Dal campo…Tavano ancora ai box

Dal campo…Tavano ancora ai box

Dopo l’amichevole di Ponte a Egola, la squadra è tornata ieri, lunedi, a lavorare nelle consuete due sedute, quella mattutina e quella pomeridiana.   Una squadra che sta iniziando ad accusare gli intensi carichi di lavoro a cui viene sottoposta ormai da più di quindi giorni, ed anche se

Commenta per primo!

Dopo l’amichevole di Ponte a Egola, la squadra è tornata ieri, lunedi, a lavorare nelle consuete due sedute, quella mattutina e quella pomeridiana.   Una squadra che sta iniziando ad accusare gli intensi carichi di lavoro a cui viene sottoposta ormai da più di quindi giorni, ed anche se il gruppo cerca sempre di rispondere nel migliore dei modi alle indicazioni del mister, nella parte tattica, si percepisce che le gambe sono allo strenuo delle forze, iniziando anche vedere i primi errori di risposizionamento ed una brillantezza che non è certo quella che questa squadra puo’ e deve avere. Ma, a detta dello staff tecnico, è tutto come da programma, e quindi va bene cosi, anche se rimane difficile (ma il mister stesso lo aveva fatto capire) pensare di avere una squadra in palla per la prima uscita ufficiale, quella di Coppa il 12 Agosto.   La seduta specifica di ieri, va detto, è sembrata essere più leggera: la squadra si è alternata fra palestra e campo per poi finire come sempre accade con una partitella a ranghi misti. Si va sempre verso la ricerca della miglior adattabilità a questo 4-4-1-1, con gli esterni, sia di centrocampo che di difesa, chiamati ad un grande lavoro di sacrificio in termini di corsa: spesso, come visto anche domenica nella partita amichevole, i terzini si spingono fino alla fine dell’altra metà campo per scodellare in mezzo palloni prezioni, con gli esterni di centrocampo a fare a quel punto il lavoro da attaccanti. Procede bene l’inserimento di Pratali nel gruppo. Domenica il difensore di Buti non ha preso parte alla partita, ma mercoledi ci sarà senza dubbio il suo nuovo debutto in maglia azzurra. Cosi come dovremmo vedere anche Camillucci che ieri ha lavorato con la squadra facendo capire di essere assolutamente in forma e con una grande motivazione.   Ai box resta sempre Ciccio Tavano. Per lui, come arcinoto, un problema alla caviglia, quello che lo ha fatto lasciare il campo di Montelupo più di una settimana fa. Il problema non sembra, o meglio, non sembrava, di particolare entità, di fatto però Francesco ancora non è riuscito a tornare a lavorare con i compagni ed a a fare mezzo minuto di partita in questo precampionato. Fermo anche Coralli che ha subito un colpo nel match di Ponte a Egola (questo il motivo della sua sostituzione) ed ieri ha lavorato a parte. Anche Laurini e Shekiladze, per postumi post-partita, hanno saltato la seduta di ieri ma per loro il rientro in gruppo dovrebbe avvenire già oggi. Ovviamente ancora assenti Mori e Boniperti.   Oggi, martedi, si replica con la doppia seduta di lavoro. Il programma non subirà variazioni fino a sabato, giorno in cui, dopo la partita di Sassuolo, terminerà di fatto la parte di ritiro.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy