Avevano appena finito di vedere la partita e si apprestavano a tornare a casa, ma nel momento in cui si preparavano a salire in auto sono stati aggrediti da un gruppetto di ultras del Carpi. Brutta disavventura per quattro tifosi azzurri di ritorno dalla trasferta in Emilia. Gli empolesi sono stati letteralmente presi d’assalto da alcuni facinorosi: sono volati spintoni e pare addirittura che un tifoso del Carpi abbia sfondato il vetro dell’auto, procurandosi una ferita alla mano. Sul posto sarebbe intervenuta la polizia, identificando gli aggressori. I sostenitori empolesi, però, non avrebbero riportato ferite. Prima della gara, altri tifosi biancorossi a volto coperto avrebbero tentato di aggredire la comitiva degli empolesi, ma sono stati dispersi dalla polizia.

 

fonte: LaNazione ed. Empoli

CONDIVIDI
Articolo precedenteI numeri del match (Carpi/Empoli)
Articolo successivoPrimi da soli…cinque anni dopo
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

34 Commenti

  1. Poveri Carpigiani…non sono mai riusciti a digerire
    quella “vecchia storia” di quando vennero in mille a Empoli per festeggiare la promozione in C1.
    .
    Certo se si guarda dal lato ultras in senso stretto(attacca o scappa fuori dal rettangolo di gioco) avrebbero fatto il loro.
    .
    Ognuno faccia ciò che vuole della propria vita.
    Ma io penso che le mani in faccia non facciano onore a nessuno.
    E sopratutto se proprio voui essere violento usalo a fin di bene e ribellati al sistema di vita che ti impone il mercato.

  2. In 20 vs 20 sei scappato….per poi andare a spaccare le macchine dopo la partita….
    carpigiANO T dovevamo fare male!!!!!
    AVANTI AZZURRO!!!!!

  3. Veramente brutto quando senti queste cose…tifosi carpigiani che erano nervosi della sconfitta..e ci può stare ma non veniteci a rompere i cogli0ni a noi…CARPI-EMPOLI 0-2!!!

  4. Che teste di C
    Bravi conigli di M bravi….siete soddisfatti di quello che avete fatto!!! Speriamo che al ritorno ci sia lo stesso trattamento x qualcuno di voi che viene in auto

    • Il Mucchio Selvaggio Carpi era un bel gruppo ultras…ma che ne sapete voi…io li ho visti anni fa, quando l’ Empoli me lo permetteva, qualche volta nel vecchio Cabassi ed un paio di volte in trasferta una volta in D a Rodengo. Andai anche a vedere lo spareggio di ritorno con il Massalombarda che riportò il Carpi in D dopo il fallimento. Li ho sempre stimati…sempre vicino alla squadra…mi stanno più sipatici dei modenesi.
      Certo aspettare sabato scorso per rivangare fatti vecchi 20 anni…fa pensare ad un ricambio in curva non all’ altezza…o se erano vecchi ultras ad un po di arteriosclerosi… Bah.

  5. ..quando tu vai a giro bisogna saperlo fare con accortezza, altrimenti queste sono le conseguenze. Fare del vittimismo, quando anche ad Empoli son risuccesse di queste cose, è altamente ipocrita.

    • A mio avviso ha senso…
      Se esci da una curva in una città “nemica” e te ne vai in giro fiero dei tuoi colori devi mettere in conto che qualcuno possa venire a farti festa e quindi devi essere pronto…
      Che poi si vile sono daccordo…
      Se invece non vuoi problemi e quando esci tieni un profilo basso allora al 99% nessuno ti infastidirà?

      • Se invece non vuoi problemi e quando esci tieni un profilo basso allora al 99% nessuno ti infastidirà?

        Aggiungo che io personalmente mi sono sempre comportato così e non mi è mai succcesso niente…perfino in città molto più pericolose rispetto a carpi…

        • Purtroppo non è stato così a Carpi, è successo appena fuori dalla nostra curva, dovrebbe esserci un parcheggio riservato ai tifosi ospiti e questo non c’era o cmq molto “allargato” a chiunque, credo che l’inesperienza delle forze dell’ordine/sicurezza di Carpi sia tanta, io stesso avevo la macchina parcheggiata in quella zona e mi è andata bene….

