Alla ripresa della preparazione ha preso la parola uno dei senatori della squadra azzurra, il centrocampista Daniele Croce. Il numero 11 azzurro ha rilasciato alcune dichiarazioni riportate questa mattina sull’edizione locale de “La Nazione”

Abbiamo voglia di tornare a giocare perché la sosta è arrivata in un momento in cui dobbiamo riscattarci alla svelta. Dobbiamo ripartire dal secondo tempo fatto con il Napoli, abbiamo dimostrato di potercela giocare, vogliamo fare lo stesso anche con la Roma. Siamo stanchi di perdere, il periodo negativo sta andando avanti da tempo e l’obiettivo è quello di tornare a fare punti il prima possibile. Indubbiamente questo è il momento più difficile da quando sono qui, con il Napoli poi, rischiavamo veramente di crollare ma non è stato così, questo deve essere di insegnamento perché fattori come grinta e carattere possono essere determinanti. Il pubblico ha capito che siamo pronti a dare tutto e noi dobbiamo rispondere.”

10 Commenti

  1. Mi dispiace per il buon Croce, costretto a metterci la faccia per parare il fondoschiena e mister e società. La stessa società che magari farà storie per rinnovargli il contratto in scadenza a Giugno e che poi, fra un annetto, non si farà scrupoli nel trattarlo come lo Stovini di turno.

    • Codivido, a volte, le critiche alle scelte tecniche e gestionali di quest’anno. Quello che non capisco è la critica preconcetta e a volte cattivella nei confronti dei dirigenti e di Fabrizio Corsi che leggo in tanti commenti. Che siamo in Serie A e B da oltre vent’anni è un dato di fatto e tutto questo non può essere solo un caso.È altrettanto vero che quest’anno sono stati fatti tanti errori, ma dagli errori l’Empoli ha sempre imparato e anche questa volta credo che la lezione verrà capita e servirà per il prossimo anno. Pensiamo a salvarci ora, poi ci sarà tempo per riflettere e programmare. Per ritrovare la nostra dimensione e non scoraggiarsi consiglio a tutti di leggere il bell’articolo di Fabrizio Fioravanti sulla nostra Primavera e le finali del torneo di Viareggio. È la qualita del settore giovanile che ha sempre fatto le fortune dell’Empoli e in questo momento mi sembra che il settore giovanile stia proprio bene, quindi ottimismo e Forza azzurri !

      • Magari fossero critiche preconcette…purtroppo sono suffragate da numerosi precedenti. Una società che imputa il cattivo andamento della squadra all’ambiente che si respira a Empoli (vedi ultime dichiarazioni di Marcello Carli) non merita alcuna comprensione.

  2. Ecco la combinata: Cuoreazzurro/Claudio. Così si leggono i loro interventi a commento di un altro articolo. (se non siete la stessa persona!). Uno replica lo stesso articolo e l’altro interviene subito dopo. O ragazzi! ma fate altro, per favore.

  3. Povero Giovanni. Te pensi che uno come me, ormai cinquantasettenne, possa divertirsi a fare lo schizofrenico sul web? Se pensi di si, manda una mail privata alla redazione di PE, no? Loro mi conoscono e sanno che Cuoreazzurro è un’altro tifoso (a me sconosciuto). Così ti metti l’anima in pace.

  4. No, Giovanni,, non conosco Claudio e scrivo solo quello che penso. A te, invece, gli argomenti mancano, visto che non replichi nel merito e non sei in grado di capire che si possono avere opinioni diverse dalle tue (quali, poi, boh…..)

    • Caro Giovanni hai toppato anch’io che non conosco nè Claudio nè Cuoreazzuro concordo con loro, ma pensavo invece che potresti essere te che con più pseudonimi porti avanti la battaglia del disfattismo. Pensavo che forse hai più piacere che l’Empoli non giochi la domenica perchè forse hai degli impegni da rispettare nei confronti di chi porta davvero i pantaloni in casa tua… 🙂
      Un abbraccio
      Ivo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here