-2 al via del campionato: un po’ di numeri

-2 al via del campionato: un po’ di numeri

Meno due al via. In attesa delle certezze della corte federale, che ormai certamente toccherà il calendario, proviamo a capire come sarà il prossimo campionato di B. Partendo dai numeri.   FEDELISSIMO Il Brescia non è una squadra: è un ascensore. Su è giù dalla serie A. Un doppio rec

Commenta per primo!

Meno due al via. In attesa delle certezze della corte federale, che ormai certamente toccherà il calendario, proviamo a capire come sarà il prossimo campionato di B. Partendo dai numeri.   FEDELISSIMO Il Brescia non è una squadra: è un ascensore. Su è giù dalla serie A. Un doppio record al quale il presidente Corioni rinuncerebbe volentieri: il numero delle promozioni (11) e di partecipazioni (55). Come dire che dalla nascita del girone unico, il Brescia è stato una presenza fissa del campionato, qualcosa di insostituibile, un pezzo dell’arredamento. Al secondo posto come gettoni di presenza c’è il Verona (48), al terzo il Modena (46) che in attesa dell’ufficializzazione del ripescaggio del Vicenza, è anche la squadra da più anni di fila in B (9).   SCUDETTI La principale domanda è: Che torneo sarà senza Torino e Sampdoria? A giudicare dalla somma algebrica di scudetti persi (8) e ritrovati (7, quelli d’antan della Pro Vercelli) la perdita sembra minima. In realtà, è opinione comune che il campionato sarà ancora più livellato, probabilmente verso il basso. Sta per nascere un campionato senza grandi firme, ma tanto equilibrato. Con molti stranieri: a oggi sono 142, contro i 143 dello scorso campionato (con 80 gol, oltre il 25% del totale), record degli ultimi vent’anno che entro il 31 agosto sarà superato.   SINTETICO E’ un record anche questo. Ben 5 squadre, quasi un quarto del totale, giocheranno sul campo sintetico: le retrocesse Cesana e Novara, le neopromosse Spezia e Pro Vercelli e la Juve Stabia. Una variabile che non dovrebbe essere più una sorpresa e neppure un alibi come accadeva a chi perdeva con Tesser nell’anno della promozione del Novara.   OBBIETTIVI SPARSI Perso Zeman si potrà avvicinare il record assoluto di gol, 95, della Spal 49-50? Difficile: il Pescara l’anno scorso si è fermato a 90. E poi: chi subirà meno dei 13 gol subiti dal Genoa 88-89? O quale portiere resterà imbattuto oltre i 1251 minuti come Mantovani del Cesena nel 72-73? Arcari del Brescia un anno fa è arrivato a 907 minuti. E chi avvicinerà i 94 punti sul campo (85 col -9) della Juve? Pescara e Torino a giugno sono stati promossi a quota 83…   Fonte: gazzettadellosport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy