Di Natale ai tempi di EmpoliA tre giorni dall’inizio del nuovo campionato di Serie A e dalla sfida proprio contro il “suo” Empoli Antonio Di Natale ha parlato ai microfoni di Sky. “Dieci anni fa ho firmato con l’Udinese, mi chiamò la famiglia Pozzo e Spalletti: firmai e venni qui, è stata una gioia dopo tanti anni ad Empoli. E’ una bella esperienza, ho fatto un bel percorso, ringrazio la società ed i tifosi. Empoli? Per me è una famiglia, come i Pozzo, mi hanno cresciuto. Ho pensato di smettere, ma voglio dare qualcosa in più. Poi Stramaccioni si è messo a disposizione di tutti, con la voglia giusta ed ora sto bene, voglio continuare a divertirmi. Obiettivo di gol? Arrivare davanti a Roberto Baggio, il prima possibile”.

 

T. Ch.

12 Commenti

  1. È un grande e per chi non avesse ancora visto la sintesi della partita di coppa Italia udinese ternana …

    Tanta roba .. il suo poker …. e il suo quarto eè geniale !!!!

  2. Affrontare Totò fa un certo effetto,lui è stato il mio primo idolo quando iniziai a tifare Empoli e la sua classe e il suo talento sono sempre stati straordinari.Mi auguro che possa disputare un grande campionato,ma dal 14 settembre…

  3. Si Claudio undici leoni in campo e poi … se ne riparla al novantesimo …

    Già un certo Enrico Varriale …

    Quest anno oltre alle interviste PE.. mettete anche quei tre minuti Sarri – Varriale

    Vi prego i tifosi ringrazieranno …

  4. Come giocatore non si discute…ha superato Montella come carriera,seppur in una squadra di seconda fascia dove e’ piu’ facile far bene rispetto alle pressioni e alla concorrenza di Roma, ma come persona mi ha un po’ deluso: in primis quando venne e rimase solo 5 minuti alla Sagra della chiocciola 3 anni fa per la sua premiazione e poi per essersi rimangiato la parola che avrebbe finito la carriera a Empoli…comunque sara’dura non prenderci gol domenica!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here