Arriva via “instagram” la voce di German Denis che, buttandola sempre più sell’emotivo, posta una foto di lui assieme a tutta la sua famiglia con una frase che riprende quanto, secondo lui, avrebbe detto Lorenzo Tonelli poi però picchiato a freddo, come si fa tra delinquenti, nello spogliatoio:

 

Che un collega te dica in campo ti auguro a te è alla tua famiglia la morte dopo di che è finita la partita mi ha ammenciato davanti al mio figlio!!!!

 

denis

CONDIVIDI
Articolo precedenteI numeri del match (Atalanta/Empoli)
Articolo successivoTonelli regolarmente a lavoro quest'oggi
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. ….così come ieri qualcuno mi ribatteva che anche se non recidivo (Denis) si può sempre perdere il capino la prima volta, lo stesso Tonelli, del quale non discuto la correttezza. sempre mostrata, può avere avuto 1 minuto di delirio ed essersi lasciato scappare frasi che, sicuramente, nemmeno pensa lontanamente. Fosse successo l’inverso pensateci…..probabilmente cadreste tutti dalle nuvole di fronte alla presunta azione violenta di un giocatore notoriamente corretto.

    • Il fatto e’ che a chiunque puo’ succedere di perdere la testa per un offesa subita,ma una cosa e’ reagire all’istante (in questo caso si che si puo’ dire “ha perso la testa”…..)ben altra cosa si puo’ dire se dopo 15 minuti ti presenti davanti ad un giocatore,lo colpisci a tradimento e te ne vai…..E se la violenza del pugno avesse portato grosse conseguenze per Lorenzo?Una cosa e’ aspettarsi di ricevere un colpo,ben poca difesa c’è se non sei sul chivala’ e ben piu’ pesanti possono essere le conseguenze!Non dimenticherai le conseguenze che ebbe per un fatto simile Benedetti,giocatore che fu colpito vigliacca mente e a tradimento dal centravanti del Como (di cui non ricordo il nome).Benedetti rischiò la vita è fu operato al cervello.La squalifica fu pesantissima e mi auguro che anche stavolta sia fatta giustizia……In campo,spesso se ne dicono di cotte e di crude,ma se rispondi con una violenza fisica premeditata e colpisci senza che l’altro possa aspettarselo…..sei solo un vigliacco e se ti allontani alla svelta sei solo un GRANDISSIMO VIGLIACCO!Di fotografie con la famiglia ne puo’ postare anche 1000….rimane sempre un vigliacco,anche se ha accanto i suoi familiari!

  2. Che Tonelli possa aver detto o no quelle frasi non scusa Denis ad aver avuto il comportamento violento da vigliacco. Io spero solo che gli diano 3-4 giornate di squalifica e grazie ai gols che non farà l’atalanta retroceda in B.

  3. 3-4 giornate? Ma si sta scherzando? Questo bastardo deve prendere almeno un anno visto che anche alla uisp sarebbe il minimo!!

  4. O non aveva minacciato …… ora dice speriamo che muori te e la tua famiglia. …decidete marino e denis la stessa versione…delinquenti.

  5. Ma la società? E’ inammissibile vedere che l’Atalanta si arrampica sugli specchi per difendere l’indifendibile Denis e l’Empoli non fa nulla per proteggere un suo tesserato da dichiarazioni lesive e vergognose quale quelle di Marino

  6. c’è da dire che bergamo è ormai diventata una colonia di napoli, sia come personaggi in campo e in tribuna, sia come stile in tv, web…. tralasciando ovviamente le imboscate al buio toccata e fuga..
    che schifo.

    mi fanno ancora piu schifo i tastieristi empolesi che il giorno prima augurano daspo e galera a vita per dei loro concittadini per una rissa, e il giorno dopo una semplice sanzione sportiva di 3 o 4 giornate per un calciatore milionario protagonista di un agguato premeditato.

  7. Concorso di colpa! Tonelli non avrebbe dovuto offendere i famigliari di Denis e quest’ultimo non avrebbe dovuto dargli un cazzotto a tradimento! In ogni caso troppo clamore dietro ad un episodio così! Quelli che fanno troppa morale sono i primi a scazzottare nelle partitelle di calcetto al circolo!!!

    • Ma te l’hai vista la gomitata che ha rifilato Denis a Tonelli durante la partita?Io si, ma di gomitate date da Lorenzo a lui non ne ho viste.Denis e’ un giocatore fisico,che in campo,si fa rispettare anche troppo,proprio perche’ e lui che mette sul piano fisico il modo di interpretare la sua partita.Io dopo una gomitata del genere gli avrei offeso anche la nonna….anche perche’ l’arbitro ha fatto finta di niente e lui sembrava un angioletto innocente!

      • Daniele, non esistono i giocatori “fisici”; non vuol dire nulla. Esistono i pichiatori e quelli corretti. Perché se si cominciano ad usare parole assurde – fisico, forte, agonistico – si finisce per dare ragione ai pezzi di m.,… Denis si è comportato come un deinquente, punto e basta.

    • …..oppure lo aspettava fuori e lo affrontava faccia a faccia, non vigliaccamente come ha fatto. DENIS SEI UN VILE VIGLIACCO e non ti nascondere pateticamente dietro alla foto della famiglia….prima o poi dovrai venire a Empoli.
      MARINO VISCIDO CAMORRISTA

  8. I bergamaschi non sono né migliori né peggiori degli altri. Lui invece , nonostante la sua splendida famiglia, ha dei grossi grossi problemi. Occorre una perizia psichiatrica prima di farlo rientrare in uno spogliatoio.

  9. Per quello che ha fatto (offese o non offese da parte di Tonelli in campo) merita una lunga squalifica perché non esiste da nessuna parte che si picchi un ragazzo della squadra avversaria a delinquente in quel modo!

  10. con questa foto vuole fare impietosire tutti , ma vai via devono darti 6 mesi di squalifica a te e 1 anno a quel maiale di marino

  11. ANONIMO, il concorso di colpa è una formuletta che hai orecchiato senza capire di che si tratta. In casi simili non esiste. Informati! Due delinquenti hanno premeditato le percosse e quindi vanno puniti severamente. Il paraculo del dirigente bergamasco fa il suo gioco. E allora Carli e Corsi facciano il proprio, che è quello di difendere Tonelli e di denunciare Denis. Tutto qui. Perché ci sono due cose da valutare: le botte non sono degli insulti che si perseguono a denuncia di parte, cioè se chi li ha subiti denuncia l’aggressore. Ma le percosse sono un reato perseguibile d’ufficio: se uno ti picchia ed è provato deve essere perseguito dalla polizia. E se la polizia non c’era lì, allora qualcuno deve segnalare il fatto. Questo qualcuno devono esere Tonelli e i presenti. Vedi Maccarone che persona civile che è. Molto più di alcuni commentatori.

  12. Penso che le parole e i concetti giusti siano stati espressi da Carli. Mi sorprende Marino che va in televisione a dire quelle castronerie…..

  13. Bè in tutta onesta anche macarrone ne ha sparate dicavolate…. Naso rotto ecc!!! Marino peggio che andar di notte!!!
    Questo è il calcio che vogliamo e che cimeritiamo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here