di nataleAntonio è inutile sottolinearlo è molto legato alla famiglia Pozzo, alla città e all’Udinese. Per motivi personali sta valutando se continuare a giocare fino al termine della stagione o chiudere la sua carriera anzitempo“.

 

Così attraverso TuttoMercatoWeb l’entourage dell’attaccante dell’Udinese, Antonio Di Natale. “In Italia – prosegue la nota trasmessa in esclusiva alla redazione del portale – Antonio non si vede in Italia con nessun’altra maglia che non sia quella bianconera dell’Udinese. In ogni caso in futuro per lui molto probabilmente si prospetta un ruolo dirigenziale per la società friulana“.

 

Come avevamo anticipato anche noi, che potesse esserci questo ritorno era molto difficile. Un po’ di tempo fa, ricorderete, si era parlato assiduamente di un suo possibile arrivo con la carica di vice-presidente, ma in quel momento l’Empoli era in B e la situazione non rosea come adesso sotto diversi punti di vista. Lo stesso Presidente Corsi, parlando pochi giorni fa del Di Natale giocatore, ha detto che a gennaio l’Empoli non metterà altra qualità in gruppo, e Totò è pura qualità. Sembra andare verso la chiusura definitiva questo lungo tormentone che a più riprese salta fuori con certo una suggestione importante visto i ricordi lasciati da Antonio prima di spiccare il volo verso Udine dove si è confermato Campione con la C maiuscola dentro e fuori dal campo. Il legame con Empoli resta indiscutibilmente forte, fosse solo perchè la moglie è empolese e la sua residenza è ancora nella nostra città, ma stando quanto raccontato da voci sicuramente autorevoli, come il suo entourage, il futuro non sembra doversi colorare di azzurro.

 

Alessio Cocchi

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteI Più e i Meno di Empoli-Lazio
Articolo successivoL'arbitro di Empoli-Lazio
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

14 Commenti

  1. ragazzi il futuro dirigenziale azzurro facciamolo fare a maccarone che a testa e gambe x coprire ruoli delicati ed è legato alla città di Empoli magari non avrà i soldi di di natale ma magari rispetto al napoletano ci sa fare sia con le gambe che con la testa

  2. Di Natale ce lo ritroveremo fra i piedi inevitabilmente, facciamocene una ragione. Personalmente dopo quel che è successo nel 2003-04 non lo vorrei rivedere in azzurro in nessuna veste, ma tant’è…

    Resta da vedere se arriverà come uomo immagine (o comunque a ricoprire ruoli di secondo piano), oppure come investitore importante e quindi con voce in capitolo nella gestione societaria (Sigarino portò denari a suo tempo e giustamente si ritagliò giustamente il ruolo di DG).

  3. sinceramente e personalmente…tutta l’esultanza che ha avuto dopo che ci ha fatto gol, può rimanere a udine..anche se ammetto che può farci comodo.

  4. Meglio così, lui resta nella sua Udine e noi non ci dobbiamo sorbire vita natural durante questo irriconoscente che deve tutto ad Empoli e alla famiglia Corsi.

    • Oh, bravo. Maremma che palle questa cosa, ora uno gioca, segna e non deve neanche esultare, ma dimmi te! Ricordo a tutti che anche il grande Macca quando giocava a Siena e ci segnava esultava… Ma finitela, avanti ci ricapiti un giocatore come Totò.

  5. Ancora qualcuno non ha capito che la sua casa è Udine
    Ha tutta la famiglia li, un ristorante, altre attività, l’amore della gente e in più ci vive bene
    Chi glielo fa di tornare a rimettersi in gioco a Empoli?
    Lui finisce la carriera e si gode la vita

  6. Insomma: Di Natale stia a Udine, e il Corsi non ci rompa le scatole con questo giocatore; che era bravo, ma sono sicuro che come dirigente non vale niente. Maccarone ha testa e ci piace lui. Totò stia a Udine, per favore, perché preferiamo l’altro Totò, l’attore. E come dirigente si vuole Mac, che almeno sa anche quello che dice, il che poi non è poco. E poi è uno si è fatto voler bene davvero, da tutti, ma proprio da tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here