La ricerca della felicità inizia anche con una vittoria in una gara amichevole di inizio luglio. Vincere fa sempre morale e chi dice che il 17 porta male è servito. Peccato per la contestazione dopo il finale della gara ma pensare che il nervosismo post Palermo si sia dissolto come nebbia al sole è utopia, certo non è giusto che chi arriva ora si trovi a pagare un conto non suo ma non è neppure giusto pensare che se si è sbagliato una volta a scegliere il silenzio si debba farlo per sempre. Sembrano formarsi due squadre di tifosi: gli Ultras ed il resto del mondo e questo non è positivo per l’ambiente.

Ieri i toni erano accesi nel post gara ma tutto si è mantenuto sempre nell’ambito di un confronto aspro ma civile. Quantomeno questi ragazzi ci hanno messo la faccia, senza dispensare lezioni e fare morali da dietro una tastiera. D’altra parte la ferita (che piaccia o no ai difensori d’ufficio spuntati in questi giorni come funghi dopo la pioggia) c’è e rimaeginarla richiede anche la cura per i piccoli gesti ed un po più di attenzione da parte di tutti, sopratutto da parte di chi conosce (o dovrebbe conoscere) la piazza. Il positivo di ieri però c’è: ritroviamo, se non il sorriso, almeno il piacere di vedere una partita di calcio con tanti gol (e poco conta se l’avversario di turno milita qualche Categoria più sotto) e c’è la voglia che le lacrime virtuali versate per alcuni eccellenti addii piano piano lascino il posto a qualche nuovo amore. I reduci della stagione passata (quelli che al 1° settembre reduci saranno davvero…) potranno ritrovare stimoli e voglia non solo grazie ai nuovi arrivi ma sopratutto rubando entusiasmo e fame sportiva ai ragazzi che vengono dalla “Primavera”. Alcuni di loro sono ad Empoli da tanti anni, altri da meno: tutti arrivano da una stagione più positiva di quanto possa suggerire il risultato finale, molti hanno numeri tecnici ed agonistici importanti. Possono essere sorprese piacevoli. Aiutiamoli con pazienza e lasciamoli crescere.

La Stagione è ripartita e per fortuna – a parte il mercato – lascerà sempre più parlare il campo e meno le tastiere. E’ il campo che saprà raccontarci molto del futuro della nostra squadra. Ma non solo. Perché se a mister Vivarini è affidato l’onere e l’onore di riportare al “Castellani” gioco e buonumore, a Monteboro si dovrà lavorare con umiltà ma anche con determinazione per ricucire il famoso strappo con i tifosi e, in parte, con la città. Il primo assist sarà offerto dalla Campagna Abbonamenti 2017/2018: slogan a parte (non siamo esperti di marketing) sarà importante, in primo luogo, dimostrare tangibilmente riconoscenza a quei tifosi che la scorsa Stagione hanno vissuto in diretta lo stillicidio di una retrocessione e, in secondo luogo, mantenere la misura di una proposta finanziaria che inviti la gente allo Stadio e magari favorisca i giovani e le fasce più deboli della popolazione. Ottima, se confermata, l’idea di abbinare le gare delle Ladies; non sarebbe male fare altrettanto per quelle della “Primavera”. Sarebbero bei segnali, una prima scommessa da fare e da vincere. L’inizio di una felicità possibile…..

31 Commenti

  1. Bisogna cercare di non “Fiorentinizzarci” e non riprendersela con chi non ha colpe specifiche per la stagione passata.
    C’è da pensare in modo positivo guardando al fatto che chi rimarrà della rosa dell’anno scorso non avrà più crediti a livello di atteggiamento e voglia, qualcuno potrebbe forzare una cessione e quindi rimanere chi effettivamente ha voglia di rimanere con grinta e attaccamento e spirito di rivalsa sportivo.

    Mi dispiace un po’ per l’accanimento verso Pasqual, ma in fondo cosa dovrebbe fare per “Sfiorentinizzarsi” secondo alcuni? Non mi sembra che l’eventuale fascia da capitano l’abbia chiesta lui, ma della rosa attuale ditemi chi la potrebbe prendere se sono quasi tutti sul mercato quelli della vecchia guardia?

