Quello di oggi è l’ultimo dei due giorni di riposo concessi dalla società al gruppo che domani, alle ore 14:30, tornerà ad allenarsi per iniziare a preparare la sfida dello stadio “Olimpico” del 1 Aprile contro la Roma di Spalletti. Ovviamente non saranno poche le assenze alla ripresa, fosse solo per gli otto nazionali (come già raccontato nel dettaglio in altro pezzo) che saranno assenti per tutta la settimana e qualcuno anche nei primi della prossima.

Per Roma, come confermato ufficialmente oggi dal giudice sportivo, non saranno a disposizione Costa e Diousse che dovranno scontare un turno di squalifica e questo apre le porte a soluzioni diverse. In difesa dovrebbe essere Barba il sostituto naturale di Costa, ma anche Cosic, che dovrebbe recuperare dall’infortunio al ginocchio, potrebbe essere chiamato in ballottaggio. Per il ruolo di regista anche qui ci potrebbe essere una contesa a due tra Jose Mauri e Buchel. “Il Puma” è arrivato in azzurro proprio per svolgere quel ruolo ma, da qualche settimana ormai, si prova in mezzo anche il nazionale del Liechtenstein e sarà quindi tra uno dei due che mister Martusciello dovrà decidere.

Gli occhi pero’ saranno puntati essenzialmente su Levan Mchedlidze. I due gol segnati domenica scorsa non possono certo far dire che tutti i problemi offensivi sono svaniti ed il georgiano resta ancora il miglior marcatore della squadra. Levan è ormai assente da tempo, l’ultima gara che ha giocato è stata quella interna con il Torino, e da qualche giorno ci raccontano di come le sue condizioni siano in miglioramento. Non era ancora pronto per essere messo dentro con il Napoli ma, visto anche l’ampio periodo davanti prima della prossima ufficiale, è lecito attendersi di vederlo in gruppo con i compagni, magari proprio da domani. Sempre davanti sarà poi da capire come vorrà giocarsi le sue carte il tecnico azzurro visto che domenica scorsa ha letteralmente spiazzato soprattutto nella scelta di Thiam che alla fine si è rivelata positiva.

E’ presto per ipotizzare l’undici titolare, le assenze e le condizioni di alcuni giocatori faranno sicuramente la differenza ma a Roma potremmo vedere una configurazione che forse non è mai stata presentata in quello stesso assetto fin qui. Il modulo non dovrebbe essere in discussione.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGiudice Sportivo serie A
Articolo successivoQuesta sera all’Empoli Store la finale del torneo di Fifa 2017
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

6 Commenti

  1. Tutti aggrappati ad un mezzo giocatore sempre infortunato! Hanno sbagliato tutto quello che potevano quest’anno…

  2. …davvero…aggrappati alla coppia futura …MCHEDLIDZE – THIAM…..che dire…se ci salvano con i loro goal siamo da analisi universitaria.

  3. Certo che dare quasi 3gg interi di pausa a una squadra che fa 6/7 sconfitte consecutive non mi sembra tanto logico. Poi stasera un oretta di sgambata e tutti a cena….mah!

  4. Riaffrontiamo gli ex Spalletti, Paredes e Mario Rui. Io scenderei in campo così:

    SKORUPSKI
    LAURINI BELLUSCI BARBA DIMARCO (impensabile proporre Pasqual contro Salah!!!)
    JOSE’ MAURI BUCHEL CROCE
    EL KADDOURI
    MCHEDLIDZE THIAM

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here