Il portale internet ilmeteo.it non ci sta e si scaglia contro chi sottovaluta le previsioni meteo e contro chi snobba spesso questo tipo di servizio.

 

Attraverso il loro sito internet è stato diramato un Comunicato Stampa che di seguito vi riportiamo:

 

  • COMUNICATO STAMPA  Questa la nostra mappa di Venerdì scorso che indicava 20cm in 6 ore. Prevenire è meglio! Peccato che ci si appoggi ancora a carrozzoni obsoleti per le previsioni, costosi per i cittadini.  Noi facciamo ricerca scientifica avanzata autofinanziata!!! E i risultati sono eccezionali!!! I cittadini italiani devono sapere che il nostro servizio ottimo a loro non costa nulla e i disagi li hanno a causa di una errata gestione ed errata o mancante ricerca scientifica in questo settore! 
  •  

     

    Anche noi di PianetaEmpoli.it, pur occupandoci di ben altri argomenti, l’estate scorsa quando abbiamo deciso di lavorare per un restyling del sito abbiamo anche preso la decisione di inserire uno spazio dedicato alle previsioni meteo, sempre consultabili e visibili in home page.

     

    Pensiamo che in altri paesi le previsioni meteorologiche siano maggiormente considerate. Negli USA, in Francia, in Germania, in Inghilterra sono delle vere e proprie trasmissioni, ben fatte e seguitissime dal pubblico, c’è una cultura diversa, della prevenzione, prima di tutto.

     

    Pensiamo, inoltre, che i disagi di questo ultimo week-end potevano benissimo essere evitati. Nessuno a detto che all’ora di pranzo, quando si è scatenata la tempesta di neve, le aziende private e pubbliche, hanno deciso di far uscire i propri dipendenti… i quali si sono riversati nelle strade, alla rinfusa, bloccando tutto, scatenando l’inferno ad Empoli come a Firenze, ed in altre città della nostra regione.

     

    Ci chiediamo come sia possibile, nel 2010 e con molte previsioni e bollettini che erano stati diramati già da una settimana, che per esempio in FIPILI non fossero stati preparati i sacchi di sale nelle aree di sosta, e perchè gli spalaneve non fossero già pronti per partire, all’interno della stessa superstrada.

     

    Com’è stato possibile che i treni con pochi centimetri di neve si siano dovuti fermare. Chi scrive è appassionato di ferrovie, e sa benissimo che i Minuetto, i d443, le Aln668 e 663, i d343, le E464, le E646, sono automotrici e locomotori utilizzati anche in località dove nevica spesso; perchè gli scambi non sono riscaldati.

     

    Negli ultimi sei anni è la terza nevicata di una certa proporzione: come nel dicembre 2005, come nel dicembre 2009. Non è certamente nostra intenzione chiedere le stesse contromisure adottate dai paesi che ogni anno devono fare i conti con la neve, ma un minimo di prevenzione doveva essere adottato.

     

    Se i bollettini meteo parlano di Allarme, di forti nevicate, di gravità, le scuole dovevano restare chiuse, se specialmente sappiamo di non essere all’altezza di affrontare un’emergenza come questa.

     

    Gabriele Guastella

    2 Commenti

    1. Io guardo sempre le previsioni su ilmeteo.it ma stavolta hanno sbagliato in pieno…dicevano che alle 3 doveva iniziare a piovere e l’avrebbe fatto tutto il giorno…cosa che poi non è successa…quindi hanno poco da vantarsi!!!

    2. Qui non si tratta di dire se pioveva dalle 3 del pomeriggio in poi ect ect… anche io vedo spesso le previsioni e anche su ilmeteo.it, loro dicevano (come tanti altri meteo) che avrebbe nevicato abbondantemente dalle 6 del mattino fino all’una e poi piano piano diventava acqua… ma se nevica per 6-7 ore qualcosa può succedere no?? specialmente se ti dicono che la nevicata è abbondante e intensa… molti se ne sono sbattuti, e hanno fatto finta di niente… ora vorrei sapere chi ripaga tutti i disagi che molti di noi hanno divuto sopportare… è una vergogna nella vergogna! Tutti a casa e si riparte da zero!

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here