    • Pasqual non si merita la fascia per la persona che è, non per la fiorentina…ogni volta che parla dice stronz…oppure si nasconde negli spogliatoi come dopo Palermo…pasqual non rappresenti niente di noi…

      • è stata la retrocessione più brutta che possa esistere al mondo , se devono fare rivoluzione deve andare pure via accardi anche se non si capisce …la gente è scoglionata …si può retrocedere per carità ma così no …in altre piazze non li avrebbero fatti rientrare

        • Se ma se siete così delusi, e se vi portate dietro le ferite, non ci venite più allo stadio e di scrivere qui.
          Ragazzi la ferita si ricuce con il tempo, ma se andate a stuzzicare la ferita non si ricuce mai

          • La ferita si ricuce curandola, e il non rinnovo di Croce per dare la fascia a Pasqual non è il modo giusto per dirne una….

      • Pasqual ha giocato in una difesa a quattro come esterno difensivo….non è il suo ruolo,visto che anche a Firenze ha giocato come 5 centrocampista di sinistra con licenza di arretrare alla bisogna……Non è stato poi così negativo se non in alcune partite dove alcuni avversari gli andavano via in velocità…..ma vorrei che qualcuno mi spiegasse a chi non vanno via giocatori veloci come Cuadrado,Salah etc….Vanno via in velocità solo a lui?Mi pare anche che aver avuto il coraggio di battere un rigore al 90′ contro la Fiorentina testimoni il suo attaccamento alla maglia……Ormai è un giocatore azzurro,ma che vuol dire”ma ha giocato nella Fiorentina”….discorsi da quattro soldi!

  2. Non c’è dubbio che dobbiamo ripartire da capo e lasciarci dietro tutto il vissuto dell’anno scorso,però da una parte mi sento di condannare gli ultras per la contestazione dovuta ad un semplice saluto che non c’è stato e per giunta in una partita estiva,ma dall’altra è bene anche far capire che certi atteggiamenti da parte di squadra e società non sono più ammessi e che una “sana” ma dura(finalmente)contestazione verrà fatta quando ce ne sarà bisogno…..come accade in tutti gli stadi del mondo quando si va verso una direzione sbagliata.Sicuramente la contestazione “aspra” avrebbe dovuto cominciare gia da dopo la partita di Genoa e da dopo certi discorsi presidenziali che attaccavano i tifosi perché fischiavano i giocatori e soprattutto l’allenatore dopo prestazioni inguardabili.Come si dice….non è mai troppo tardi per cominciare…..

  3. Il problema è che le dirigenze di questi anni sono state abituate male.Empoli è sempre stata una piazza quiescente,passiva e,se si vuole anche un po’ fredda.
    Per anni è stata l’alcova ideale per gettare le basi di progetti a medio,lungo termine.Aspettative ridotte al minimo e di conseguenza quella sensazione di scarsa pressione che rendeva il lavoro più facile.
    Poi sono subentrati gli anni di A intervallati da B e la convinzione che la categoria regina sia una prerogativa che ci siamo guadagnati con anni di bel gioco e settori giovanili, non credo di sbagliare, tra i migliori d’Europa.Questa convinzione credo comunque sia prevalentemente il tratto distintivo dei tifosi di nuova generazione,quelli nati in questo decennio e che di sicuro non vengono dai periodi oscuri della C.
    Con questo non voglio criticare chi ha contestato,soprattutto chi,come dice il direttore, ci ha messo la faccia ed ha detto la sua di persona.Il diritto di contestare è inalienabile ed è un fondamento legittimo che sta alla base di qualsiasi tifoseria.Le proprietà ,i giocatori passano,ma la città,i suoi colori e la gente che li sostengono non passano mai.I tifosi hanno il diritto e l’obbligo di contestare laddove ritengono alcune condotte lesive,od autolesionistiche.Non sono i depositari della verità assoluta ma anch’essi come tutti sono fallaci e in quanto tali possono essere soggetti al giudizio dell’altra parte della tifoseria più conservatrice e reazionaria.Tutto sta nel gioco delle parti,come accade nel resto d’Italia.D’altronde,se andate a vedere gli striscioni dei fiorentini e quello che hanno scritto ,il nostro a confronto sembra un festone per Sandra Milo ed i Piccoli Fans…Posso concordare con chi sostiene che i tempi siano stati sbagliati,e che forse c’era da alzare la voce un po’ prima,ma meglio tardi che mai..Io personalmente,fossi stato un dirigente,giocatore o qualsiasi membro dello staff azzurro,mi sarei sentito almeno in obbligo di chiedere scusa per quanto accaduto a Palermo,soprattutto per coloro i quali si sono sobbarcati le spese ed i disagi del viaggio in Sicilia per poi assistere inermi a quello scempio,per non dire enorme presa in giro,tralasciando chi,come me,è stato abbonato e si sta chiedendo ancora il perché di debacle inspiegabili come col Genoa,Atalanta e via discorrendo…
    Ho scritto gran parte del testo prima di leggere l’editoriale del Fioravanti,ma rileggendo sia il suo che il mio mi trovo largamente in sintonia con lui.
    La speranza è che le basi per un nuovo ciclo siano state gettate e che le prospettive siano rosee.
    Vorrei aggiungere un’altra cosa.Ho letto su un sito che Nestorvski,non un fenomeno certo ma probabilmente un giocatore che troverebbe anche estimatori in A,ha affermato di voler restare per portare il Palermo in A.Epurazioni a parte, mi sarebbe piaciuto tanto una dichiarazione simile,magari anche figlia di mera piaggeria,da parte di uno degli appartenenti alla cricca dei “condannati”,almeno da parte di uno di quelli che stanno nel “limbo” dell’incertezza(vedi Laurini,Barba,Levan,El Kaddouri…etcc..).