  6. Immagino che quelli che insinuano che ce la siamo cercata fossero lì con noi e che abbiano sicuramente assistito all’accaduto. Non era mai successo nemmeno a noi perché NON ERA MAI SUCCESSO in nessuno stadio che nell’area di prefiltraggio adibita alla tifoseria ospite fosse consentito di arrivare ai tifosi di casa. Detto questo non abbiamo provocato nessuno e non abbiamo risposto nè alle provocazioni nè al momento in cui uno di noi è stato gratuitamente aggredito alle spalle e neppure quando ci hanno spaccato il vetro della macchina: ci siamo limitati ad andarcene. Sono felice che a voi non sia mai successo perché sono quelle cose che ti fanno passare la voglia di andare allo stadio. Nessuno cerca di fare del vittimismo gratuito ve lo garantisco.
    Scusate l’intervento ma il giudizio puramente casuale (specialmente se la cosa mi riguarda) mi urta molto.

    • Io non ho insinuato che avete provocato o ve la siete cercata ho soltanto condiviso la mia esperienza sul campo. Per quanto mi riguarda in alcune trasferte a rischio, per vari motivi ho perfino lasciato la macchina all’esterno del parcheggio ospiti e quando sono uscito mi sono “mischiato” con gli avversari che tornavano a casa.
      Quando ciò succedeva ho ritenuto opportuno occultare qualsiasi riferimento alla mia squadra del cuore visto che non cercavo grane e non volevo farmi spaccare la macchina…
      Voi invece mi sembra che siete stati tratti in inganno dalla non sicurezza dell’impianto in quanto dici che non pensavi che fosse consentito ai tifosi di casa arrivare al settore ospiti.
      Ne deduco quindi che eravate ben riconoscibili visto che vi sentivate protetti dall’essere nel settore ospiti…brutta grana davvero, mi dispiace.
      Purtroppo io credo che con la propria macchina la sicurezza non esista mai al 100% ecco perchè se la vuoi riportare il mezzo integro a casa devi avere mille occhi aperti ed usare qualche piccolo accorgimento che talvolta può lo stesso non bastare.

    • bravo, sono d’accordo con la tua analisi e aggiungo che mi dispiace molto, non fare di tutta l’erba un fascio, se ti può essere utile ho assistito in parte all’accaduto chiedi il mio indirizzo alla redazione.

  7. Diretto Interessato credo che queste cosi, possano far passare la voglia di andare allo stadio e di certo gravi responsabilità ce le ha la società del Carpi e le forze dell’ordine/steward.
    Credo che i nostri ultras debbano rispondere pan x focaccia al ritorno.

    • Che vuol dire pan per focaccia al ritorno? Andare a fare gli infami come loro cercando delle persone che non cercano e vogliono lo scontro? I nostri ultras se vogliono scontrarsi lo devono fare con chi ha questa intenzione non con chiunque capiti a tiro…questa è una regola ultras non scritta che aihmè viene disattesa da molte infami tifoserie.

  8. Martedi prossimo arrivano i bresciani.. vediamo se riservano lo stesso trattamento anche a loro!! Secondo me no…… attenti che quelli non scherzano!

    • Certo che siete forti, dite che i carpigiani sono infami e bastardi perchè voi non volevate lo scontro poi dite che sono conigli perchè son scappati, piccolo controsenso….. se non cercavate lo scontro quando i carpigiani hanno fatto il coro prepartita appena il pullmann ha parcheggiato non scendevate e gli correvate incontro cinghie in mano e lanciando bottiglie di vetro….. il dopo partita è una cosa a partee forse se ci pensate, una conseguenza. Tanto le daspo sono già in arrivo tranquilli e solo per loro…. Carpi – Empoli 0-2 sul campo ma 2-0 fuori.

  9. caro moralizzatore lo scontro tra ultras e’ una cosa, e noi c’eravamo,mentre i carpigiani che sono venuti a cercarci hanno fatto 50 metri indietro…..fine partita andare da una coppia e non di ultras e spaccare i vetri della macchina,se permatti e’ da infami… e’ bastato 2 vigili urbani a farli scappare dopo,se proprio volevano partire noi c’eravamo,visto che sono venuti loro in casa loro a cercarci…..forse fuori dal campo non e’ finita 2 a 0

    • si voi eravate li ma è troppo comoda stare dietro lo sbirro a dire “dai vieni” mentre ci fotografavano, ci riprendevano e ci chiamavano per nome.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here