Alessandro Piu a PE: “Cerco di dare tutto in allenamento per ripagare la fiducia del mister””

Alessandro Piu a PE: “Cerco di dare tutto in allenamento per ripagare la fiducia del mister””

Al termine dell’allenamento odierno abbiamo intercettato l’attaccante azzurro Alessandro Piu, che a Roma è entrato in campo a 11 minuti dal termine e ha cercato di dare il suo contributo al reparto offensivo empolese. Ecco le sue parole:   Alessandro, che effetto ti ha fatto entrare allo Sta

Commenta per primo!

Alessandro+Piu+Italy+U19+v+Albania+U19+rtEGANcGSCmlAl termine dell’allenamento odierno abbiamo intercettato l’attaccante azzurro Alessandro Piu, che a Roma è entrato in campo a 11 minuti dal termine e ha cercato di dare il suo contributo al reparto offensivo empolese. Ecco le sue parole:   Alessandro, che effetto ti ha fatto entrare allo Stadio Olimpico? “È stata una grande emozione, ma ero molto più tranquillo rispetto al mio esordio. Certo, l’Olimpico è un gran bello stadio, ma passato il momento della sostituzione non mi sono neanche reso conto di essere lì. Pensavo solo a giocare. Sono comunque contento della mia prestazione, erano pochi minuti e ho provato a dare il massimo”.   Alla fine è andata male, ma fino al gol di Pjanic eravamo stati in partita. “È stata una partita condizionata da due calci piazzati, peccato perché fin lì avevamo giocato alla pari e potevamo portare a casa punti preziosi”.   Come stai vivendo questo inizio di stagione, in cui ha avuto la gioia dell’esordio con l’Atalanta e la seconda presenza contro la Roma? “Mi sono sempre allenato bene per farmi trovare pronto. A inizio stagione non sapevo nemmeno se sarei rimasto, sento comunque la fiducia del mister e lavoro tutti i giorni per ripagarla”.   Ti saresti aspettato di rimanere a Empoli oppure pensavi di andare a giocare altrove per fare esperienza? “All’inizio pensavo di andare in prestito per avere spazio, ma alla fine sono contento di essere rimasto qua. Andando via forse avrei giocato di più ma non avrei potuto imparare dai miei compagni come Maccarone e Pucciarelli. È vero, sono giovane, ma appunto per questo ho tanto da imparare”.   Sabato prossimo ci aspetta un difficile match casalingo contro il Genoa. Cosa ti aspetti da questo partita? “Mi aspetto una squadra aggressiva, ma noi cercheremo di giocarcela e di portare a casa i tre punti, che per noi sarebbero fondamentali”.   Simone Galli    

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy