EMPOLI 3
ASCOLI 2

 4′ Tavano; 8′ Lazzari; 23′ Gorzegno; 32′ Papa Waigo; 93′ Beretta

 

 

EMPOLI: Pelagotti; Vinci; Mori; Tonelli; Gorzegno; Buscè; Valdifiori ( 78′ Signorelli); Coppola (79′ Moro); Lazzari (65′ Brugman); Tavano; Coralli.

A Disp: Dossena; Regini;  Dumitru; Mchedlidze.

 

ASCOLI: Guarna; Ciofani; Peccarisi; Faisca; Gazzola (76′ Beretta); Vitiello; Parfait; Sbaffo (53′ Maurantonio); Pasqualini; Papa Waigo; Soncin (65′ Falconieri).

A Disp:Ilari; Scognamillo; Tamburini; Boniperti.

 

ARBITRO: Sig. Cervellera di Taranto. Assistenti: Crispo/Raparelli

 

AMMONITI:  34′ Parfait (A); 36′ Sbaffo (A); 45′ Valdifiori (E); 50′ Tonelli (E); 63′ Pasqualini (A); 89′ Signorelli (E)

ESPULSI: 52′ Guarna (A)

 

Per fare una prova ci vogliono tre indizi, questo per dire che ancora non ce la sentiamo di dire che è tutto merito della cura Carboni, di certo c’è, che per la prima volta in stagione gli azzurri mettono due vittorie una di fila all’altra.

Una vittoria quella consumata questo pomeriggio al “Castellani” davvero importante, perché arrivata contro una diretta concorrente nella lotta salvezze ma soprattutto contro una squadra che veniva da tre vittorie consecutive (solo il Verona nelle ultime gare ha fatto meglio) giocando sempre un discreto calcio.

Una vittoria che fa capire che i mezzi ci sono e la voglia pure, con questo spirto, questo atteggiamento i risultati sono logica conseguenza e togliersi dai bassi fondi della classifica sarà molto più facile.

Gli azzurri superano dunque i bianconeri per 3-2 in un match che meglio non poteva essere interpretato, una partenza strepitosa, sopra ogni più rosea aspettativa che porta avanti l’Empoli di tre gol giocando il miglior calcio visto in stagione. Nel finale del primo tempo, complice anche un leggero appagamento arriva il gol in contropiede dell’Ascoli ma gli azzurri rispondono subito facendoci capire che la mentalità è quella giusta e riprovando subito a risegnare. Quarto gol che sarebbe potuto arrivare in diverse circostanze, la più netta quella del rigore sbagliato da Coralli (espulsione del portiere per fallo su Tavano) che calcia sul palo. Nel finale arrembaggio dell’Ascoli che trova il secondo gol.

Empoli che approda a quota 21, cifra che veniva considerata da Pillon come l’obbiettivo minimo al giro di boa. La squadra adesso in mano a Guido Carboni può migliorare ulteriormente questo punteggio (vincendole tutte si potrebbe addirittura andare a 30)e pensare cosi ad un ritorno un po’ meno in salita.

Adesso sarà importante non uscire dalla retta via, sabato prossimo altro giro altra corsa, ed al varco c’è una vecchia volpe che conosce bene l’universo azzurro.

 

LIVE MATCH

1° Tempo

4′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOL azzurri subito in vantaggio con il solito Tavano che raccoglie di piatto un bell appoggio di Buscè sceso sulla destra.

6′ – Azzurri ancora avanti, stavolta è Coralli a provare da sottomisura il tiro che però esce sopra la traversa.

8′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOL che inizio per l’Empoli. Segna Lazzari, tiro al giro dal limite dell’area. Bravo Coralli a mettergli li la palla.

10′ – Primo corner del match, lo conqusita l’Ascoli con Papa Waigo che tira dal limite e trova la deviazione di un nostro difensore. Azione però pericolosa perchè Soncin era partito da solo sulla sinistra mettendo in seria difficoltà la nostra retroguardia.

14′ – Scambiano bene i bianconeri al limite della nostra area, è poi bravo Vinci a chiudere.

17′ – Tavano batte una punizione dei venticinquemetri in posizione defilata, cerca di metterla in mezzo, ma spazza la difesa ospite.

19′ – Pareggiato il conto dei corner. Lo conquista Lazzari da punizione che trove la deviazione della barriera.

21′ – Traversone di Valdifiori da sinistra verso destra che esce sul fondo.

22′ – Ottima chiusura di Mori in angolo sull’involato Papa Waigo. Calcia Soncini, blocca bene Pelagotti.

23′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOL azzurri strepitosi. Segna Gorzegno che riceve da una grande giocata di Tavano, fa sfilare il pallone e trafigge Guarna.

26′ – Papa Waigo mette una palla insidiosa in area azzurra, esce bene Pelagotti e fa sua la sfera.

27′ – Risponde l’Empoli con un tiro di Valdifiori dalla media distanza, tiro che esce innoquamente sul fondo.

31′ – Spettacolare rovesciata di Sbaffo che spalle alla porta si alza la palla e rovescia: palla fuori ma davvero bello il gesto tecnico.

32′ – L’Ascoli segna con Papa Waigo. Gol in classica azione da contropiede con Sbaffo che serve l’ex viola che solo davanti al portiere non sbaglia.

34′ – Giallo a Parfait per un brutto fallo su Valdifiori.

36′ – Ammonito adesso Sbaffo che stende Coppola.

37′ – Delizioso cross adesso dello stesso Coppola che sulla sinistra cerca Tavano in mezzo ma esce bene Guarna.

38′ – Ascoli vicino al gol con Vitiello che di testa da due passi mette la palla ad un centimetro dal palo.

40′ – Tavano si invola in area sfruttando un appoggio di testa di Coralli, fa due finte, poi tira ma il suo calcio va di poco sopra la traversa.

45′ – Ammonito Valdifiori per un leggero contatto su Parfait. Generosa l’ammonizione.

47′ – Finisce il primo tempo con gli azzurri avanti per 3-1. Un ottimo Empoli che solo nel finale ha allentato la pressione.

 

2° Tempo

5′ – Provano gli azzurri a sfondare sull’asse Lazzari-Coralli ma non infrangono il muro bianconero.

5′ – Ammonito Tonelli per un fallo a centrocampo su PapaWaigo.

7′ – Rigore per gli azzurri, lancio di Buscè per Tavano che prova il pallonetto a Guarna che scavalcato atterra il giocatore. Espulso Guarna.

8′ – Cambio nell’Ascoli, esce Sbaffo per il secondo portiere Maurantonio.

9′ – Va Coralli dal dischetto e colpisce il palo con il portiere fermo sulle gambe.

14′ – Tavano da fuori tira al giro e Maurantonio gli dice di no con i pugni.

16′ – Arriva il terzo angolo per l’Ascoli. Libera poi di testa Mori. ma è ancora angolo ed ora è Coppola a spazzare.

18′ – Ammonito adesso Pasqualini che stende Buscè che gli era andato via in velocità.

19′ – Siluro di sinistro di Gorzegno che si era liberato su schema della punizione di cui sopra.

20′ – Primo cambio per gli azzurri entra Brugman ed esce Lazzari.

20′ – Cambia anche l’Ascoli con Falconieri per Soncin.

22′ – Grande parata di Pelagotti su tiro da fuori di Pasqualini, sulla ribattuta era poi arrivato Papa Waigo ma in posizione di offside.

25′ – Coralli cerca Tavano che stava facendo movimento in area ma un difensore marchigiano chiude l’azione.

26′ – Coralli scivola prima di impattare la palla in girata ed ovviamente liscia la palla. Bello il servizio di Coppola.

28′ – Delizioso pallonetto di Tavano che viene all’ultimo deviato da un giocatore bianconero in angolo. Dalla bandierina va Brugman ma gli azzurri non concretizzano.

29′ – Da fuori ci crede e tira Brugman, palla che rimbalza davanti al portiere ed esce sul fondo.

30′ – Pasqualini dal limite tenta il rasoterra, Alberto Pelagotti si accartoccia e blocca.

31′ – Brugman si porta palla avanti e dal limite prova il tiro che trova la deviazione del portiere in angolo.

31′ – Ultmo cambio per i bianconeri: Beretta per Gazzola.

34′ – Secondo cambio per mister Carboni che toglie Coppola per Moro.

36′ – Prova adesso l’Ascoli ad alzare il ritmo in cerca del gol che riaprirebbe il match.

37′ – Ultimo cambio anche per gli azzurri con Signorelli che va a rilevare Valdifiori.

40′ – Vitiello bomba da fuori sulla quale risponde presente Pelagotti.

42′ – Ancora Pelagotti a dire di no ad un tiro da fuori, adesso era Beretta.

44′ – Ammonito Signorelli per fallo su Paefait.

45′ – Saranno 5 i minuti di recupero.

48′ – Ascoli in gol con Beretta per il 3-2

50′ – Finisce in sofferenza ma l’Empoli coglie tre punti importanti. 3-2.

 

Al. Coc.

 

CONDIVIDI
Articolo precedentePianetaEmpoli premia "Ciccio" Tavano!
Articolo successivoRisultati finali 18a giornata serie Bwin
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

17 Commenti

  1. vittoria importante ma non si può soffrire così con un uomo in più 1 partita che potevamo chiuderla in qualsiasi momento e che abbiamo clamorosamente rischiato di riaprirla.bene così,finalmente ho visto comunque un bell’empoli che ha espresso un bel gioco(almeno fino a metà ripresa).ma nn dobbiamo dormire sugli allori,sabato sarà un’altra battaglia dove occorrerà un altro GRANDE EMPOLI.

  2. ..non è assolutamente possibile soffrire in una partita come questa.i miglioramenti sono evidenti ma queste partite si devono chiudere e poi congelare…..e Coralli la deve iniziare a mettere dentro prima che arrivi un vero blocco psicologico.

  3. Non prendiamocela troppo dai…va bene così.
    L’Ascoli era venuto per giocare e provare ad imporsi,
    ma un Superlativo inizio di gara da parte di Lazzari e Soci
    hanno meritatamente avvallato la vittoria con tre splendidi gool!.
    Il ritorno dell’Ascoli me lo aspettavo (buona squadra anche se a volte svarionano in difesa).
    NOI DOBBIAMO GIOCARE SOLO CON LE RIPARTENZE.
    p.s. Saponara è bene che si riguardi la partita che ha giocato Lazzeri se vuol fare il trequartista.

  4. EHI RAGAZZI VITTORIA IMPORTANTISSIMA E NESSUNO COMMENTA?E’ PROPIO VERO QUANDO SI PERDE CI SONO PIU’ COMMENTI E NON MI SEMBRA GIUSTO!Oggi per 30 minuti abbiamo giocato un gran calcio e il 3-0 è stato piu’ che meritato!Magari sergnando 3 goals così presto ci ha alla lunga svantaggiati,perchè ci siamo rilassati un po’ troppo!Ma la vittoria è stata meritata e mai in discussione!D’altra parte qualcosa dietro con la mancanza di Stovini si sapeva che si perdeva….ma non tanto nei singoli(Mori – Tonelli)ma nell’organizzazione della difesa……Ora siamo messi molto meglio in classifica e questo ci deve spronare a dare sempre il massimo.Se devo trovare un difetto nella partita di oggi,non è tanto aver subito un goal da un avversario che era rimasto in dieci o l’aver giocato un secondo tempo troppo morbido,ma lo troverei nel fatto di aver voluto far segnare in tutti i modi Corallone….e di questo il gioco ne ha certamente risentito…Un Corallone che,nonostante sia un mio pupillo,ancora sta rendendo davvero poco….forse avesse segnato il rigore si sarebbe sbloccato,….ma che quest’anno per ora per lui è un anno difficile,lo dimostra il fatto che gli anni scorsi mai ne aveva sbagliato uno!Una nota di merito per un grande Gorzegno!

  5. Oggi abbiamo giocato veramente bene…..io fui il primo a criticare Carboni ma i risultati e le prestazioni mi danno torto,bravo mister e’ riuscito ad entrare nella testa dei giocatori ed e ‘ stata questa cosa che per me ha tradito sia aglietti che pillon…..bravi ragazzi dobbiamo avere questo atteggiamento fino alla fine del campionat!!!!FORZA EMPOLI!!!

  6. A voler essere pignoli devo dire che non mi è piaciuto l’atteggiamento nel finale di partita, dove non gli si puo concedere tutto quel campo com l’uomo in meno. Peró il primo tempo è stato il migliore della stagione, forse anche delle ultime due.

  7. Buona anche la seconda, gran calcio “Stile Barcellona”, mi viene il sospetto che suo fratello Amedeo gli abbia fatto fare un corso accellerato di calcio spagnolo, visto che lui a giocato tanti anni la’……, comunque dicevo, bravi anzi stupendi x una mezz’ora poi, compreso il fatto che 3 gol ti fanno un attimino rilassare,abbiamo fatto vedere la nostra parte negativa, cioe’ la mancanza di possesso palla, perchè una squadra in vantaggio x 3-1 e con un uomo in +, deve far girare palla, in modo che siamo gli altri a venire a cercarla, invece noi abbiamo sempre cercato il lancio lungo regalando sempre palla a loro , facendoli ripartire palla a piede. Quello del possesso palla, secondo il mio modesto parere, e’ dove Mister Carboni dovra’ lavorare di +. Comunque rispetto alla squadra di Mister Pillon abbiamo visto veramente un’altro Empoli, considerando che in 45 minuti abbiamo tirato in porta + volte che in 8 partite del mister baffuto!!!. Complimenti Mister Carboni!!

  8. Bene. L’aver recuperato ( non del tutto), gente importante come Coppola, Coralli ( lo ritengo il vero leader insostituibile, anche quando gioca così così) e Gorzegno ci fa ben sperare per il futuro. Tre leader per tre reparti. E i risultati sono questi. Felice in particolare per Marco. Meritava questo premio.

  9. Tristezza e rabbia assoluta rischiare di non vincere una partita x far segnare a tutti i costi il nr 9!!! Oltretutto abbiamo Tavano capocannoniere e il rigore lo deve BATTERE LUI!!! Non dico altro x non essere cattivo…come invece fa’ qualcuno qui, ciao!

  10. Per ora devo fare pubblica ammenda, avevo detto che Carboni non era l’allenatore giusto, ma i risultati mi stanno dando torto. Anche il gioco e’ notevolmente migliorato …. Tanto di cappello e che corsa e grinta a centrocampo. L’unico appunto da fare alla partita di ieri e’ di non aver chiuso la partita prima, certe occasioni non si possono regalare! Ottimo, nessuno pero’ si senta appagato non abbiamo fatto niente. Grande Ciccio, un lusso per la categoria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here