Domenica di riposo per i ragazzi di Vivarini che dopo il pareggio di Novara potranno oggi ricaricare le pile prima del prossimo incontro casalingo in cui regnerà l’imperativo della vittoria. All’orizzonte il match contro il Carpi di Calabro, gara quella contro gli emiliani tutt’altro che semplice ma se l’Empoli culla veramente sogni di gloria non può fallire l’appuntamento con i tre punti.

Alla ripresa dei lavori, lunedi pomeriggio, gli occhi saranno ancora puntati su Manuel Pasqual che dovrebbe poter iniziare a lavorare in gruppo per chiamarsi dentro in vista della partita. Anche Untersee e Piu, assenti ieri in Piemonte, saranno osservati speciali con soprattutto il primo a poter essere ago della bilancia in funzione di altre scelte anche se non sarebbe da escludere (ci fosse anche la disponibilità dello svizzero) che contro il Carpi ci si possa ripresentare con Di Lorenzo quinto di centrocampo a destra e la medesima linea difensiva vista ieri. In termini di formazione infatti, al di la del discorso Pasqual, non ci attendiamo grandi novità se non dal punto di vista caratteriale che ancora non sembra essere un punto di forza della squadra che anche a Novara, nonostante di fatto abbia prodotto qualcosa in più, a rischiato l’ennesimo KO esterno. Chiaro che se, come visto nell’ultima gara, si prediligerà una posizione più bassa degli esterni di centrocampo, atta ad una maggiore copertura difensiva, si rischia di snaturare completamene la filosofia ed il DNA di questa squadra che si, sicuramente ha subito troppi gol in stagione, ma non trova in quel tipo di atteggiamento le soluzioni migliori.

Come sempre seguiremo con grande attenzione tutta la settimana lavorativa riportandovi ogni sera le notizie più importanti dal campo di allenamento.

CONDIVIDI
Articolo precedenteI numeri del match (Novara/Empoli)
Articolo successivoMOVIOLA | Irregolare il gol del Novara
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

10 Commenti

  1. Il problema è che se giochi con Di Lorenzo,per forza di cose prediligi una posizione più bassa dell’esterno….Di Lorenzo è solo un difensore non un centrocampista aggiunto.Ma proviamolo un bel 4 3 3 con Zajc(o Ninkovic) e Donnarumma ai lati di Caputo…..

  2. E da molto tempo che dico di provare il 4 3 3 con davanti donnarumma caputo ninkovic.. per invertire questo trend.. sempre uguale dall inizio campionato… quello che non riesco a capire come mai la società non prenda dei provvedimenti….

  3. Io penso che occorra richiamare l’Ischitano, così accontentiamo Claudio, P E e il Ba gnoli – che l’anno scorso erano contenti

  4. Non si risolvono le cose dicendo….”Abbiamo avuto Martusciello, accontentiamoci” Così facendo ci creiamo solo alibi psicologici che un servono a nulla, ragazzi. I’dramma grosso che ci sovrasta è che questa squadra, da agosto a oggi, un è migliorata. In nulla. I difetti co’ i’Renate son gli stessi di quelli co’ i’Novara. Pari pari.

  5. Untersee al suo posto,di Lorenzo in difesa e romagnoli in panchina.come in panchina anche Castagnetti al suo posto zaic.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here