il 4 2 3 1 Coralli l’ho visto di molto isolato……a lottare con piu’ di un difensore…..con la differenza che dietro oltretutto con 2 centrocampisti soli rischi anche molto di piu’ dietro!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here