    • Non ha senso contestare ora.
      Prima magari, farlo adesso anche ai nuovi, boh.
      Ottimo Fioravanti, giusto in quel che dice.
      Questo articolo è diretto a noi tifosi.
      FORZA EMPOLI

  4. Bravo Fabrizio bell articolo pacato ma con tante cose giuste scritte. Non da tifoso né da dirigente. Però ieri sera il saluto poteva essere fatto…. Era il trade d Union fra la passata stagione e la nuova e invece… Ma la cosa non sarà mica stata fatta a sommo scopo…? A Empoli non è più possibile fare calcio e magari si vende la società …

  5. #GIUSTO := #LASCIAMOLI CRESCERE CON PAZIENZA; (BOOL)
    #TI CONTESTO := #DOPO PALERMO OGNI GESTO E’ SOTTO LA NOSTRA ATTENZIONE; (BYTE)
    #DASH := #SOLO PER LA MAGLIA; (BOOL)
    #RICERCA DELLA FELICITA’ := #INVESTIMENTI PER QUANTO POSSIBILE; (UDINT)

  6. c’è il gruppo sesa che fattura 1,2 milioni l’anno o la sammontana che hanno fatturati grossi non possono prendere l’empoli ???

      • vedrai che entro 10 anni avremmo un bacino d’utenza più grande di livorno e pisa e con lo stadio nuovo ci saranno 2000 – 3000 abbonati in più

      • Ma state scherzando?Compratori seri ce ne son pochi dappertutto.Basta vedere gli infiniti fallimenti del Pisa post-Romeo e il Giallone che resiste a Livorno nonostante contestazioni ed offese infinite.

  7. sono in pieno accordo con Claudio l’empoli non ha solo la prima squadra deve promuovere la primavera e la squadra femminile che sta andando bene . quindi abbonamento con accessi a partite delle tre squadre io farei giocare le ladies anche al castellani . in europa il calcio femminile è piu’ che una realta’ l’empoli potrebbe farsi conoscere a livello nazionale e internazionale su un progetto importante sul calcio femminile in questo modo potrebbe allargare il bacino d’utenza .e avere risvolti positivi anche per la prima squadra maschile .

  8. basta contestazioni bizzose e senza senso….il 70% di quelli dello scorso anno non ci sono piu’ , il Corsi si e se pur contestabile ed a me molto poco simpatico dobbiamo riconoscergli la qualita’ della sua gestione e presidenza con un ottima visione ( centro sportivo e stadio ) ….approvato lo stadio e con il presunto ritorno Ns in serie A tra 2/3 anni prevedo la vendita della societa’ ( Butti secondo me e’ stato preso anche per trovare investitori all estero ) , gli abbonati non portano soldi , lo stadio ed i diritti TV si.
    Il calcio e’ cambiato e dobbiamo prenderne atto.
    Quest’ anno hanno fatto un cosa stomachevole e meschina e gli servira’ degli anni per riportare entusiasmo e fiducia ma il bacino d’utenza di 10000 abbonati qui esiste poche abbracciamo la teorica 10′ provincia toscana ( il circondario valdelsa Certaldo-Castefiorentino-Lamporecchio ma sopratutto SanMiniato-Fucecchio -S.Croce-Castelfranco fino a Pontedera vengono ad Empoli a vedere la serie A) per vicinanza e compatibilita’
    questo’ in futuro se ci lavoreranno bene come Marketing ed Affezzione Sportiva ( gemellandosi con i Lupi Volley per gli abbonamenti per esempio ) o facendo un lavoro di investimento sull scuole a fare un giorno di educazione fisica con la presenza di 1 giocatore sara’ un grande futuro perche’ la squadra degli Ultras non ci sara’ piu’ …..e’ il vecchio che piaccia o no.

