Di rientro in serata da Ascoli, gli azzurri già quest’oggi saranno in campo per il primo allenamento verso la prossima sfida di campionato che sarà quella casalinga contro il Parma. Molto probabilmente sarà quello odierno un allenamento vero e proprio solo per coloro che non hanno preso parte alla gara vinta contro i marchigiani, per gli altri ci sarà presumibilmente un lavoro di scarico. Verrà effettuato invece lunedi il giorno di riposo settimanale, con poi martedi ad andare in scena la vera prima seduta con tutto il gruppo a disposizione.

Alla ripresa saranno da verificare le condizioni degli elementi (salvo fatta eccezione per i lungodegenti) assenti ad Ascoli: Brighi, Piu e Terracciano. Ci sarà da capire anche se per Di Lorenzo è tutto ok rispetto al taglio profondo verificatosi in uno scontro di gioco con Addae: l’ex Matera è riuscito però a portare in fondo la propria partita. Per il resto non ci attendiamo particolari situazioni, con la settimana che ci racconterà poi da tutti i punti di visto lo stato dei vari singoli. In maniera molto monotona andiamo anche a dire che non ci aspettiamo novità neppure dal punto di vista del prossimo probabile undici, la squadra scesa in campo dal primo minuto al “Del Duca” potrebbe essere tranquillamente fotocopiata in toto.

Seguiremo con attenzione l’evoluzione della settimana lavorativa, riportandovi come sempre i report degli allenamenti per accompagnare la squadra verso l’importante sfida contro i ducali di sabato prossimo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteUNDER 17 | Vittoria esterna in rimonta: Cremonese Empoli 2 – 3
Articolo successivoAscoli-Empoli… l’analisi
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

5 Commenti

  1. Comunque, secondo me, la forza di questo Empoli è di giocare sempre allo stesso modo, qualunque sia l’avversario. Mi sembra anche che con le squadre migliori (più tecniche) vedi Bari e Palermo, ci si esprima ancora meglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.