Dopo la seduta di scarico effettuata ieri, la squadra è scesa in campo nel primo pomeriggio per quella che possiamo definire la prima vera seduta anti-canarini.

 

allenamento empoliLa squadra, data l’impraticabilità del campo “Sussidiario”, ha svolto la parte di campo nel rettangolo adiacente al campo d’allenamento, la zona dell’ex pallone per intenderci.

La squadra ha lavorato a gruppi, alternando proprio il campo alla palestra dove sono proseguite le esercitazioni muscolari.

Per quanto riguarda la parte tattica, il lavoro, dettato soprattutto da alcune partitelle (peraltro tirate come sempre), è stato molto miscelato negli uomini.

Indicazioni vere e proprie non ne sono arrivate e dovremmo attendere la due giorni di Monteboro per capirne di più.

Il nodo, al di la delle eventuali indisposizioni, è rappresentato da chi andrà a sostituire lo squalificato Hysaj: va da se che Mario Rui ha le credenziali maggiori in questo momento.

 

Parlavamo di indisponibilità. Ad oggi c’è solo capitan Moro a rischio. Tutta la squadra è di fatti a disposizione e si è regolarmente allenata. Moro sta decisamente meglio, ha preso parte alla parte atletica per poi spostarsi sulla parte praticabile del Sussidiario per correre e calciare contro il muro.

A sentire lui non ci dovremmo preoccupare, ma anche in questo caso saranno le prossime giornate a farci capire meglio, da una parte le sue reali condizioni e dall’altra chi, nell’eventualità, lo andrebbe a sostituire.

 

Come già detto in altro articolo, domani la seduta di allenamento, a partire dalle 15:30, si svolgerà sul campo in erba naturale di Monteboro.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteGli azzurri a Monteboro
Articolo successivoAltri due punti in meno al Siena
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

10 Commenti

  1. Farei riposare gli esterni…fuori HISAJ(SQUALIFICA)DENTRO ACCARDI….FUORI CROCE(PANCA) DENTRO RUI…..FUORI SIGNORELLI DENTRO CASTIGLIA…..Ciccio e Supermac nonostante tutto in campo vita natural durante(non quando ci sono 3 partite consecutive pero’)

  2. Tutti questi cambi vanno bene anche se sarebbe meglio anche se si studiasse un cambio modulo, forza Sarri non fissarti gli avversari ti studiano e ti neutralizzano….
    Metti in conto anche un cambio tattico… forza dai…

  3. Io nonostante tutto sia ormai un fan sfegatato di Sarri,non mi posso esimere dal dire che secondo il mio modestissimo parere ha sbagliato in pieno la formazione con l’Avellino….ma non tanto per il fatto di aver fatto giocare come esterno un giocatore come Signorelli che in quel ruolo ha dimostrato piu’ di una volta di ritrovarcisi come un pesce si trova fuor d’acqua,ma perché dopo la partita giocata ad altissimi ritmi contro il Siena,doveva essere prevedibile un calo di certi giocatori ,che per posizione in campo o per eta’ anagrafica,ne avrebbero gioco forza risentito…..Poco vuol dire secondo me che siamo solo alla 7-8 partita….anzi proprio perché ancora la condizione non puo’ essere ottimale,sarebbe stato ancora piu’ opportuno il turn-over!Per quello che riguarda il cambio di modulo…Sarri non stravolgera’ mai l’assetto di gioco del 4-3-1-2….almeno durante la partita……si puo’ vedere benissimo dai cambi che fa nei secondi tempi…esce attaccante entra attaccante,esce mezza punta entra mezza punta e così via….Cambiare questo modulo dopo che hai fatto i risultati che hai fatto a partire da Lanciano(SCORSO CAMPIONATO)è davvero improponibile….a meno che non fai 5-6 sconfitte di seguito….o se la squadra non rendesse come invece ha sempre fatto!

    • Ecco bravo hai capito tutti i limiti dell’allenatore: per bonifico modulo bonifico, per versamento modulo versamento, per prelievo modulo prelievo…
      I numeri danno ragione a Sarri è vero gli danno ragione, ha formato un gruppo che non gioca male innegabile, ma dei limiti ci sono, il campionato è lungo staremo a vedere.
      Comunque con l’Avellino non è stata una bella partita.
      Di calcio non ci capisco molto ma per quanto ne so non starei ad aspettare 5-6 sconfitte di seguito per i cambiamenti tattici.
      Le partite vanno impostate anche sulle qualità degli avversari e non solo sul narcisismo.

  4. Aspetta.. in linea di principio sono d’accordo con te però l’anno scorso si impegnava di più (o la squadra era in palla) qualche gol l’ha segnato. Ma non è incontrista, teme l’avversario e non lo intercetta mai. Oramai è un giocatore di metà campo che fa solo passaggi all’indietro, eppure con la palla al piede non sarebbe male… ma non serve all’economia del gioco della squadra…
    In questo momento è sbagliato metterlo dentro sia per difendere che per attaccare…

  5. In generale,saper far cambiare l’assetto tattico alla squadra è un vantaggio.Quando sei temuto ( come lo sei adesso ) tutti studiano le contromosse e sanno benissimo come e dove bloccarti.Per cui una mossa “strana” potrebbe mandare in difficoltà l’avversario.Io ricordo una partita dell’anno di Perotti contro la Samp;Vannucchi bloccato come trequartista,spostato in mediana e dentro Foggia che fece il diavolo a quattro,con pareggio di Rocchi allo scadere.

  6. BASSI
    LAURINI TONELLI RUGANI MARIO RUI
    MORO VALDIFIORI CROCE
    VERDI
    TAVANO MACCARONE

    Previsto tempo da lupi e campo pesante: A un certo punto Levan potrebbe far comodo….

  7. MISTER devi cambiare altrimenti si sprofonda prova almeno ci sono diversi giocatori che stanno tirando i remi dentro….avete visto il ragazzino RUGANI è l’unico insieme a TONELLI che ci mettono il cuore azzurro….mi stà deludendo l’albanese è scoppiato oppure si è rotto i coglioni….DOMANI BISOGNA VINCEREEEEE un grande saluto a tutti i tifosi AZZURRI settore degli sfigati in carrozzina ROSSANO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here