_MG_4794Giornata di riposo, quella odierna,  strameritata per i ragazzi di Giampaolo. Infatti dopo la vittoria di ieri ci sarà un piccolo break prima di rituffarsi nella preparazione per la prossima gara di campionato. Ieri, lo abbiamo detto tutti in tutte le salse, è arrivato qualcosa che va al di la di ogni aspetto legato a classifica, salvezza e quant’altro, si è scritta una pagina di storia che verrà ricordata per molti anni nel futuro cosi come oggi ci ricordiamo ancora di quel gol di Ekstroem che trent’anni fa ci regalo’ la prima (e fino ad ieri unica) vittoria contro i viola al Castellani. Una vittoria che cancella tutto l’ultimo periodo non certo entusiasmante con una netta crisi di risultati ma con diversi passaggi a vuoto anche dal punto di vista prestazionale, ed una vittoria che torna dopo oltre tre mesi. Non ultimo, anche se come detto, ieri il contesto era veramente assestante, tre punti che di fatto mettono gli azzurri a riparo da ogni possibile complicazione per la salvezza: 39 punti, 11 di vantaggio sulle terzultime con 6 gare da giocare….i conti sono facili da fare.

 

Come detto sarà domani che la squadra riprenderà la preparazione verso la prossima sfida di campionato che sarà quella di Roma con la Lazio. Una gara di difficile lettura, i biancocelesti di fatto non sono ormai ne carne e ne pesce e la situazione in casa laziale non è di quelle migliori anche se il cambio in panchina potrebbe aver ridato qualcosa in termini di voglia e di entusiasmo, come potrebbe far capire la netta vittoria per 3-0 a Palermo. Lo stimolo importante, oltre quello di blindare ulteriormente la salvezza, in casa azzurra potrebbe essere ancora storico, visto che all’Olimpico con la Lazio non abbiamo mai vinto. Gli azzurri saranno sicuramente privi di Zielinski che verrà squalificato per via di quel giallo beffardo ma ci saranno anche da valutare le condizioni di alcuni elementi. Intanto Andrea Costa che ieri ha dovuto dare forfait per via dell’influenza ma poi anche Laurini che, rientrato dopo lo stop della settimana precedente, ha faticato ed è dovuto uscire anzitempo. Attenzione anche su Lukas Skorupski che dopo aver stretto i denti per andare in campo a Torino, ieri si è dovuto arrendere alla borsite al gomito che lo attanaglia da un pezzo, sostituito da un grandissimo Pelagotti.

Sarà molto interessante vedere chi sarà il sostituto di Zielinski con varie soluzioni a disposizioni del mister, non ultima anche quella di provare a ributtare dentro Diousse (“colpevole” per l’ammonizione del polacco) oppure quel Krunic che nel suo futuro potrebbe avere proprio il ruolo di interno di centrocampo.

 

Al netto delle possibili assenze non crediamo però che mister Giampaolo voglia stravolgere quello che è un assetto ben equilibrato e che gli da le maggiori garanzie, almeno non adesso che la reale matematica salvezza ancora non c’è. Seguiremo come sempre la settimana di lavoro aggiornandovi sull’evoluzione di questa.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteLi abbiamo fatti Viola!
Articolo successivoAncora incerto il futuro di mister Giampaolo
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

5 Commenti

  1. Io non sono per lo stravolgimento però inizierei a fare qualche esperimento in vista della prossima stagione al posto dei giocatori in prestito come Pelagotti per Skorupski o Diousse per Paredes o Zielinski.

  2. Scusate, ma come è possibile essere squalificati per un’ammonizione sbagliata ? Le immagini televisive non contano niente ? E’ evidente che Zielinski la maglia non se l’è tolta da solo, mi sembra che gli estremi per un annullamento dell’ammonizione da parte del giudice sportivo ci siano tutti…..

  3. Francesco da Napoli vaglielo a spiegare a skorupski che non deve giocare più appena sta meglio col braccio rientra lui,non c’è paragone con pelagotti, l ultima magari la gioca pugliesi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here