Le luci del “Castellani” domani sera ad illuminare uno scontro diretto promozione davvero importante, con il Crotone (terzo) che verrà a farci visita in un match che metterà in palio sei punti.

 

krempRifinitura pomeridiana per i nostri che si sono allenati sul campo “Sussidiario” in un allenamento che di fatto è somigliato più al lavoro settimanale che non alla vera rifinitura: questo anche perchè i ragazzi torneranno in campo domani mattina per un’ulteriore sgambata.

Poche davvero le novità da aggiungere a quanto già raccontato in settimana. Si andrà in campo con il solito 4-3-1-2 e con un undici che sarà similissimo a quello sceso in campo sabato scorso a Brescia. L’unica novità sarà rappresentata dall’assenza di Laurini che squalificato non potrà prendere parte all’incontro. Al suo posto andrà Hysaj, che lascerà a sua volta spazio a Mario Rui sulla sinistra. Si è provacchiato Barba a destra, e questa potrebbe essere, eventualmente, una variazione a quanto sopra descritto.

Per il resto, come già detto, stesso undici di settimana scorsa con Valdifiori totalmente recuperato che andrà li col suo piede magico a smistare palloni.

Di fatto, assieme al “Concorde” sarà indisponibile solamente l’infortunato Castiglia.

In panchina dovremmo trovare: Pelagotti, Barba, Martinelli, Accardi, Ronaldo, Moro, Eramo, Pucciarelli, Mchedlidze.

Anche il messaggio di mister Sarri, in presentazione, è chiaro, ovvero gara importantissima e difficilissima ma assolutamente non determinate per la volata promozione.

 

In casa pitagorica si è lavorato questa mattina prima della partenza per la Toscana ed il lavoro odierno ha dato come indicazioni che anche qui si cambierà poco rispetto all’ultima gara. Drago si affiderà quindi al suo particolare 4-3-3 nel quale però davanti potrebbe essere impiegato dal primo minuto Bernardeschi. Dovrebbe anche recuperare il portiere Gomis che con molta probabilità tornerà a difendere la porta calabrese, mentre l’ex azzurro De Giorgio si accontenterà di partire dalla panchina. Più difficile il recupero di Pettinari che difficilmente partirà dal primo minuto.

Drago ha speso in conferenza grandi parole per l’Empoli e mister Sarri, candidando di fatto la nostra squadra a seconda della classe. Però è chiaro che il momento è importante e storico e quindi, senza calcoli, parole del mister, i suoi se la giocheranno per l’impresa.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

 logo empoli  crotone
 BASSI  GOMIS
 HYSAJ  SECCO
 TONELLI  DEL PRETE
 RUGANI  CREMONESI
 MARIO RUI  SUAGHER
 SIGNORELLI  MAZZOTTA
 VALDIFIORI  CATALDI
 CROCE  CRISETIG
 VERDI  GALARDO
 TAVANO  BERNARDESCHI
 MACCARONE  DIOP

 

 

Alessio Cocchi

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteL'arbitro di Empoli-Crotone
Articolo successivoTV | Il pregara di mister Sarri
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

8 Commenti

  1. Partita molto importante ma non decisiva,per battere il Crotone dovremo sbagliare il minimo e giocare come sempre finalizzando al meglio le occasioni che ci capiteranno visto le loro difficolta difensive.I giocatori devono stare tranquilli perché se c’è una squadra che deve per forza vincere è il Crotone.Per il resto che dire,un grosso in bocca al lupo ragazzi e fateci sognare!

    • si insomma…quello che viaggia
      sempre a razzo sulla destra e talvolta
      barcolla ma che non cade mai!!!
      incredibile che abbia preso 3 cartellini
      rossi in stagione e se pensate che ha
      superato coppola del cesena(ovvero
      l’oscar del picchiare)la cosa e’
      davvero curiosa!!!

  2. Cambiano gli interpreti, ma il 4-3-3 lo fanno sempre, Angelo.
    Purtroppo l’assenza di Laurini è pesantissima, in questo senso, visto che Mario Rui è super quando attacca ma non è il massimo per difendere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here