Il numero 11 azzurro, Daniele Croce, ha parlato stamani attraverso le pagine locali de “Il Tirreno” per raccontare le sensazioni dopo l’amichevole internazionale di sabato ed alla viglia delle gare ufficiali:

Il ko non ci deve preoccupare quando avevamo più benzina in corpo siamo riusciti ad uscire bene dal loro pressing, poi nel secondo tempo abbiamo sofferto di più il loro palleggio. Adesso siamo pronti per la prima di Coppa Italia che ci deve servire per abituarci alle partite vere, perché ci sono punti in palio e quindi dobbiamo subito cercare di vincere in modo da farci trovare preparati per il campionato. Spero di poter fare una buona annata dove potrò dare il mio contributo aiutare i più giovani e cercare, anche insieme ai ragazzi più esperti che quest’anno sono un po’ di più, di indirizzare subito il campionato nella direzione giusta. Il senso di appartenenza che ho per questa squadra non lo ho mai avuto per nessun altro club durante la mia carriera,è tanto tempo che sono qui, è il quinto anno, ma non è tanto il tempo trascorso in azzurro quanto l’intensità con la quale abbiamo vissuto questi anni. Per adesso sono solo ricordi belli  per me questa maglia ha un sapore particolare me la sento cucita addosso e proprio per questo voglio dare il massimo, quel qualcosa in più che inconsciamente magari in passato con altri club non venivano.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here