Abbonamenti : Alcuni chiarimenti sui voucher

Abbonamenti : Alcuni chiarimenti sui voucher

Da alcune settimane, per non dire mesi, si sente parlare spesso, legati alle campagne abbonamenti delle varie società, di vaucher. I voucher, in parole spiccie, sarebbero una sorta di abbonamento ridotto, sul quale non graverebbe tutto l’iter della tessera del tifoso e che permetterebbe a chi lo

Commenta per primo!

Da alcune settimane, per non dire mesi, si sente parlare spesso, legati alle campagne abbonamenti delle varie società, di vaucher. I voucher, in parole spiccie, sarebbero una sorta di abbonamento ridotto, sul quale non graverebbe tutto l’iter della tessera del tifoso e che permetterebbe a chi lo sottoscrive, di poter acquistare un numero, seppur limitato, di partite, senza dover acquistare di volta in volta il biglietto ed a prezzi più modici.   Anche ad Empoli se ne sta parlando perchè la fetta più calda del tifo azzurro gli avrebbe chiesti alla società come implementazione alla campagna abbonamenti, per coloro che per scelta, non voglio sottoscrivere la già citata tessera del tifoso. Abbiamo avuto modo di parlare con Francesco Assirelli, responsabile della biglietteria dell’Empoli, per capire un po’ di più a che punto è la società in questa direzione e cosa realmente si può fare con questi vaucher.   Allora Francesco, come sempre la campagna abbonamenti è uno di quegli argomenti che in estate tiene banco. A che punto siamo? Siamo alla definizione finale dei prezzi, che non dovrebbero discostarsi da quelli della passata stagione. A breve dovremmo essere in grado di comunicare pubblicamente l’apertura della campagna abbonamenti e far partire la prelazione.”   Prelazione che dovrebbe essere aperta a tutti coloro in possesso non solo del vecchio abbonamento ma anche a quelli che hanno acquistato il tagliando per il ritorno del playout.. Si questo è un regalo che ha voluto espressamente il Presidente Corsi, e noi con piacere saremo felici di rendere vecchi abbonati tutti quei tifosi che quella sera hanno dato un grande contributo alla permenza in B.”   Si parla di voucher. In questa direzione l’Empoli come si sta muovendo ? Ci stiamo muovendo come sempre si fa verso le novità. Stiamo raccogliendo le prime informazioni e ci stiamo interfacciando con la Lega e gli altri club per capire meglio le potenzialità e le criticità del prodotto.”   Però ci confermi che la cosa sarà fattibile, visto anche lo sdoganamento da parte dell’Ossevatorio? Si, è una cosa che si farà. Sarà quindi possibile per i tifosi, parallelamente all’abbonamento, sottoscrivere questa forma di fidelizzazione non costituente Tessera del Tifoso. Sarà di fatto una card elettronica da passare sotto il tornello come avviene già con abbonamenti e biglietti e potrà contenere un numero massimo di 10 eventi.”   Spigaci meglio questo ultima parte… Su questa card elettronica, il tifoso potrà decidere di acquistare un pacchetto di partite, ripeto per un massimo di dieci. Le gare dovranno essere consecutive, quindi non ci sarà la discrezione del tifoso di scelgliere gli eventi ma partirà dalla prima gara cronologicamente dopo la sottoscrizione per le dieci a venire. Al termine dell’ultima gara la card scadrà e ne dovrà essere fatta una fisicamente nuova.”   Come prezzi? ” Come prezzi cercheremo di mantenere lo stesso prezzo/gara per gli abbonati, quindi alla fine sarà di fatto come un abbonamento.”   Commercialmente ci sarà il vincolo con una banca? No, non ci sarà nessun legame con alcun istituto finanziaro. La card, quando saremo apposto per le emissioni, si farà da noi e da noi verrà consegnata al tifoso.”   Tempi? Dico subito che difficilmente riusciremo ad essere pronti per la prima di campionato, se tutto va bene dalla terza/quarta sarà possibile iniziare a fare sottoscrivere i vaucher.”   Ricordiamo che però che questi non permetteranno comunque di andare in trasferta quando ci saranno le limitazioni… No, per questo tipo di situazione resta ancora necessaria la sottoscrizione della Tessera del Tifoso. Il Vaucher, da un punto di vista, diciamo legale, seppur nominativo e con allegata l’immagine fototessera del titolare, non passa per la questura, a differenza appunto della prima. Sarà comunque un’ottima opportunità per comodità e per un discorso di risparmio.”   Grazie e ci aggiorniamo a quando verrà ufficializzato il tutto… Si, a quel punto potremo dare informazioni anche più precise.”   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy