Al Castellani domani andrà in scena uno scontro diretto per la lotta salvezza, con il Cesena di Di Carlo che cercherà sicuramente di portare via un punto (prolungando cosi la striscia positiva) dal nostro campo. Azzurri invece chiamati a ritrovare la vittoria, una vittoria che avrebbe mille significati a partire da quello della classifica.

 

gioia tavano dopo gol vs cesena 20 settembre 2014Rifinitura pomeridiana per gli azzurri che agli ordini di mister Sarri hanno provato le ultime movenze in vista della sfida con i bianconeri. Si giocherà con il 4-3-1-2 e sono arrivate conferme rispetto a quanto visto in settimana, soprattutto nei confronti di chi dovrà andare a giocare al posto dei due squalificati. Infatti, come noto, l’Empoli dovrà fare a meno di Croce e Saponara appiedati dal giudice sportivo. Partiamo però dalla difesa, dove rientra Tonelli che era stato assente a Roma per infortunio. “The Wall” andrà al fianco di Rugani con le conferme di Hysaj e Mario Rui sulle corsie laterali. A centrocampo una piccola rivoluzione proprio per la sostituzione del “Prestigiatore”. Infatti sarà Signorelli a partire dal primo minuto ma il venezuelano agirà a destra con lo spostamento di Vecino in quella che è la posizione di Croce. Nessun dubbio per la trequarti dove andrà a giocare Simone Verdi, da considerare titolare alla stregua di Saponara in quel ruolo. Più difficile invece, come ormai accade da alcune settimane, indicare chi potranno essere i due attaccanti titolari anche se, a sensazione, la coppia Tavano-Maccarone potrebbe essere la prescelta.

In panchina dovremmo trovare: Bassi, Pugliesi, Barba, Laurini, Somma, Brillante, Diousse, Zielinski, Pucciarelli, Mchedlidze.

Mister Sarri tende a stigmatizzare la pressione che la gara specifica si porta dietro, ma ammette che il risultato, stavolta, sarà l’unica cosa da analizzare a fine match.

 

Rifinitura a porte chiuse in casa romagnola, non arrivano quindi notizie specifiche anche se c’è il rientro totale in gruppo per l’uomo del momento in casa bianconera, Defrel che dunque potrà essere schierato in attacco da Di Carlo probabilmente assieme a Djuric che dovrebbe vincere il ballottaggio con Rodriguez e con Brienza a fare il trequartista alle loro spalle. Lavoro a parte per Cazzola che è alle prese ancora con dei problemi muscolari e che difficilmente sarà a disposizione per la sfida con gli azzurri. Gli altri infortunati tra i quali anche Succi e Marilungo hanno seguito i rispettivi programmi di recupero. Il modulo sarà speculare a quello azzurro, il 4-3-1-2.

Anche Di Carlo non vuol parlare, alla terza di ritorno, di partita della vita, ma sottolinea che il risultato potrebbe essere psicologicamente, da una parte o dall’altra, un motore per il futuro.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

logo empoli Cesena Calcio
SEPE LEALI
HYSAJ PERICO
TONELLI CAPELLI
RUGANI KRAJNC
MARIO RUI RENZETTI
SIGNORELLI GIORGI
VALDIFIORI DE FEUDIS
VECINO PULZETTI
VERDI BRIENZA
TAVANO DJURIC
MACCARONE DEFREL

 

Alessio Cocchi

1 commento

  1. Laxalt avrebbe fatto molto comodo, Signorelli non è all’altezza dei compagni. Comunque sia il grande mister Maurizio Sarri ha sempre ragione ..Forza empoli

  2. Al posto dello squalificato Croce, che con la sua velocità saltando l’uomo crea la temporanea superiorità numerica in attacco, più che la lentezza di Signorelli avrei visto bene la rapidità di Mario Rui, con Barba o Laurini a completare la coppia di terzini.
    Comunque e sempre
    FORZA EMPOLI !!!

  3. Questi spazi servono perché ognuno dica la sua.
    Altrimenti sarebbero inutili.
    Incensare a oltranza i giocatori non tollerando altre versioni è da talebani.

  4. EmpoliAle ovviamente non mi riferivo a te!!!! Io non sono contro le critiche o i punti di vista! Sono contro quella persona che da anni qui non fa altro che parlare male della nostra società! Per questo il mio consiglio e fare altro nella vita! Forza Empoli!!!

  5. C’è poco da dire in partite come queste che non sono decisive ma fondamentali sicuramente. Oggi dobbiamo dare tutto e anche oltre perché sarebbe davvero importante conquistare i primi tre punti dell’anno, con grande rispetto di un avversario che vive un ottimo momento di forma ma con la convinzione di essere più forti. Non è spavalderia e nemmeno presunzione, è solo grande voglia di ottenere questa benedetta vittoria che sarebbe meritata per quello che di straordinario stiamo facendo. Inutile dire che oggi il Castellani dovrà essere il dodicesimo uomo in campo perché oggi dobbiamo tornare alla vittoria e FORZA EMPOLI!

  6. Mi chiedo se qualcuno ricorda partite, negli ultimi 3 anni, nelle quali, al di la di limiti tecnici che, soprattutto quest’anno è normale che ci siano, la squadra non ha dato tutto in campo

    • Non ho detto questo visto che sarebbe da stupidi e ipocriti pensare solo una cosa del genere(se vogliamo essere pignoli forse solo in Empoli-Cittadella dell’anno scorso ho visto una squadra un tantino presuntuosa e non concentrata al massimo,ma figurati può capitare nell’arco di una stagione e ancor di più nell’arco di due anni e mezzo), oggi oltre al consueto dare tutto c’è bisogno di un qualcosa in più per poter sbloccarci in termini di vittorie e non cadere nelle”trappole” degli 0-0. Insomma va bene il bel gioco e io sono sempre stato tra quelli che ritiene che ogni partita è una festa e che dobbiamo divertirci dando il massimo, ma oggi oltre a questo ci vuole quella cazzimma che ci possa permettere di vincere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here