Azzurri in campo nel pomeriggio di oggi per la seconda seduta di lavoro in vista del match di andata del playout in programma domenica prossima a Vicenza.

 

Una seduta, quella odierna, che non ha dato indicazioni diverse rispetto a quanto visto ieri, con un mister Aglietti che parrebbe intenzionato al ritorno del 4-3-1-2, modulo con cui si è praticamente sempre mossa la squadra sotto la sua guida dal suo ritorno, anche se a tratti è stato provato il modulo del suo primo Empoli stagionale, ovvero il 4-2-3-1, anche se è parsa solo una prova momentanea.

E’ tornato regolarmente al campo il neo-papà Maccarone che si è ovviamente mosso in coppia con Tavano anche se sia Dumitru sia Mchedlidze hanno svolto davvero una grande seduta facendo vedere ottime cose e crediamo (non sarà in discussione l’attacco titolare) mettendo anche in difficoltà l’allenatore azzurro.

Un po’ di prove in più le si sono viste a centrocampo, un centrocampo al quale si chiede molta profondità ma anche la capacità di tornare subito dietro la linea della palla in fase di non possesso. Saponara e Lazzari si giocano praticamente alla pari il ruolo di trequartista, mentre gli altri tre dovrebbero essere Ze Eduardo, Moro e Valdifiori.

Dietro l’unico dubbio è quello tra Regini e Gorzegno sulla sinistra con l’ex Samp in netto vantaggio.

Da dire che sta bene anche Tonelli il quale sarà quasi sicuramente convocato, pronto anche a dare una mano in caso di fabbisogno la dietro.

Assente invece ancora Coppola. che come già detto ieri, difficilmente recupererà dal suo problema per domenica. Con lui out anche Vinci, Mori, Gallozzi e Shekiladze.

 

Da dire che non abbiamo assistito ad una seduta particolarmente intensa, si cerca, questo almeno il pensiero, di dosare al meglio una squadra che sembra aver speso molto e cha forse più bisogno di recuperare che non di spingere ancora sull’accelleratore, ed in questa ottica volgono anche tutte le esercitazioni fatte svolgere dallo staff tecnico.

Ultima nota, di carattere tattico, quello del fatto che si è lavorato molto anche oggi sulle palle inattive, situazione questa che potrebbe essere anche risolutiva in un match che si preannuncia chiuso.

 

La squadra tornerò in campo pomeriggio ma, come ormai noto, a porte chiuse.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews da Vicenza
Articolo successivoPlay Off | Eder-Pozzi: la coppia ex Empoli fa volare la Samp. Il Varese stende il Verona
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

12 Commenti

  1. Ma come si fa a insistere su un modulo che con i giocatori che abbiamo andiamo sempre in inferiorità a centrocampo ? Che se lo ricorda il sig. Aglietti il 1 tempo di poche settimane fa a Empoli ? Un lo posso più vedere con qui viso a angolo…… e pensare che andremo a Vicenza x vedere la NOSTRA squadra perché NOI al contrario di qualcuno ci saremo sempre a prescindere. SEMPRE FORZA EMPOLI

  2. Non abbiamo il trequartista…..non abbiamo il trequartista…….non abbiamo il trequartista…mi sembrava che anche Aglietti avesse capito schierando il 4-4-2….,nelle ultime 2 partite,dove 2 centrali come Moro e Vadifiori sono importanti come il pane e dove….va bè inutile insistere….tanto non serve a niente…Forza azzurri mettetecela tutta che ce la facciamo!

  3. Per me giocare col 4-3-1-2 va bene, per Daniele il trequartista lo abbiamo( per me anche troppi) e quando andiamo a giocare con i 4 a centrocampo, siamo coperti nel mezzo ma ci squilibriamo troppo sulle fasce essendo sia Lazzari che saponara giocatori troppo offensivi….. Poi con il centrocampo a 3 hai la possibilità di mettere ze eduardo che con la sua fisicita’ e grinta sara’ importantissimo per fare bene a Vicenza!!

    Forza ragazzi!!!

    • A parte che il trequartista,NON DEVE ESSERE SOLO SCHIERATO IN CAMPO ,MA DEVE DIMOSTRARE DI SAPERLO FARE(e fino ad oggi non s’è visto,sempre se si capisca qual’è il ruolo del trequartista e quali sono i suoi compiti),non vedo perchè non si possa schierare un centrocampo a 4 con Ze Eduardo,Valdifiori,Moro,Lazzari(o Regini).

      • Semplicemente, a mio avviso, xchè lo Zio non è un’ala, non l’ha mai fatto e non fa parte delle sue caratteristiche avendo il passo “lento” del regista e/o comunque dell’interno di centrocampo.
        E come ha detto il buon Sam, con Lazzari e Saponara sulle fasce siamo troppo esposti.
        Del resto, che non ci fossero gli uomini x il 4-4-2 è oramai risaputo, altrimenti Pillon non avrebbe fallito

  4. Sono d’accordo di lasciare il 4-4-2, perchè con questo modulo siamo più coperti a centrocampo. Sinceramente le 2 ultime prestazioni non sono state convicenti. Ormai i giocatori sembravano abituati al 4-3-1-2, l’unico dubbio è se Valdifiori si adatterà al ruolo che comporta numerosi rientri in difesa.

  5. Provato il 4-2-3-1.
    Mi piacerebbe così:

    Dossena
    Buscè – Ficagna – Stovini – Gorzegno

    Moro – Valdifiori

    Saponara – Lazzari – Tavano

    Maccarone

    Ma saranno due partite in cui conterà tutto.
    Sopratutto coprirsi e sfruttare bene le occasioni.
    Qindi i moduli più adatti sono quelli che offroo più copertura 4-4-2 o 4-2-3-1, il 4-3-1-2 deve essere sfruttato per offendere.
    Via vediamo ho fiducia in Magic Aglio!

  6. La fascia ze eduardo non la puo’ fare, e’ come quando pillon voleva mettere valdifiori esterno…fidati meglio il 4-3-1-2

    Daniele sono d’accordo che Brugman non ha giocato ai suoi livelli, per saponara vale la stessa cosa, Lazzari invece lo proporrei dietro le punte perché sono convinto che farà bene!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here