Festeggiamenti contro il SassuoloL’Empoli è tornato e a chi chiedeva una risposta alla pessima prestazione nel derby col Pisa, l’ha data in maniera netta ed inequivocabile.

Un’ottima prestazione degli azzurri sul campo di Modena, che vanno a travolgere la capolista Sassuolo con un secco 4 a 0 e tornano in vetta alla classifica. Le reti portano la firma di Lodi, Buscè autore di una doppietta e Pozzi che ritrova il gol dopo 8 mesi e festeggia con una corsa impazzita verso la panchina.

Partono bene gli azzurri fin dalle prime battute quando un incursione di Vannucchi in area di rigore viene sventata fallosamente dalla difesa del Sassuolo. L’arbitro Brighi assegna il rigore che subito dopo viene trasformato da lodi.

Il Sassuolo prova a reagire con Masucci che si fa pericoloso con due tiri di potenza. Poco più tardi una spettacolare rovesciata di Zampagna impegna Bassi in un intervento che mostra le ottime qualità dell’estremo difensore azzurro.

Sul finire del primo tempo, l’Empoli trova il secondo gol con Buscè, che conclude in rete un contropiede azzurro portato avanti da Lodi e Pasquato.

La ripresa inizia mantenendo gli stessi ritmi del primo tempo. Masucci si fa ancora pericoloso ed impegna Bassi in uscita. Andreolli colpisce di testa ma Bassi c’è.

Il Sassuolo già sotto di due reti mostra i primi segni di cedimento tattico. L’Empoli ne approfitta al 35′ con Pozzi che prima caparbiamente va a conquistare un calcio d’angolo, poi va a posizionarsi in area per finalizare lo stesso esplodendo con tutta la gioia per la fine del suo incubo. Ed è cosi che si va sul risultato sul 3 a 0 per gli azzurri. Pochi minuti dopo Buscè firma il quarto gol che fissa il risultato finale sullo 0 a 4.

 

Dunque l’Empoli ritorva il sorriso e lo fa ritrovare a tutti i tifosi, che dopo le ultime prestazioni avevano mostrato delle riserve sul gioco degli uomini Baldini.

Una vittoria che non lascia indugi, e che al di la del puntuggio rotondo, ha mostrato che L’Empoli c’è ed è vivo. Buona la prima di Kokoszka che non sbaglia un pallone e che con Vargas ha trovato da subito un affiatamento per formare una vera e propria diga.

 

Sabato si riparte, c’è l’Ancona gia battuto in coppa Italia, ma dal quale siamo ancora in debito per qualcosa successo 5 anni fa.

 

Sassuolo Sassuolo (4-3-3): Bressan, Rea (10′ st Salvetti), Anselmi, Andreolli, Donazzan, Pensalfini, Magnanelli, Fusani, Masucci (34′ st Erpen), Zampagna, Della Rocca (16′ st Pagani).
(17 Pomini, 5 Bastrini, 8 Pagani, 16 Poli, 88 Filkor). All.: Mandorlini.
Empoli Empoli (3-4-2-1): Bassi, Cupi (16′ pt Marzoratti), Vargas, Kokoszka; Buscé, Valdifiori, Moro, Tosto, Vannucchi (30′ st Negrini), Lodi, Pasquato (23′ st Pozzi).
(27 Dossena, 4 Piccolo, 14 Angella, 13 Arcidiacono). All.: Baldini.

 

Arbitro: Brighi di Cesena

Reti: 14′ pt Lodi (rig.), 45′ pt Buscé; 36′ st Pozzi, 42′ st Buscé

Ammoniti: Valdifiori, Tosto e Fusani.

 

M.S./A.C.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here