Sembrava uno degli indiziati a lasciare Empoli nel corso di questo calciomercato, complici la buona annata dello scorso torneo ed un contratto che a giugno 2014 andrà in scandenza.

Adesso, invece, Davide Bassi, non solo potrebbe rimanere concretamente in azzurro, ma la società starebbe preparando un prolungamento del contratto.

 

Alla base c’è la grande stima professionale che la società, ed il tecnico Sarri, hanno nel portiere spezzino, ritenuto uno dei fondamentali di questa squadra. Bassi, infatti, come ricorderete, fu preferito a Pelagotti (nonostante fosse quasi un fuori rosa) nel momento in cui si infortunò, prima del match di Lanciano, l’allora titolare Dossena. Da li, salvo casi sporadici per indisponibilità, la porta azzurra è tornata ad essere difesa da uno dei componenti della squadra andata in Coppa Uefa. Casualità o no, i risultati degli azzurri cambiarono proprio nel giorno del ri-debutto di Bassi.

 

Il mercato intorno all’estremo difensore ex Torino c’è, con alcune squadre della serie A che sarebbero alla finestra per capire se sferrare il colpo o meno. Cagliari e Chievo sembrerebbero le indiziate maggiori ma, in entrambi i casi, non ci sarebbe quella garanzia di dare a Bassi la possibilità di giocare da titolare.

Ecco perché, allora, la società di Monteboro si sta iniziando ad attrezzare per “blindare” il portiere prolungandone la scadenza del contratto e dando anche maggior peso al contesto in caso di una chiamata da un club di serie A.

 

Per adesso, comunque, Davide resta sereno al suo posto, sempre più vicino ad Empoli e ad un futuro ancora azzurro.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteDal campo | Passi in avanti del "Pampa"
Articolo successivoTV | Con Stefano Nesi (Presidente NGM)
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

6 Commenti

  1. Se rimane ad Empoli sono più che contento visto le buone prestazione dello scorso anno…però per Pelagotti si chiuderebbero le porte per giocare titolare e se fosse così andrebbe mandato in prestito..( scontato l’addio di Dossena…)

  2. Ci sarà anche grande stima professionale, non ne dubito, ma soprattutto ci sono le mancate richieste di altri club temo.
    .
    Pelagotti ha bisogno di mettersi alla prova, sarebbe saggio trovargli una squadra in cui poter fare il titolare e maturare in maniera importante.
    .
    Dossena resta un punto interrogativo: da salvatore della patria a corpo estraneo, palese capro espiatorio dello sventurato inizio di stagione 2012-13. Quest’anno non possono inventarsi un altro pretesto per tenerlo fuori tutta la stagione.

  3. Io ho sempre ritenuto Bassi un gran bel portierone….dove sonon andati a finire tutti quelli che lo criticavano ad oltranza gli anni scorsi?!!

  4. è un punto fermo della squadra, con tutti i giovani in fase di crescita servono giocatori come lui. Io mi son sempre augurato che resti, è forse nella sua maggiore maturità, di certo ha bisogno di giocare, che sia con noi o in serie A!
    Stesso discorso per il grande Pela, è un portiere tranquillamente al di sopra della media di tanti giovani della serie B, pompati dalle grandi squadre che ne detengono i cartellini. Avrebbe sicuramente bisogno di giocare.

  5. Secondo me Bassi è il miglior portiere che abbiamo in rosa, Pelagotti e Dossena sono due validi portieri da C1, ma con la B c’incastrano poco, forse in B c’è anche di peggio di loro due, ma se non vogliamo un portiere che ci fa perdere dei punti teniamoci Bassi che non sarà un fenomeno ma almeno è parecchio affidabile!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here