  9. Leggere questi commenti su Pasqual mi fa sorridere….. “Non ha mercato…..”, “lo sverniciano….”, “pappa e ciccia con Corsi….”, “perché non è stato cacciato anche lui”, “gli danno la fascia perché non si ribella come gli altri….”.
    E poi lo paragonate a Croce….. Ah Ah Ah.
    Avete visto solo il piccolo mondo del calcio. Provo a spiegarlo con i numeri che non sono opinabili. Sono numeri. Tutto viene misurato con i numeri. Poi confrontateli con le carriere di Croce e Maccarone (SENZA ASSOLUTAMENTE TOGLIERE NIENTE A NESSUNO DI LORO… ANZI).
    Stagione 2016/17:
    – L’Empoli retrocede per i gol NON FATTI e non per quelli subiti.
    – Gol subiti in linea con le 6/7 squadre che hanno preceduto l’Empoli in classifica
    – Gol fatti? PEGGIOR attacco d’europa. Se da questi pochi gol, togliamo quelli fatti e fatti fare con assist da Pasqual, e quelli fatti da altri difensori, i Signori attaccanti sono i SOLI responsabili della disfatta. NUMERI. (Tutti gli addetti ai lavori li leggono). Quindi 9 punti grazie a Pasqual.
    -Pasqual ha 35 anni, 11 anni in maglia viola; 400 PARTITE in serie A; ha giocato in nazionale ed ha contribuito alla qualificazione all’europeo 2016 con assist importanti; Ha gestito spogliatoi da CAPITANO con giocatori di caratura elevata, abituati a palcoscenici internazional, ed ha vissuto in nazionale certi spogliatoi (oppure in nazionale c’era Croce); 42 assist fatti in serie A. È a pari merito con un certo MAICON; Professionista esemplare e lo ha dimostrando calciando il rigore di Firenze.
    – Ha percorso piu chilometri di tutta la rosa 2016/17. Non male a 35 anni. L’ultima partita ha riportato un infortunio serio (al collaterale) e ci ha giocato oltre 30 minuti sopra. Non voleva mollare. Maccarone invece non ha fatto quel gol (che avrebbe salvato empoli).

    Ci sono state offerte dalla serie A per Pasqual e non per Croce. Per Maccarone non potevano esserci perché ha 40 anni(giusto che torni nella sua australia).
    Pasqual ha scelto di rimanere.
    Non vi rendete conto della caratura di Pasqual. Corretto, umile, professionista, nonostante abbia qualche numero in più di altri (che nonostante tutto si sentivano i campioni).
    Se la società li ha cacciati(come dite voi), non vi è passato per la testa che forse ci sarà UN MOTIVO IMPORTANTE? Un motivo per il quale non poteva essere fatto qualcosa di diverso? A qualcuno gli era stato detto che poteva rimanere ma gli ha sparato un ingaggio alto per rimanere… praticamente equivaleva alla volontà di non rimanere (conoscendo L’Empoli). Chi sarà? Chiedete, Chiedete alle persone giuste.
    L’apparenza inganna…..
    La società non deve dire tutto. Soprattutto quando ci sono di mezzo le passioni e gli affetti verso questi due giocatori. Proprio per rispettare i sentimenti di noi tifosi.
    Se sapeste la verità, gli dareste dietro in capo al mondo.

    FORZA EMPOLI

    • Io voglio sperare che tu scriva in modo ironico, perchè in caso contrario il tuo post è un condensato di caxxate da fare concorrenza a claudio.

      Maccarone e la “sua” Australia??? Te sbagli pelato, mica è Bresciano.
      Ci sono state offerte dalla A per Pasqual e non per Croce? Dimostracelo. Su diverse testate Croce è stato accostato a Bologna e Benevento, mentre per Pasqual non si è parlato nemmeno del Quercianella.
      I numeri conta come li leggi: anche il Marinai sciorinava cifre per difendere Martufello e poi si è visto come è finita.

      Il “motivo importante” diccelo te. Sarà mica che hanno chiesto di esonerare il finto allenatore ma gli è stato risposto di no? Perchè in questo si confermerebbe che qualcuno voleva retrocedere e aveva bisogno del giusto traghettatore, e che il tuo caro capitano in pectore era colluso al giochino #TESEIFAMILY

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here